Archivio per 10 giugno 2009

Concerto e raccolta di fondi per Abruzzo

IdV di Ciampino aderice alla iniziativa  per “Concerto e raccolta di fondi per l’Abruzzo”.

info 1:

L’iniziativa è prevista in orario serale tra il 13 – 20 giugno 2009.

L’orario e la data precisa sarà comunicata in seguito anche qui sul blog.

Il luogo è nell’«Arena» del Parco Aldo Moro di Ciampino.

info 2:

Nel Concerto si esibiranno i gruppi emergenti del nostro territorio.

info 3:

Il ricavato, sarà devoluto a favore della Croce Rossa Italiana e della Protezione Civile.

info 4:

Non vi saranno comizi, ma solo musica.

info 5:

Finora hanno aderito all’iniziativa le seguenti forze politiche:

“Italia dei Valori” (IdV)

“Partito Democratico” (PD)

“Partito Socialista”

“Partito di Rifondazione Comunista”

“La Destra”

“PDL”

“UDC”

info 6:

“I Verdi” dovrebbero ufficializzare -a breve-  la loro adesione.

info 7:

I vari Rappresentanti delegati alla organizzazione dell’evento ricordino che la prossima riunione (per fissare le specifiche del settore organizzazione) si terrà Lunedì 15 giugno 2009 alle ore 21:00. Per maggiori informazioni scrivere al Blog di IdV.

[ultimo aggiormento alle 12.08 del 11/06/2009, zone in “corsivo” e grassetto]

IdV-Ciampino-Blog

Annunci

Clandestini: morire per paura?

La politica della sana cattiveria ..

La politica della sana cattiveria ..


cit on

Subject:
Re: Questa Italia fa orrore…[?]
Date:
Wed, 10 Jun 2009 07:28:17 GMT
From:
L
Organization:
[Infostrada]
Newsgroups:
it.cultura.filosofia, it.politica, it.cultura.religioni
References:
1

Stella Nascente wrote:
>
> Badante clandestina muore dissanguata
> “Aveva paura di chiedere aiuto” Una donna ucraina, immigrata irregolare, è
> morta nel Barese per un’emorragia. Non ha chiamato i soccorsi per paura di
> essere denunciata e perdere il lavoro.
>
> BARI – È morta dissanguata, dopo aver provato a raccogliere in una bacinella
> il sangue che stava perdendo per un aborto spontaneo. La donna, Vira Orlova,
> detta Ylenia, avrebbe compiuto 40 anni domani. Ucraina, lavorava come
> badante a Torre a Mare (Bari), ma non aveva il permesso di soggiorno. Ha
> avuto paura: paura di perdere il lavoro e di essere denunciata, se fosse
> stata “scoperta” o fosse andata in ospedale. Così non ha chiesto aiuto.
>
> È caduta a terra stremata
>
> Ylenia è stata trovata ieri dal figlio dell’anziana che accudiva. Secondo i
> carabinieri, la badante ha iniziato a perdere sangue nella notte. Lo ha
> raccolto nella bacinella, in camera sua. Chiusa nella stanza, ha aspettato e
> sperato di star meglio. Ma quando ha provato ad andare in bagno, si è
> sentita male ed è caduta: è morta senza chiamare soccorso. Il suo datore di
> lavoro ha detto che “era in prova” da pochi giorni (è illegale impiegare
> irregolari). Con sé aveva solo il passaporto – senza visti di ingresso – e
> 30 euro nel portafoglio. Ora all’ospedale ci andrà: per l’autopsia.
>
> “Fuori legge”
>
> L’immigrazione irregolare da maggio scorso è diventata reato.”Dopo la
> propaganda fatta sulla misura del governo che permetteva ai medici di
> denunciare i pazienti senza permesso di soggiorno, molti immigrati non si
> fidano più, anche se la norma alla fine non è stata approvata”. Lo spiega l’esperto
> di immigrazione Sergio Bontempelli.
>
> Elena Tebano

Ho messo il punto interrogativo, cara Anna, spero mi scuserai, perché
-secondo me- bisognerebbe sempre interrogarsi sulle cose.

Non perché io non provi un istinto di orrore a vedere ciò che tutti
possono vedere ..

Ma perché solo la ragione ed il ragionamento ci possono fare capire che
non è una questione dovuta al fato che ciò che succede -> succeda.

E -quindi- ti dico come la vedo io:

E’ avere scientemente seminato

-paura

-xenofobia

-miseria

-disperazione

[…]

Che crea la mostruosità che si mostra.

I due leghisti Olido Romano e Rosa Bazzi che hanno sterminato la
famiglia che gli viveva affianco, che aveva un bambino che disturbava
con il suo piangere .. che però era figlio di Azouz, un extracomunitario,
erano due persone normali.

E’ normale che l’odio razziale porti a desiderare lo sterminio degli
altri considerati inferiori, che ci ruberebbero il lavoro, la casa, il
futuro.

La signora Bazzi, non poteva -inoltre- avere figli, e quindi a cosa gli
serviva una idea di Dio che premiasse l’altro a disfavore del sé?

Perché la nostra idea di verità e giustizia è sempre una spada che deve
essere strumento di dominanza sugli altri (se ambiamo a dominare, anziché amare).

I figli degli altri, invece, dovrebbero essere anche nostri figli.

Perché i figli, anche se fossero nostri, non sono nostri.

E’ la capacità di amare che ci manca.

E l’assenza di capacità di amare e l’esercizio all’odio quello che -se
non sarà fermato- ci distruggerà.

Grazie del tuo pensiero e della Vs attenzione,

L

Un articolo sulla strage di erba del corriere.it

Una riflessione tramite una poesia di Gibran, dedicata ai figli:

Poesia di Gibran – I Figli-

I Figli

I Figli

E una donna che reggeva un bimbo al seno disse, Parlaci dei Figli.
E lui disse:
I vostri figli non sono figli vostri.

Sono i figli e le figlie della brama che la Vita ha di se stessa.
Essi vengono attraverso voi ma non da voi,
e sebbene siano con voi non vi appartengono.

Potete donare loro il vostro amore ma non i vostri pensieri.
Poiché hanno pensieri loro propri.
Potete dare rifugio ai loro corpi ma non alle loro anime,
giacchè le loro anime albergano nella casa di domani,
che voi non potete visitare neppure in sogno.

Potete tentare d’esser come loro, ma non di renderli
come voi siete.

Giacchè la vita non indietreggia nè s’attarda sul passato.

Voi siete gli archi dai quali i vostri figli,
viventi frecce,
sono scoccati innanzi.

L’Arciere vede il bersaglio sul sentiero dell’infinito,
e vi tende con la sua potenza affinchè le sue frecce possano
andare veloci e lontano.

Sia gioioso il vostro tendervi nella mano dell’Arciere;
poiché se ama il dardo sfrecciante,
così ama l’arco che saldo rimane.

GIBRAN

P.S.

Per Raffaele (su it.cultura.religioni):

Il fatto che sia ordinario che i bambini siano educati a desiderare la
morte pur di potere distruggere il nemico è un’idea inculcata tramite la
religio, il legarli, all’odio -> come metodo di spegnersi, anziché
ex-sistere.

Non vi sono più steccati da difendere per la purezza del pensiero.

Il pensiero si deve incuneare in ogni dove, perché la vera spada è la
parola e quando cessa la parola vi è solo la morte, e non solo la morte
materiale.


cit off

IdV-Ciampino-Blog


Calendario

giugno: 2009
L M M G V S D
« Mag   Lug »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Categorie

Commenti Recenti

salvatore su MANIFESTAZIONE 13 MARZO 2010 O…
Valentina73 su 17 giugno 2011 ore 21:00 diret…
Miriam Pellegrini Fe… su Come si vota? [amministrative…
web master idv ciamp… su Comunicato 05-01-2011
vincenzo su Comunicato 05-01-2011

Flickr Photos

Categorie

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: