Archivio per 17 gennaio 2009

Ricapitalizzazione delle banche

Calpestare gli innocenti?

Orwell 1984: Calpestare gli innocenti?


Può risultare un po’ oscura la parola “capitalizzazione/ri-capitalizzazione” alla maggioranza delle persone che non vengono da studi di economia e finanza.

Significa semplicemente -capitalizzazione- che una impresa che ha un capitale, allora, dispone delle risorse (sia denaro, sia mezzi tecnici) per gestire la sua attività. Quindi ri-capitalizzazione, è ripristinare il capitale.

Cosa succede se -una impresa- anche essendo potenzialmente in grado di produrre ricchezza, magari a causa di ammanchi di denaro, va in passivo?

Vediamo un caso noto: Il caso Parmalat.

La Parmalat è una impresa in grado di produrre ricchezza i sui “ricavi – costi” = utili -> sono positivi, normalmente.

Se però utilizza tali “utili” per attività che la indebitano o vi sono dei flussi finanziari che vanno a destinazioni illecite e/o non più recuperabili si può creare un “buco” (una mancanza di soldi o di beni) nel bilancio.

Fu fatta una legge apposita perché la Parmalat non potesse fallire e il “buco” -infine dichiarato dalle società di revisione- fosse sanato ..

Il punto è che fu sanato non dalla proprietà, ma dai fondi pubblici, in cambio del premunirsi di maggiori controlli e a beneficio delle persone che ci lavoravano e prendevano uno stipendio e realizzavano la società civile.

Una situazione analoga si sta verificando non per una singola impresa, come la Parmalat, ma _per tutte le banche del pianeta terra_.

Se seguite le pagine economiche estere, tutte le banche maggiori dichiarano perdite che puntualmente vengono sanate con i fondi pubblici. Alcune, poche, sono state lasciate fallire, per la verità, e anche lì bisognerebbe spiegare che tipo di principio ha selezionato i casi yes, dai casi negativi.

Ma anche nel caso tedesco (*) il governo ha preteso un pacchetto azionario di controllo, mentre meccanismi di uguale trasparenza non sempre vengono discussi.

(*)
vedi
11/01/2009 Blog: Commerzbank
14/01/2009 Blog: Deutsche Bank

Oggi esaminiamo il caso “Citigroup”.

Dal link1 (BBC):

The government also agreed to guarantee up to $306bn (£205bn) of risky loans and securities on Citigroup’s books.

Che -tradotto- significa:

Il governo ha accettato di garantire 306 bn(miliardi) di dollari a Citigroup.

Non sono questioni politiche?

Il riassetto finanziario dei gruppi bancari a livello planetario non è una questione da spiegare?

Perché tutte le banche sono in deficit?

Da cosa è dipeso?

Il meccanismo dei mercati internazionali -senza organismi internazionali garanti della legalità delle transazioni- non è a rischio di _ripetere_ il dissesto finanziario?

Purtroppo in Italia è più importante il problema che il giornalista Santoro mostra le immagini di migliaia di morti civili e non del fatto che le sedi Onu sono bombardate dall’esercito agli ordini dell’attuale governo di Israele.

E’ più importante censurare l’informazione che avere fiducia che il mostrare i fatti sia il primo passo di conoscere per deliberare.

I quotidiani hanno come prima notizia il fatto che l’On Di Pietro si sia recato spontaneamente a testimoniare per consentire alla magistratura di assodare la realtà dei fatti in merito alla scientifica manovra di discredito attuata nei confronti di IdV, poiché necessita screditare chi ha detto “La Legge è uguale per tutti!” come c’è scritto in tutti i tribunali, e -quindi- il Lodo Alfano è da cassare alla vista delle persone che amano la legge e il diritto.

Dobbiamo accettare, noi patria di eroi, santi e navigatori il fatto di poter essere trattati da minus habens?

Di poter credere che la gestione della cosa pubblica sia andare a mettere sotto la lente di ingrandimento dei fatti di non rilevanza penale? … mentre l’intero sistema economico e finanziario del pianeta è al collasso senza avere informazioni ..

-su cosa abbia causato il collasso economico?
-su cosa intenda proporre la politica?

Noi dell’IdV abbiamo un patrimonio: la fiducia che si riconosce alle persone oneste e quindi basiamo la nostra credibilità sul concetto che i fatti, tutti i fatti, siano noti. Non vi fidate dello spettacolo di nani e ballerine poiché del “grande fratello” si può fare a meno ..

IdV-Ciampino-Blog

Annunci

Calendario

gennaio: 2009
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Categorie

Commenti Recenti

salvatore su MANIFESTAZIONE 13 MARZO 2010 O…
Valentina73 su 17 giugno 2011 ore 21:00 diret…
Miriam Pellegrini Fe… su Come si vota? [amministrative…
web master idv ciamp… su Comunicato 05-01-2011
vincenzo su Comunicato 05-01-2011

Flickr Photos

Categorie

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: