Archivio per dicembre 2008

Dicono di noi …

Leggiamo,

sul sito di Sergio Pede

che “Italia dei valori denuncia: PD- ASSOPIGLIATUTTO”.

Pubblichiamo il testo del volantino:


cit on

ASSO PIAGLIATUTTO!

Il Partito Democratico fagocita l’ennesimo
assessorato preoccupato più di risolvere
i propri conflitti interni che di condividere un
progetto unitario nell’amministrazione del
territorio.

ABBIAMO PERSO LA
PAZIENZA!

Tutelando gli elettori che con il loro consenso
ci hanno permesso di divenire la terza forza
politica della città, riteniamo di dover
proseguire il nostro cammino in assoluta
autonomia e, come sempre,
dalla parte dei cittadini

Italia dei Valori Ciampino


cit off

Auguri a tutti,

IdV-Ciampino-Blog

Annunci

Statistiche di Ciampino

Siamo in chiusura del 2008, vediamo un po’ di statistiche:

SMOG:

statistiche al 2006:

studio smog 2006

Monitoraggio Qualità dell’Aria

Legenda dati smog: vedi “inquinanti monitorati” al link precedente.

ACUSTICA e Numero Voli:

dati al 31 agosto 2008

Auguri di buon anno per il 2009.

IdV-Ciampino-Blog

Ma papà ti manda da solo?

Così scrive Giampaolo Pansa oggi, 29 dic 2008, sul “Riformista”.

Si riferisce, lo dice esplicitamente, a Cristiano Di Pietro.

E aggiunge:

«Farebbe comodo a tanti avere un papà come Antonio Di Pietro. Un politico sempre più potente, carico di voti, di continuo all’attacco, diventato uno dei padroni del palazzo dei partiti».

Noi, dell’Italia dei Valori, non ci stiamo a dire -come Bettino Craxi- che tutti sono colpevoli e quindi nessuno è colpevole. (E’ il discorso in cui diceva -Craxi- che se qualcuno non avesse ricevuto finanziamenti illeciti si alzasse a contestarlo, presa la parola al Parlamento della Repubblica Italiana).

Evidentemente solo Dio è perfetto, visto che è Dio, ma non si può usare il qualunquismo del dire che segnalare una persona alla attenzione di altri, *senza chiedere nulla in cambio*, se non la attenzione, sia uguale alla corruzione e alla malversazione.

Non hanno funzionato gli schizzi di fango nella fuga all’estero di Bettino Craxi  e non funzioneranno anche oggi.

Perché gli Italiani sanno riconoscere la differenza tra chi ruba e chi si presenta ai magistrati per potere rispondere delle proprie azioni, non delegittimando l’azione della magistratura.

Cristiano Di Pietro può ben andare da solo perché non è un delinquente.

Aizzare la folla con il “dagli all’untore!” -questo mi sembra strabiliante- non si vedeva più dai tempi che descrive Alessandro Manzoni nei Promessi Sposi quando descrive la peste.

Evidentemente si preferisce cavalcare argomenti irrazionali anziché la cronaca dei fatti in una funzione della informazione che corre in soccorso al principe e ai suoi vassalli.

Nell’era di internet però non esistono solo gli editti e le grida da dare al volgo e le persone riescono a formarsi una opinione scendendo nel dettaglio dei fatti.

Se in una conversazione telefonica la moglie dice a Mautone: «Tu non ti devi muovere da Napoli. Il potere che tieni qua non lo puoi tenere a Roma!… Buttarla sul ricatto del figlio è l’unico sistema» ..

Allora c’è da fare una distinzione tra chi agisce illegittimamente e tra chi non ci sta a delinquere:

IdV-Ciampino-Blog

Alessandro Manzoni

Alessandro Manzoni

DDL 586 e 905-22/12/2008

Approvati il 22/12/2008  Ddl 586 e 905:

Adesione della Repubblica italiana al Trattato concluso il 27 maggio 2005 tra il Regno del Belgio, la Repubblica federale di Germania, il Regno di Spagna, la Repubblica francese, il Granducato di Lussemburgo, il Regno dei Paesi Bassi e la Repubblica d’Austria, relativo all’approfondimento della cooperazione transfrontaliera, in particolare allo scopo di contrastare il terrorismo, la criminalità transfrontaliera e la migrazione illegale (Trattato di Prum). Istituzione della banca dati nazionale del DNA e del laboratorio centrale per la banca dati nazionale del DNA. Delega al Governo per l’istituzione dei ruoli tecnici del Corpo di polizia penitenziari

vedi:

http://www.senato.it/leggiedocumenti/28689/30479/listaleggiedoc.htm

http://www.italiadeivalori.it/

http://www.senato.it/leg/16/BGT/Schede/Ddliter/dossier/32011_dossier.htm

Saluti

IdV-Ciampino-Blog

Auguri di Buon Natale!

a voi tutti auguri ..

buon Natale e felice anno nuovo ..

buon Natale e felice anno nuovo ..

IdV-Ciampino-Blog

24 dic 2008 (intercettazioni ? Ok!)

Se vi è un valore questo è la verità.

Chi accoglie la verità dovrebbe temere che sia nota? ossia dovrebbe temere la trasparenza? Noi -dell’Italia dei Valori- siamo per il concetto di trasparenza.

Ecco che -allora- è esemplare l’atteggiamento dell’Onorevole Di Pietro di dire ai magistrati “Buon lavoro e andate avanti”!

Poiché -naturalmente- non c’è nelle intercettazioni alcuna informazione di reati, ma -anche ve ne fosse- comunque è compito della giustizia sindacare se vi sono reati da perseguire.

Vi è un solo metodo per far prevalere l’onestà: che si possano sapere i fatti.

Per completezza di informazione mettiamo qui di seguito l’intervento che l’Onorevole Di Pietro mette oggi sul suo Blog:

http://www.antoniodipietro.it/


cit on

Magistrati avanti tutta

Cittadino e politico a prova di intercettazioni ed orgoglioso del mio operato di Ministro: tale mi sento dopo la pubblicazione di alcuni stralci di intercettazioni disposte dalla Procura di Napoli nei confronti del dirigente del Ministero delle infrastrutture, dr. Mario Mautone, nell’ambito dell’inchiesta sul “sistema Romeo”, su cui sta indagando la magistratura partenopea.

Non so nulla di più di quello che ho letto sui giornali circa le accuse che vengono mosse a questo dirigente ministeriale e mi auguro che egli possa dare ogni spiegazione nelle sedi opportune per giustificare il suo operato. Però, una cosa so per certo: ed è che io – quando arrivai al ministero – presi una decisione che ora , a ragion veduta, si è dimostrata davvero azzeccata. L’ho trasferito ad altro incarico e l’ho spostato di sede, togliendogli, quindi, ogni possibilità di fare danni anche se avesse voluto. Sia chiaro, non l’ho fatto solo con lui, né perché avevo contezza di indagini specifiche sul suo conto da parte della magistratura napoletana. L’ho fatto anche con diversi altri dirigenti del ministero.

Le ragioni di questa mia decisione di allora sono state le più varie: perché “chiacchierato”, perché per lungo tempo nella stessa sede (specie quelli che, come Mautone, erano dislocati in sedi “calde” del Meridione), per permettere all’interessato di fare altre esperienze e così migliorare il proprio curriculum professionale.

Ora si scopre – ed anche io l’ho scoperto solo a seguito delle indagini che la magistratura napoletana sta svolgendo – che ci sarebbe stato anche un tentativo di intervenire su mio figlio Cristiano per evitare il trasferimento di Mautone (anzi, addirittura qualcuno dice di aver tentato di ricattare proprio mio figlio). Se così fosse il fatto è grave e vorrei sapere chi ha dato l’ordine, ma, per onestà intellettuale, dico subito che né io, né mio figlio abbiamo mai avvertito l’esistenza di tali pressioni o richieste, tanto è vero che il trasferimento c’è stato eccome, senza indugi e senza remore.

Quanto a mio figlio, egli – come consigliere provinciale di Campobasso – ha effettuato alcune telefonate istituzionali a Mautone (come entrambi hanno già pubblicamente ammesso) e ciò, soprattutto, per perorare il completamento di alcune caserme dei Carabinieri nel Molise. Fin qui ha fatto bene. Era suo dovere politico e istituzionale. Mio figlio, inoltre – come risulta da alcune telefonate – avrebbe segnalato anche il nominativo di un paio di, a suo dire, bravi professionisti al dr. Mautone. E’ un comportamento certamente senza alcuna rilevanza penale ma – a mio avviso – comunque non opportuno e non corretto. Ma siccome questo è solo il mio punto di vista e quindi è di parte (e di padre), bene fa la magistratura ad indagare per accertare come stanno effettivamente le cose. I magistrati facciano il loro lavoro. Oggi, domani e sempre. Non c’è figlio che tenga e che possa condizionare l’azione della giustizia. Chi, come me e come Cristiano, non ha nulla da temere, non può e non deve unirsi – come in molti forse speravano – alla politica paludata che se la prende con i magistrati e chiede la riforma delle intercettazioni.

Come ogni buon cittadino incoraggio l’azione dei magistrati. Chi non ha nulla da temere deve puntare alla verità. E, come ogni buon ministro, sono orgoglioso di aver preso quelle decisioni a suo tempo perché un buon ministro ha il dovere anche di evitare che si creino delle sacche di contiguità tra istituzioni ed affari.

A differenza di tanti miei colleghi politici, se le vicende che riguardano la mia persona arrivano sui giornali, non grido allo scandalo, ma al salutare intervento della magistratura. Mai e poi mai mi lamenterei del fatto che i giornali riferiscono del comportamento di un personaggio politico, anche se riguardano me o la mia famiglia. Vogliono farmi dire che le intercettazioni devono essere fermate? Mai! Sono uno strumento indispensabile per i magistrati. Anzi, auguro loro, anche a quelli della procura di Napoli: “Buon lavoro e andate avanti”.


cit off

IdV-Ciampino-Blog

Alcuni aggiornamenti

In questa parte propriamente blog, ossia che raccoglie gli aggiornamenti,  informiamo che sulla pagina «Info» sono disponibili dei riferimenti, compresi i numeri telefonici, di professionisti (di Idv) che danno assistenza fiscale, informatica, legale, gratuitamente (come primo orientamento), previo appuntamento telefonico.

IdV-Ciampino-Blog


Calendario

dicembre: 2008
L M M G V S D
    Gen »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Categorie

Commenti Recenti

salvatore su MANIFESTAZIONE 13 MARZO 2010 O…
Valentina73 su 17 giugno 2011 ore 21:00 diret…
Miriam Pellegrini Fe… su Come si vota? [amministrative…
web master idv ciamp… su Comunicato 05-01-2011
vincenzo su Comunicato 05-01-2011

Flickr Photos

Categorie


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: