Archivio per febbraio 2009

Il mio nome è Bond .. Tremonti Bond!

Giulio Tremonti

Giulio Tremonti

Un approfondimento sulla questione “Tremonti Bond”:

Stiamo parlando di “obbligazioni economiche”.

Secondo il codice civile sono “obbligazioni” gli impegni derivanti da contratto o da adempimenti previsti per legge o da violazione di legge. In particolare vi è il DL 01/09/93 n.385 poi convertito in testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia che disciplina le norme per le emissioni di titoli di obbligazioni economiche.

In sintesi, se una banca emette tali titoli si impegna a restituire il valore rastrellato dal mercato, alla scadenza prevista, più un incremento economico sul capitale iniziale secondo la fattispecie particolare del titolo obbligazionario sottoscritto.

link al DL 01/09/93 n.385

Necessita sapere che tale forma di investimento ha avuto un discreto successo anche in Italia, negli ultimi anni, ma vi sono timori che alcuni istituti bancari possano non onorare le obbligazioni.

Si legga, per esempio, l’articolo seguente:

link dal sole 24ore

La discussione nello studio della crisi internazionale ha -allora- valutato di concedere maggiori garanzie -da parte dei governi- sulla solvibilità degli impegni assunti dalle banche.

Articoli per approfondimenti:
Situazione al 18/10/2008:
dal sole 24 ore

Situazione al 28/02/2009
link da www.ultimenotizie.tv

Concludendo:
E’ una forma di maggiore garanzia -il progetto detto “Tremonti Bond”- in cui entra anche lo stato a garantire la solvibilità dei titoli di tipo “obbligazioni”, come del resto è la politica europea in questo momento.

link dal sole24 ore

IdV-Ciampino-Blog

Nucleare da fissione o da fusione?

Centrali di terza generazione?

Centrali di terza generazione?

Abbiamo aggiornato la pagina “video” di questo blog.
C’è ora anche una intervista a Antonio Di Pietro sulla novità dei contatti tra il governo italiano e quello francese per uno studio di fattibilità basato su centrale oramai obsolete classificate di terza generazione, quando già sono allo studio quelle di quarta generazione e la fisica italiana e mondiale studia la fusione fredda (senza pericoli di scorie radioattive) già dal 2000.

Diamo alcuni link per informarsi sul nucleare:
http://it.wikipedia.org/wiki/Disastro_di_%C4%8Cernobyl%27

L’informazione che in Italia si è tenuto un referendum sull’uso del nucleare che dovrebbe essere ripetuto se si vuole supporre che l’Italia non sia più contraria alla tecnologia nucleare:
link su referendum (da il sole24ore)

Alcune notizie sugli incidenti nelle centrali nucleari:
http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_civilian_nuclear_accidents

Link sulla fusione fredda:
La descrizione dell’esperimento (sulla fusione fredda) di Arata (22 maggio 2008):

http://www.lenr-canr.org/News.htm#Downloads

Articolo del sole 24ore che commenta l’esperimento di Arata:

linksole24ore

IdV-Ciampino-Blog

Modello Cinese?

mani di forbice

mani di forbice by precaria

La sinistra cade perché *si è scollegata dalla sua base elettorale*.

Non si possono mettere da parte le persone -stragrande maggioranza
della società- che attendono che qualcuno sappia capire come si riforma
una società in cui la ricchezza, le proprietà, le opportunità sono
sbilanciate in un cerchio sempre più stretto fino a che assisteremo ad
un collasso modale.

A che serve aiutare la produzione dell’auto se non ci sono più persone
che abbiano i soldi per comprale?

Come mai in Cina la produzione ancora va a tutto vapore e nel resto del
mondo c’è la recessione?

Esaminiamo il “modello cinese” su Peace Reporter nel seguente articolo:

http://it.peacereporter.net/articolo/3315/


cit on

Non è sfruttamento. Che i cinesi producano a poco prezzo perché la mano d’opera costa poco o per effetto dell’economia sommersa è una sciocchezza. Ogni fabbrica si deve far carico di un sistema di protezione sociale perché manca quello nazionale. Il fatto è che negli ultimi vent’anni c’è stato un fortissimo svecchiamento delle maestranze e degli impianti. Oggi ci sono operai giovani con scarsa qualificazione e dunque con basse retribuzioni perché le linee di produzione sono modernissime, acquistate da noi e dai giapponesi, svizzeri, tedeschi, francesi, canadesi, australiani, israeliani e dagli stessi americani ‘chiavi in mano’, in cui bisogna solo pigiare bottoni.

Le ragioni sociali. La mano d’opera giovane non ha carichi familiari e non ha malattie invalidanti, il sistema quasi militarizzato evita l’assenteismo e le fabbriche hanno ancora trent’anni davanti prima di cominciare a pagare una pensione. Inoltre, la gente è frugale, si accontenta di poco, perché quel poco è già molto rispetto al nulla di pochi decenni fa. C’è una estrema attenzione a non provocare improvvisi salti di benessere generalizzato che potrebbero scatenare le invidie o le disparità sociali, mentre si promuove l’accumulo di ricchezza da parte di pochi (in senso relativo) come incentivo motivazionale.

Modello coinvolgente. E’ stato anche superato il problema generazionale: i vecchi che non producono o gli impiegati statali che sono pagati poco non si vergognano di avere figli che guadagnano più di loro (come invece succede nei Balcani toccati dal benessere occidentale). I lavoratori non vivono in condizioni di schiavitù, a meno di quelli in mano alle cosche mafiose o alla criminalità organizzata. Come da noi. Hanno piuttosto un modello ‘coinvolgente’, difficile da concepire, per noi. Per costruire una diga, ad esempio, tutto un villaggio si è trasferito da 700 chilometri di distanza, ed il capo villaggio funge da regolatore, da funzionario di polizia, da organizzatore dei turni… Questo sistema li porta certamente a contrarre i costi, ma il beneficio ricade su tutti.

Ricchi e poveri. La Cina ha 1 miliardo e 350milioni di persone. La parte viva della società, chi partecipa alla produzione di reddito ed al consumo sono 350 milioni, tutti dislocati nella fasce costiere e nei centri urbani. Gli altri vivono in una economia di autosufficienza: consumano quanto producono. Lentamente però si muovono verso le periferie delle città, penetrano nel tessuto produttivo e del consumo. Si sviluppano ricchezza e risparmio.


cit off

L’articolo sopra citato è del 08/09/2005 ed è la vecchia concezione dell’esportazione della democrazia e del neo liberismo.

Una concezione per cui la semplice azione del “mercato” avrebbe creato sviluppo e progresso sociale.

E’ sintomatico di analisi ottimiste fidando che la classe dirigente possa agire senza che nessuno disturbi il manovratore.

Purtroppo l’ottimismo degli iper-liberisti era stato mal riposto, poiché la storia non è andata così.

Oggi il nuovo Segretario di Stato USA Clinton inizia il suo primo giro internazionale che toccherà anche il pianeta Cina con il modello “Bush” che ha già creato la crisi dentro cui siamo.

Il modello “Obama” (teoricamente) dice altro:

Dice che i diritti umani sono una tutela anche per la economia, poiché una società in cui non sono tutelati i diritti di espressione e il diritto di sciopero procede senza lacci e laccioli, ma -poi- collassa.

Collassa perché il costo del lavoro e le garanzie sociali debbono essere monitorate con più soggetti con un diritto a potere esprimere un punto di vista politico e grazie alle garanzie sindacali.

La stessa sinistra -in Italia- fallisce non perché la maggior parte della popolazione non sia in condizioni disagiate, ma perché non si sente rappresentata.

Il modello cinese, quello in cui non ci sono dissensi .. perché si è in una società del grande fratello .. prevede uno sviluppo illimitato, ma già ora l’aria in Cina è irrespirabile per l’inquinamento da carbone che rappresenta la primaria fonte energetica cinese.

Alla vecchietta che protestava alle ultime olimpiadi si diceva di andare all’ufficio reclami, ma poi era arrestata.

La democrazia è un valore e il partito democratico non abbia paura di credere nella democrazia e troverà IdV nelle forze democratiche che progettano il futuro.

Ing. P.T.

IdV-Ciampino-Blog

FMI & Banca Mondiale

Gordon Brown

Segnaliamo un articolo su
euronews.net


cit on

Fondo monetario internazionale e Banca Mondiale sono istituzioni obsolete. E’ il parere del premier britannico Gordon Brown per il quale la riforma delle regole finanziarie deve passare attraverso quella dei due pilastri di Bretton Woods.
Per il primo ministro la riforma si rende necessaria alla luce delle trasformazioni del sistema economico internazionale.

“Le istituzioni che risalgono al 1940 non sono adeguate alle esigenze del 2009 – spiega il primo ministro – necessitano di riforme che le rendano idonee a un’economia globale. Avremo bisogno di un organismo mondiale permanente che si occupi di questi problemi, se vogliamo fare dei progressi”.
Fmi e Banca mondiale furono instituiti per aprire la strada al commercio libero, ma regolato al fine di evitare distorsioni, soprattutto sul mercato monetario internazionale che incoronò il dollaro moneta di riferimento degli scambi.


cit off

Commento:

Anche in Germania il cancelliere tedesco sta valutando un nuovo sistema di regole per il controllo degli strumenti bancari che risulti più affidabile di quelli che non hanno dato garanzia nella crisi attuale.

Sembra quindi che si stia creando un comune sentire della irrazionalità di lasciare così come sono gli attuali sistemi di gestione per moneta/economia/finanza.

Qual’è l’idea del governo italiano?

Il ministro Tremonti annuncia che si attende un mutamento nel nuovo ordine mondiale.

link ad adnkronos

Forse sarebbe il caso di informare anche gli Italiani .. di modo che si possa aprire un dibattito pubblico e ci sia data una informazione chiara e comprensibile.

IdV-Ciampino-Blog

La notte degli innamorati?

La notte degli innamorati?

La notte degli innamorati?

Qualcuno potrebbe domandarsi se in base alle notizie di cronaca non siamo in una “notte degli innamorati” ..

Non nel senso di festeggiare il San Valentino e il ritorno a serate romantiche, ma per il fatto della frequenza di sequestrare un uomo ed una donna che sono nella loro intimità e fargli violenza.

link1 al corriere.it
su notizia di oggi di due ragazzi di 16 e 14 anni.

Ci si dovrebbe interrogare da cosa sia causata questa violenza ed in particolare questa aggressività a sfondo sessuale, oltre che a condannarla.

link2 corriere.it
sulla azione del governo

Altrimenti -se non si riflette- si perde la bussola di una azione di contrasto che non dovrebbe essere estemporanea e dettata dalla emozione, come ad esempio nel caso Englaro.

Purtroppo l’azione di governo non dovrebbe essere una sequela di annunci e di smentite quando ci si attenderebbe una politica che sappia fronteggiare la crisi di prospettive e l’idea che la situazione è difficile, ma non disperata.

Un ottimismo della ragione che lavora per una società a cui sono riconosciuti i diritti fondamentali e non ci sia dissociazione tra i meriti acquisiti con lo studio ed il lavoro, senza che sia necessaria violenza e sopraffazione.

Se si dovesse diffondere un clima di sfiducia nella giustizia e nella dignità del lavoro e della convivenza civile .. i primi segnali sarebbero proprio un aumento della violenza apparentemente irrazionale e bestiale.

E’ quindi impegno di tutte le forze democratiche a riaffermare che la giustizia e l’azione della magistratura non va contrastata come un fastidio, ma una garanzia della vita democratica.

Che l’azione dei magistrati è una normale opera di democrazia e di speranza che i crimini possano essere scoperti e perseguiti.

Che le persone possano essere indagate con le garanzie a tutela della privacy e senza necessità di ronde di picchiatori, né spot pubblicitari.

Ing. P.T.

IdV-Ciampino-Blog

Situazione PIL 2008 Italia e UE

Uh!

Uh!

Molti quotidiani pubblicano aggiornamenti sulla situazione economica.
Già il 23 gennaio 2009 -su questo blog- pubblicavamo i dati del PIL dell’Inghilterra (United Kingdom) che risultava a chiusura di anno -1,5% rispetto al trimestre precedente del 2008:

http://www.statistics.gov.uk/pdfdir/gdp0109.pdf

Ora abbiamo anche i dati eurostat:

link eurostat

Facciamo un confronto Inghilterra/Italia:

PIL(Inghilterra, chiusura 2008 su trimestre precedente) = -1,5 %
PIL(Italia, chiusura 2008 su trimestre precedente) = -1,8 %

PIL(Inghilterra, chiusura 2008 su anno precedente) = -1,8 %
PIL(Italia, chiusura 2008 su anno precedente) = -2,6 %

link sole24ore

In merito alla valutazione (nel 2008) del calo del PIL dello 0.9% necessita leggere il seguente documento:

link istituto nazionale di statistica

Insomma mentre per l’Inghilterra c’è una pressoché uniformità di decrescita, nel caso dell’Italia con 2,6% c’è quasi un raddoppio del valore del 1,5% che fa dire -oggi- al presidente Berlusconi che “è preoccupato”.

link corriere.it

Ebbene non basta essere preoccupati, bisognerebbe dire cosa si intende fare.

Infatti la tassazione anziché diminuire è aumentata oltre il 43% in modo improvvido (se si vuole rilanciare l’economia) e la sicurezza è peggiorata nonostante le promesse elettorali prevedessero ..

+sicurezza
-tasse

In compenso c’è l’idea di aumentare il controllo su internet diminuendo le attuali maggiori garanzie a tutela di chi pubblica, oscurando un interno sito o blog anziché censurare l’articolo o inserzione che violi le leggi.

link a youtube

link a emendamento

IdV-Ciampino-Blog

Ciampino strade al 13 febbraio 2009

Un rapida rassegna della situazione delle strade a Ciampino, qui di seguito. La nostra indagine è per un invito agli automobilisti a porre la massima attenzione nel percorrere le sedi stradali. Inoltre alla amministrazione del Comune di Ciampino a tenere sotto controllo la situazione:

Via Mura dei Francesi & Via Bologna

Via Mura dei Francesi

Via dei Laghi & Via Mura dei Francesi

Via dei Laghi

Via Romana vecchia

Via Romana vecchia

Via Acqua Acetosa

Via Acqua Acetosa

Via Doganale

Via Doganale

Vicolo della Mola

Vicolo della Mola

IdV-Ciampino-Blog


Calendario

febbraio: 2009
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
232425262728  

Categorie

Commenti Recenti

salvatore su MANIFESTAZIONE 13 MARZO 2010 O…
Valentina73 su 17 giugno 2011 ore 21:00 diret…
Miriam Pellegrini Fe… su Come si vota? [amministrative…
web master idv ciamp… su Comunicato 05-01-2011
vincenzo su Comunicato 05-01-2011

Flickr Photos

Selsey Life Boat Station

A Frouxeira...

My Heart Spills into Vestal Peak

Altre foto

Categorie


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: