Il punto sulle prossime elezioni comunali di Ciampino!

pubblicata da Domenico Boiano il giorno lunedì 21 febbraio 2011 alle ore 22.06

Con la presentazione della candidata del PDL e l’annuncio della candidatura di Massimo Zito, per il Polo centrista, a Sindaco di Ciampino, il quadro complessivo per le prossime elezioni comunali si va ormai delineando.

Finora ci sono quattro candidati: due dell’ area centro-destra ( Zito e Contestabile) e due dell’area centro-sinistra ( Lupi e Santoro).

Le “chanches” di partenza – al di là degli “strombazzamenti” elettoralistici dei candidati del PD e del PDL – sono sostanzialmente equilibrate: Santoro e Zito, ognuno per le proprie aree di riferimento (centrosinistra e centrodestra), rappresentano ” la novità ed il rinnovamento”  (anche nelle loro figure e storie personali), mentre Lupi e la Contestabile – ciascuno nella sua rispettiva precedente funzione di governo ed opposizione – rappresentano il.. “dejà vu”, nonché l’essere, quest’ultimi, entrambi, espressione, non autonoma, di altri “riferimenti” politici a forte valenza “padronale” ( Perandini e Ventucci).

E’ altresì chiaro che se i cittadini di Ciampino, non contenti di come è stata amministrata finora la città, volessero “cambiare pagina”, dovrebbero rivolgere il proprio consenso elettorale – a seconda della  loro area politica di appartenenza – su uno dei “nuovi” candidati ( Santoro o Zito).

Viceversa, se i Ciampinesi fossero  soddisfatti di come finora..” sono andate le cose”, dovrebbero optare – sempre secondo la loro area di appartenenza – per un candidato della seconda coppia ( Lupi o Contestabile):”coppia” che, seppure con diversi ruoli ( governo ed opposizione), ha comunque esercitato una funzione amministrativa nella città.

Va peraltro ribadito che la candidatura di Santoro non è nata su una volontà di IDV di Ciampino di “fuoriuscita” dall’area politica di centrosinistra; al contrario, essa è nata per “mantenere” al centrosinistra il governo della città!

Dopo la prova “deludente” del decennio “perandiniano” e la totale “inadeguatezza” della candidatura di Lupi, IDV non poteva non raccogliere…”il grido di dolore” che si levava nella città.

Non è vero, perciò, che IDV, a Ciampino, si accingerebbe – come raccontano “i seguaci” di Lupi – a regalare alla destra berlusconiana il governo comunale;  sono state, al contrario, le.. “scelleratezze” politiche dell’attuale amministrazione  e la “negatività” della candidatura PD  ad offrire al PDL, su un piatto d’argento, le “chiavi” del Comune.

IDV, con la candidatura “precoce” di Santoro, ha impedito, e tenta tuttora di impedire, che una sorta di… “patto scellerato” ( la vera sostanza del Peranducci) consegni, questa volta, alla destra berlusconiana il governo di Ciampino.

Ciò che sosteniamo è talmente vero da essere stato confermato, nei fatti,  dalle  “fratture” politiche che si sono prodotte in tutti i partiti del centrosinistra Ciampinese( PD, SEL, PSI)  sulla valutazione politica della candidatura di LUPI.

A questo punto, e con il reale pericolo che il PDL, dopo ” l’entusiasmante” presentazione della sua candidata, conquisti, nella prossima primavera, il Governo di Ciampino, ci corre l’obbligo morale di fare due appelli:

1) Il PD, con i suoi “associati” ciampinesi, ritiri la candidatura di Lupi e confluisca sulla candidatura di Santoro( ricordiamo, a tal proposito, che negli altri comuni della provincia di Roma sono espresse dal PD quasi tutte le candidature a Sindaco):mentre a Ciampino Santoro  potrebbe mantenere – per il profondo rinnovamento che la sua candidatura produrrebbe – il Governo di Ciampino al centrosinistra.

Se il ritiro della candidatura Lupi non fosse possibile, per l’arroganza e l’insipienza  del gruppo maggioritario del PD ciampinese, facciamo appello:

2) alle altre formazioni politiche del centrosinistra e non ( anche formalmente minoritarie, con o  senza “simboli”),  a mettere da parte eventuali interessi di sigla ed a  costituire delle liste, anche civiche, in sostegno di Santoro ( senza “sprecare” in alcun modo voti utilissimi  per andare al ballottaggio).

Non è più tempo di stare alla finestra per scegliere all’ultimo momento ciò che può essere più conveniente!

E’ tempo di agire e costruire la più vasta alleanza possibile ( fatta alla luce del sole  e  senza affidarsi al SOLO “miracolo” del “voto disgiunto”)!

Solo mettendoci TUTTI la “faccia” – come abbiamo fatto e come continueremo a fare noi di IDV – che questa città potrà avere un futuro migliore!

Abbiamo un debito “morale” da assolvere, per le prossime generazioni che a Ciampino dovranno e vorranno vivere, per i nostri figli e per i nostri nipoti!

Domenico Boiano

link originale su facebook:

http://www.facebook.com/#!/note.php?note_id=196917603671144

Annunci

0 Responses to “Il punto sulle prossime elezioni comunali di Ciampino!”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Calendario

febbraio: 2011
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28  

Categorie

Commenti Recenti

salvatore su MANIFESTAZIONE 13 MARZO 2010 O…
Valentina73 su 17 giugno 2011 ore 21:00 diret…
Miriam Pellegrini Fe… su Come si vota? [amministrative…
web master idv ciamp… su Comunicato 05-01-2011
vincenzo su Comunicato 05-01-2011

Flickr Photos

Categorie


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: