Archivio per aprile 2011

Articolo di Adriano Celentano su “il fatto” [29-04-2011]

“Berlusconi ci avvelena, cacciamolo col referendum”

cit:
Non so come si pronuncerà la Cassazione. È a lei che spetta l’ultima parola per decidere se il quesito referendario è venuto meno o no. In ogni caso non si potrà fare a meno di andare a votare. Se non altro per non deludere quel MILIONE di persone che vede in Antonio Di Pietro l’unico vero combattente per la salute delle prossime generazioni. Perché di questo si tratta, cari amici fascisti, STUDENTI, leghisti, comunisti e operai insicuri. Che Di Pietro stia cercando di salvarci dall’immane catastrofe lo si capirà prima di quanto si creda. La “Pubblica Ottusità” dei vari Romani, Sacconi, Quagliariello, Gasparri e Prestigiacomo ha quasi raggiunto il punto di non ritorno. E la NATURA, la cui pazienza è ormai a pezzi, non tarderà molto a darci i suoi nuovi segnali.

continua:

link

Aruba in fiamme .. 29 aprile 2011

cit:

Come si legge in vari siti e blog italiani, questa notte nella webfarm di Arezzo c’è stato un principio di incendio ai gruppi di continuità che di fatto ha mandato a gambe all’aria tutta la sala macchine principale di un’azienda che fornisce la base per centinaia di migliaia di siti italiani, nonché un servizio di posta altamente diffuso, soprattutto di posta certificata (Pec). E ora tutto è fermo, pare per non meno di 24 ore. Secondo i vigili del fuoco, che sono stati impegnati per circa tre ore, il principio del rogo sarebbe stato causato da un surriscaldamento.

Continua: sul corriere.it

Commento:

Avvertiamo che anche il sito http://www.italiadeivalori-ciampino.it

è on line!

Massimo Zito candidato FLI a Ciampino aggredito e picchiato!

Comunicato 24 aprile 2011 del Segretario di IDV Ciampino:

Questa notte e’ stata scritta una brutta pagina di politica, infatti dopo giorni di tensione per la continua invasione in ogni luogo dei manifesti di alcuni candidati a consigliere e a sindaco, si e’ giunti allo scontro fisico. Massimo Zito candidato a Sindaco con FLI e’ stato aggredito da alcuni “attacchini” che stavano inondando tutte le plance riservate ai vari partiti per affiggere i manifesti di GUGLIELMI, candidato consigliere nel PDL. Avevamo gia’ assistito al dilagare dei manifesti di questo signore che e’ anche un POLIZIOTTO e che dovrebbe tutelare il rispetto delle regole, ma che forse non sa dove alloggino, non fanno parte della sua….cultura!! Ed allora cittadini sappiate per chi andate a votare…se tanto mi da tanto…A Massimo Zito esprimo tutta la mia solidarietà non di comodo ma sentita. Le nostre divergenze dialettiche sono note, ma anche la stima e il rispetto. La vera politica e’ fatta di idee e progetti che si confrontano …quando si hanno…per chi non le ha rimane solo la violenza!! IL COORDINATORE IDV CIAMPINO prof Enrico Isidori

E’ successo oggi a Pasqua! alle 2:00 del 24 aprile 2011 presso il ponte di Morena a Ciampino.

Ce lo racconta lui stesso sulla pagina di facebook di “CIAMPINO 2011 ADESSO DECIDI TU” seguente:
link

Massimo Zito

Questa notte, la notte di Pasqua, sono stato aggredito, malmenato e mi sono visto distrutto un cellulare da due energumeni che attaccavano i manifesti di Guglielmi (PDL).
    • Massimo Zito

      Alle 2 stavo facendo un giro per verificare il lavoro che stavano facendo i ragazzi usciti ad attaccare i miei manifesti per accertarmi che li attaccassero nei luoghi consentiti. Sul ponte di Morena, di fronte al comitato di Lupi, vedevo du…e persone intente ad attaccare manifesti di Guglielmi, accortomi che avevano coperto il bandone con il numero 4, quello spettante a FLI ed a me, mi fermavo e chiedevo che si attenessero all’uso dei bandoni spettanti al pdl ed ai suoi alleati. Alle mie rimostranze le due persone in questione mi invitavano, non troppo gentilmente, ad andarmene a dormire. Al che accostavo la macchina e scendevo spiegando che se avessero perseverato nel loro atteggiamento sarei stato costretto a presentare un esposto nei confronti della persona per cui lavoravano e di conseguenza nei loro stessi confronti. Per tutta risposta venivo insultato e minacciato di conseguenze fisiche se non avessi accolto il loro invito ad andarmene.Mostra tutto
      9 ore fa
    • Massimo Zito

      Purtroppo non sopporto i soprusi e sono rimasto prendendo in mano il telefonino intenzionato a fotografare i manifesti appena attaccati. appena estratto il cellulare uno dei due (entrambi piuttosto grossi devo dire ed io non è che sia picco…lino) mi ha tirato la scopa che usava per i manifesti e l’altro mi è venuto addosso sbattendomi contro la mia macchina. A quel punto il primo mi ha preso per il collo mentre il secondo mi strappava il telefonino di mano e, mentre questo si portava via il mio telefonino, l’altro mi mincciava dicendomi che prendevano la mia targa e che mi sarebbero venuti a cercare se avessi presentato denuncia. Dopo un altro paio di spintoni se ne andavano.Mostra tutto
      8 ore fa
    • Massimo ZitoDopo questi fatti, non avendo testimoni e ritenendo quindi inutile chiamare a quell’ora la polizia mi recavo al Dub’s da Paride dove bevuto un bicchiee d’acqua raccontavo la cosa a Paride. Successivamente, ripassando sul ponte per tornare a casa notavo vicino al punto dell’aggressione il mio telefonino in terra completamente fracassato e potevo recuperarne i pezzi, compresa la sim.

      8 ore fa
    • Massimo ZitoOra sono a casa, con mal di testo ed il collo e le spalle piuttosto doloranti. Domani mattina mi consulterò con qualcuno e deciderò che provvedimenti prendere.

      8 ore fa
    • Massimo ZitoUna sola domanda, riservata ad Anna Contetabile: come li scegliete i candidati? Davvero volete portare in consiglio comunale gente che si serve di collaboratori che non si fanno scrupoli ad aggredire la gente?

      8 ore fa ·
    • Massimo ZitoE buona Pasqua.

      8 ore fa
    • Massimo ZitoNon presenterò una denuncia perchè so chi è Guglielmi e chi ha dietro e vivo con una zia anziana che sta da sola quasi tutto il giorno…

      8 ore fa ·

More info alla notizia: link1

More info ai video: link2

Il video di oggi 24 aprile 2011:

Le elezioni ciampinesi a circa venti giorni dal voto.

Domenico Boiano 23 aprile alle ore 16.51
Buona Pasqua!
Le liste collegate ai sette candidati a Sindaco di Ciampino sono da qualche giorno “ufficiali”, la campagna elettorale è in pieno svolgimento e già si registrano pesanti “scorrettezze” con le cosiddette “affissioni selvagge”. Alcuni partiti e liste civiche, nonché singoli candidati al Consiglio comunale, affiggono dappertutto: senza il minimo rispetto delle più elementari regole della legge e della democrazia. Essi coprono i manifesti dei “concorrenti” ed “imbrattano” la città! Noi di Italia dei Valori nei giorni passati ci eravamo, in proposito, resi promotori di una riunione – tra tutti i “rappresentanti” dei candidati a  Sindaco –  per stabilire, di comune accordo, alcune regole di “deontologia comportamentale” sul problema AFFISSIONI. Regole del tipo: i primi SETTE spazi di ogni plancia di affissione potevano essere utilizzati dai candidati ( e relativi sostenitori) nell’ordine di sorteggio delle liste, con DIVIETO ASSOLUTO di affiggere su spazi non propri e lasciare, dall’ottavo spazio( di ogni plancia), a tutti, la LIBERA AFFISSIONE! Alla riunione, avevano dato la loro adesione e mandato propri “rappresentanti” tutti i candidati a Sindaco, tranne quelli del candidato LUPI: impedendo così, di fatto, di poter addivenire a qualsivoglia accordo. Quello che sta accadendo, in queste ore è sotto gli occhi di tutti, e dopo una delibera del Comune, sollecitata da Italia dei Valori, che assegna gli spazi – numerati, peraltro, di.. “fretta e furia” – assistiamo allo “scempio” che “alcuni” coprono anche i numeri degli spazi sulle plance : cosa che documentiamo con vari video nel nostro blog di IDV Ciampino. Ci auguriamo soltanto che gli elettori ciampinesi, nel dare il proprio consenso, tengano conto anche di questi “comportamenti” e sappiano attribuire le relative responsabilità. Nel guardare poi, in questi giorni,  la composizione delle liste,  ed in modo particolare  quella del PD,  siamo rimasti stupiti dal fatto  che un gran numero di “politici” di quel partito – che nel 2007 “subirono” la DEFENESTRAZIONE dalla Giunta Comunale ad opera del Sindaco Perandini – e di altri partiti – che in questi ultimi anni, hanno “subito”  i “diktat” perandiniani – abbiano accettato di essere candidati in sostegno di LUPI ( il ” delfino” predestinato da Perandini alla “sua”successione)! L’Ing.Perandini, dopo aver “incassato” i loro voti, nelle elezioni comunali del 2006, li revocò dalla Giunta Comunale, l’anno successivo, con il motivo di ..”inadeguatezza.. politico-amministrativa”. Possibile che ora, costoro, siano ridiventati … “capaci e.. competenti”??? Una sorta  di CAPACITA’ a “Corrente alternata”!!?? Poiché conosciamo molti di essi, e sappiamo che non sono dei “masochisti”, non possiamo far altro che dedurne che essi – essendo molto legati al loro.. “senso del POTERE” e – non volendo correre il rischio di “privarsene” per il prossimo quinquennio,  presupponendo che Lupi possa vincere le prossime elezioni –  abbiano ritenuto di dover fare.. “buon viso a cattivo gioco” , pur di ottenere ..”l’agognata poltrona” sulla “plancia di comando” della prossima Amministrazione Comunale! Ma, a nostro avviso, il loro “ragionamento di convenienza” è basato su una errata speranza: quella  che chi in politica è abituato ad adoperare la “menzogna” ( l’arma del” Re Sòla” ), possa con il tempo diventare un… “galantuomo”! Conoscendo i “personaggi”, noi, al loro posto, non ci fideremmo! In politica, come nella vita delle persone, esiste, quella che gli psicoanalisti definiscono: “coazione a ripetere”.  Chi ha visto che ad una “malefatta” politica è riuscito, normalmente, a “farla franca”, è, naturalmente portato, a RIPETERLA! A questi  candidati delle liste “pro Lupi”, ci sentiamo di dare il seguente suggerimento:  fate la VOSTRA “personale” campagna elettorale  per il Consiglio Comunale  ma, per Sindaco, INVITATE i vostri  elettori e simpatizzanti a votare per ELIO SANTORO: consigliando loro   la pratica del  VOTO DISGIUNTO! Se ELIO SANTORO – il vero “galantuomo” di questa tornata elettorale – sarà eletto Sindaco, saprà certamente riconoscere il giusto “ruolo” , anche di governo, a chi ha contribuito, anche indirettamente,  a far “ri-circuitare”  la buona politica e la democrazia a Ciampino! Sinceramente, al vostro posto, noi ci fideremmo più di un “galantuomo”, che di chi ha fatto dei “machiavellismi” il principale fondamento della propria politica! “E poi sarebbe un’ottima occasione – di quelle da..non perdere –  per togliervi alcune..”spine dalla gola” che vi..”soffocano”, da quattro anni, e sminuiscono la vostra.. immagine pubblica.. agli occhi dei ciampinesi!!?? Qualcuno di Voi, a questa proposta, potrebbe obiettarci che così facendo, per il meccanismo elettorale, potrebbe vedere ..”compromessa”.. la sua elezione nel Consiglio Comunale! Ma a questa obiezione ci sentiamo di replicare che la situazione che si determinerebbe,in questo caso,  sarebbe identica – sul piano “fattuale”- a quella che si determinò per ognuno di voi  nel 2007:  quando foste revocati da Assessori e vi trovaste fuori dal Consiglio Comunale, dal quale precedentemente vi eravate dovuti dimettere per diventare Assessori. Nessuno può garantire che anche questa volta, per voi, ..”la storia non si ripeta”! Solo l’elezione di un Sindaco “galantuomo” e “credibile”, totalmente affrancato dalle logiche partitocratiche e di carrierismo politico, potrà offrire idonee “garanzie” a chi lo eleggerà e di buona amministrazione a  tutta la città! Suvvia Signori, fateci un pensierino…e,  parafrasando il vecchio Marx, voglio terminare con una sua vecchia esortazione:  ” Non avete che da perdere.. le vostre catene, e da guadagnarci …un mondo”! Buona Pasqua a tutti! Domenico Boiano

Gli ultimi aggiornamenti sul campo nomadi di Ciampino [Barbuta]

Abbiamo già pubblicato la lettera seguente:

link

ma è utile ricordare i fatti:

cit

Al  Prefetto di Roma
dr. Giuseppe Pecoraro

Al Presidente della Provincia di Roma
dr. Nicola Zingaretti

All’Assessore Provincia di Roma
alle Politiche della Sicurezza e Protezione Civile
dr.  Ezio Paluzzi

Al Sindaco di Roma
dr. Gianni Alemanno

Al Sindaco di Ciampino
dr. Walter Enrico Perandini

OGGETTO: Proprietà La Barbuta – Campo Nomadi – Appia.

Qualora non fosse stato ancora portato a conoscenza delle SS.LL. Ill.me, questo Circolo, su segnalazione di alcuni cittadini di Ciampino, ha constatato sull’area di cui all’oggetto un enorme ammasso di pneumatici fuori uso, quindi una discarica su un terreno completamente aperto e disponibile a qualsiasi persona.

Giova rammentare che tale luogo si trova nelle immediate vicinanze dell’area perimetrale inerente l’aeroporto G.B. Pastine di Ciampino e rappresenta un serissimo pericolo per la salute pubblica non immaginando quale cause nefaste produrrebbero le esalazioni tossiche in caso di incendio verso l’abitato cittadino di Ciampino e l’aeroporto, nonché il prolungato oscuramento del cono di volo per le fasi di atterraggio e decollo degli aeromobili.

Peraltro non è secondario far rilevare che detto aeroporto ha primaria funzionalità quale sede di voli di stato e un tale spettacolo, nell’attraversamento dell’Appia in direzione di Roma, provocherebbe sgradevoli sensazioni a i tanti diplomatici e capi  di stato ed un pessimo biglietto da visita della nostra nazione.

In riferimento al decreto legislativo 3 aprile 2006 n. 152 (cosiddetto Testo Unico Ambientale), modificata dal decreto legislativo 3 dicembre 2010, n. 205 “Disposizioni di attuazione della direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 novembre 2008 relativa ai rifiuti e che abroga alcune direttive”. (10G0235) (GU n. 288 del 10-12-2010 – Suppl. Ordinario n.269), i pneumatici usati sono considerati “altri rifiuti soggetti a controllo”. In base all’Elenco Europeo dei rifiuti con il codice CER 16 01 03 sono individuati i pneumatici fuori uso o danneggiati di veicoli quali automobili, autobus, veicoli utilitari, macchine di cantiere, rimorchi, motoveicoli,ciclomotori che secondo il DLgs n° 36 del 13 gennaio 2003, come rifiuti non pericolosi possono continuare ad essere smaltiti in discariche con i rifiuti urbani.
Pertanto si richiede un deciso e quanto mai sollecito sgombero dell’enorme discarica di pneumatici onde evitare ogni possibile situazione di pericolo che potrebbe causare

rilevanti danni a cose e persone ed anche possibili incidenti aerei che le variabili d’incidenza statistica non escludono da l’insieme di ogni ipotesi di prevenzione.

L’enorme montagna di copertoni, decine di migliaia di pneumatici pronti per l’ennesimo agghiacciante rogo che immancabilmente intossicherà tutti noi, tutti i cittadini e gli sventurati che il vento vorrà dalla sua parte ed il campo provvisorio della Barbuta dove centinaia di “nomadi, zingari, gitani,” o chiamateli come meglio volete dimorano in condizioni subumane da ormai quasi due decenni nella più totale noncuranza delle istituzioni!

Pochissime parole ci sono sufficienti per descrivere la realtà: proprio sulle falde acquifere della sorgente Appia, una gigantesca discarica a cielo aperto, dove anche rifiuti di ogni altro genere fanno da cornice alla “pittoresca Città di Ciampino”.

Non vogliamo cavalcare per sola propaganda elettorale il naturale evento delle prossime elezioni amministrative 2011, intendiamo solo segnalare una situazione difficile e insalubre, certi che si possa fare qualcosa in tempi brevissimi portando via quei rifiuti che non hanno certamente vesti dell’una o dell’altra formazione politica.

Noi saremo disponibili qualora le SS.LL.Ill.me vorranno o crederanno di una qualche utilità volerci contattare, ma saremo altrettanto fermi nel considerare in mora quelle Autorità che in un possibile incidente futuro, non avranno proceduto per quanto di loro competenza.

 Distinti Saluti

Ciampino, lì 09.03.2011

 IL COORDINATORE DEL CIRCOLO DI CIAMPINO

 ITALIA DEI VALORI

Prof. Enrico Isidori

 IL CANDIDATO SINDACO DEL CIRCOLO DI CIAMPINO

ITALIA DEI VALORI

Sig. Elio Santoro

IL PRESIDENTE DEL DIRETTIVO DEL CIRCOLO DI CIAMPINO

ITALIA DEI VALORI

Sig. Domenico Boiano

Ora le ricevute dell’invio della lettera:

Ecco gli ultimi aggiornamenti:


Sondaggio 14-04-2011 (Santoro tra i favoriti)

Stabilmente da molti mesi, da quando l’anno scorso è stato proposto da Italia dei Valori e da molte forze dell’ambientalismo e della legalità, ELio Santoro, appoggiato dalle persone e non dagli apparati di partito che -come quaglie- hanno visto passare dalla opposizione alla maggioranza del Peranducci (Perandini + Ventucci) è tra i favoriti.

Chiediamo a tutte le persone oneste di abbracciare questa battaglia per avere una nuova amministrazione che curi veramente la vivibilità nella nostra martoriata città, Ciampino.

Informate che scegliendo la destra avrete un modo irresponsabile di gestire le cose a partire dal “non sapere fare il mea culpa sul nucleare”, oppure una finta sinistra che ha curato gli interessi di chi ha cementificato il verde e non pianificato una politica contro l’inquinamento ambientale, da rischio elettromagnetico per la presenza dei campi magnetici della apparecchiature radar dell’aeroporto (che andrebbero delocalizzate per gli scopi militari e ridotte a potenza sufficiente per gli scopi civili). L’inquinamento sonoro non è certo nella norma come confermato dagli studi certificati depositati di recente. Si sono curati solo l’edificazione selvaggia per una città che ora non è più a misura d’uomo e richiederà un grande impegno per essere riportata a essere un posto dove si possa desiderare di vivere poiché sia stata resa VERAMENTE  una “città giardino” .. NON fatevi sfuggire questa occasione! con Italia dei valori si può veramente voltare pagina .. CIAMPINO 2011 ADESSO DECIDI TU!

Il sondaggio è reperibile sulla pagina di facebook seguente:

link

* IDV Ciampino ne prende visione, come utente di facebook, e non ne certifica la attendibilità.

Intervista ad Elio Santoro 10 aprile 2011

IGDO: La proposta di Ventucci (PDL) (et altri)

Dal periodico Anni Nuovi (aprile 2011) versione su carta:

riceviamo una segnalazione del seguente articolo al link seguente su facebook:

link

per espandere la foto: click x zoom (più volte)

Commento:

Quello che risulta sbalorditivo è il fatto che quasi la totalità delle forze politiche (con rare eccezioni, tra cui Il Circolo Peppino Impastato e Italia dei Valori di Ciampino e pochi altri) pretendono di imporre la loro idea a tutta la città. Ricordiamo bene quando nei mesi scorsi l’associazione IGDO Lab chiese alla amministrazione attuale un incontro aperto alla cittadinanza per avviare un processo partecipato. Ossia un processo in cui tutti i soggetti che avessero avuto proposte da fare avrebbero potuto aprire un pubblico dibattito. Naturalmente nessun supporto fu dato alla continuazione di questi incontri né alcun chiarimento di quale fosse la linea della amministrazione, probabilmente per non esporsi ed essere criticati nella successiva campagana elettorale.

Ciò che pensa la destra risulta chiaro dall’articolo precedente.

Ma ciò che pensa la sinistra della cementificazione delle variante Guercini fino al supporto alla chiusura dell’area dei Fratelli Spada e le varianti sotto Natale al Cipollaro?

Ecco la posizione di IDV Ciampino:

Comunicato 12-01-2011 IDV Ciampino [ai tre ex candidati sindaco: VERGOGNA!]

Comunicato 12 gennaio 2011 di IDV Ciampino

Sì, *vergogna*, questo potrebbe essere il giusto titolo della commedia che i nostri tre ex candidati a sindaco nelle precedenti elezioni amministrative hanno recitato in modo esemplare.

Invitiamo tutti coloro che ne hanno possibilità di andare sul sito colibrì e risentire cio’ che lor signori dicevano a proposito dell’IGDO.

Non sono certo nostre supposizioni ma loro affermazioni!!! Certo nel 2006 non avevano ancora palesato il loro nuovo matrimonio che era in essere ma doveva tenersi “segreto”.

Ed allora gli estremi difensori dell’IGDO che fine hanno fatto?

PAROLE, PAROLE, soltanto PAROLE, che il vento e il tempo portano via ad eccezione dei VIDEO, che ainoi rimangono.

Ed eccoci arrivati all’ epilogo:

cit:

http://www.ciampinonet.it/

La Commissione Consiliare IGDO ha terminato da tempo ed in gran segreto i lavori

Alla fine di Luglio ha consegnato alla Siciet le “linee guida”.

Questa non ha perso tempo a presentare un progetto quanto mai rispettoso delle linee della commissione, pretendendo 73 mila mc: 50% residenziale, 35% ricettivo,15% direzionale e aree a verde privato.

Italia dei Valori chiede a tutte le forze politiche che hanno a cuore il bene comune della nostra città di battersi con tutti i mezzi a disposizione affinché venga riproposto il vincolo su tutta l’area interessata.

Stiamo assistendo all’ultimo assalto alla diligenza!Il nostro territorio così piccolo  in quanto a superficie ma così grande in quanto a inquinamento, non può tollerare altre varianti al PRG che si traducono in colate di cemento!!

BASTA! BASTA! con questa arroganza da REGIME!!!!!

Il nostro invito alle altre forze politiche e’ rivolto anche per le problematiche aeroportuali, che hanno visto uno stallo in merito alle richieste di diminuzione drastica dei voli low cost.

Dritti e su la testa altrimenti ci aspetteranno altri 10 anni di “politica fallimentare”.

IDV CIAMPINO

5 aprile 2011: Roma – Piazza SS Apostoli – La notte bianca della democrazia!

La calunnia è un venticello?

La calunnia è un venticello

Un’auretta assai gentile

Che insensibile sottile

Leggermente dolcemente

Incomincia a sussurrar.

Piano piano terra terra

Sotto voce sibillando

Va scorrendo, va ronzando,

Nelle orecchie della gente

S’introduce destramente,

E le teste ed i cervelli

Fa stordire e fa gonfiar.

Dalla bocca fuori uscendo

Lo schiamazzo va crescendo:

Prende forza a poco a poco,

Scorre già di loco in loco,

Sembra il tuono, la tempesta

Che nel sen della foresta,

Va fischiando, brontolando,

E ti fa d’orror gelar.

Alla fin trabocca, e scoppia,

Si propaga si raddoppia

E produce un’esplosione

Come un colpo di cannone,

Un tremuoto, un temporale,

Un tumulto generale

Che fa l’aria rimbombar.

E il meschino calunniato

Avvilito, calpestato

Sotto il pubblico flagello

Per gran sorte va a crepar.

Rossini – Il Barbiere di Siviglia

Può naturalmente succedere -anche involontariamente- che siano diffuse notizie false, senza intenzione specifica di mentire.

Noi vorremmo elencarvi -in sintesi- quali notizie false potete trovare su più numeri del periodico che il comune di Ciampino ha chiamato “COMUNE INFORMA”  e lasciare a chi legge la valutazione se la reiterazione della diffusione di notizie false e per avvantaggiare -di fatto- una parte politica sia una fatalità o un’azione scientifica di dis-informazione:

1°) Notizia Falsa:

Non è vero che la testata “Comune Informa” distribuita gratuitamente presso la sede del Comune di Ciampino sia on line al seguente indirizzo:

http://www.ciampinoincomune.it (come -invece- indicato sulla versione su stampa in tutte le pagine in alto a sinistra)

foto dalla versione su carta:

(click x zoom)

Dimostrazione:

Non è un malfunzionamento momentaneo, ma una azione strutturale.

Infatti collegandosi al sito della autorità nome a dominio al link seguente:

http://www.nic.it/SR

e scrivendo:

ciampinoincomune.it

nella apposita casella si ottiene il messaggio:

«Nessuna occorrenza trovata per il dominio ‘ciampinoincomune.it’ »

2°) Notizia Falsa:

Non è vero che la testata “Comune Informa” sia on line al seguente indirizzo:

url: http://www.comuneinforma.com (come -invece- indicato sulla versione su stampa alla pagina finale)

foto dalla versione su carta:

(click x zoom)

Dimostrazione:

Non è un malfunzionamento momentaneo, ma una azione strutturale.

Infatti se si digita quell’indirizzo la copia del giornale non viene visualizzata.

Inoltre avevamo segnalato questi problemi non da oggi, ma da quanto avevamo preso visione della loro esistenza. Ossia in data 16 febbraio 2011, quando avevamo già scritto il seguente articolo che ne testimonia la segnalazione:

link1

Già da queste due prime segnalazioni di notizie false si evince qualcosa:

Perché dichiarare che un periodico è on line se poi non è vero?

A nostro avviso affinché chi non dispone di un collegamento internet possa pensare che le notizie sono di pubblico dominio, e verificabili anche su internet, ma si mira -nella sostanza- a fare sì che non possa avere il controllo della informazione on line, di quanto viene scritto.

Sarebbe infatti più semplice verificare la attendibilità di notizie che fossero patrimonio completo e condiviso, quindi se non fosse questa la ragione -> invitiamo i responsabili a provvedere a dare coerenza tra ciò che scrivono e ciò che è. Poiché il periodico non è disponibile on line in nessuno dei due indirizzi segnalati ! .. ma solo sulla versione su carta ! .. e non è un buon biglietto da visita fare di questa prassi ->  un metodo attuato scientificamente e costantemente.


3°) Notizia Falsa:

Sul numero N° 01/2011 del periodico “Comune Informa” era riportato quanto al seguente link:

link1

In sintesi: Il circolo aperto da Alberto D’Ambrosi “non è un circolo autorizzato” e non è titolato a esprimersi sulla linea politica per statuto di partito (IDV), come sottolineato dalla seguente lettera del segretario provinciale Giovanni Colagrossi:

Dimostrazione:

link2

4°) Notizia Falsa:

Il diritto di esprimere a D’Ambrosi una linea politica a nome di IDV è millantare titoli per cui tutte le parti in causa saranno chiamate in giudizio davanti alle autorità compententi perché erano già state informate sui fatti di merito:

Se qualcuno leggendo quanto sopra abbia pensato che ci spettava -come prevede la legge- un diritto di rettiifica e una verifica delle fonti sotto la responsabilità del direttore responsabile della testata “Ciampino Informa” andrà deluso.

Sul numero N° 02/2011 disponibile solo in forma cartacea (per esempio presso la sede del municipio) cosa è riportato?

a pagina 6

  • 20 righe di curriculum vitae a Simone Lupi
  • 11 righe di curriculum vitae a Anna Rita Contestabile
  • 6 righe di curriculum vitae a Alessandro Porchetta
  • 2 righe di curriculum vitae a Elio Santoro
  • 2 righe di curriculum vitae a Massimo Zito

E già questo la dice lunga sulla imparzialità della testata giornalistica. Che scrive di Elio Santoro semplicemente “55enne pensionato”.

Se Elio Santoro è un 55enne pensionato avranno tutti modo di accorgersene ben presto ..

a pagina 7 veniamo al dettaglio delle informazioni false a mezzo stampa che indichiamo in questa sezione 4, infatti troviamo:

  • La rettifica dell’ufficio stampa di IDV
  • La presa di posizione del circolo di D’Ambrosi nella sua -falsa- “qualifica di poter esporre una linea politica a Ciampino a nome di IDV” visto che il circolo che egli presiede risulta non riconosciuto da IDV, per statuto, in quanto avrebbe dovuto essere abilitato da Giovanni Colagrossi che invece lo specifica essere illegittimo:

Dimostrazione:

cit Colagrossi:

“Smentisco categoricamente quanto da voi affermato confermando che nella città di Ciampino esiste un solo circolo territoriale, quello sito in Via vittorio Alfieri 2, angolo via Morena”

Il link a cui potere leggere tutta la lettera:

link2

Infine La Redazione di “Comune Informa” espone che l’equivoco sarebbe sorto per i manifesti che avrebbero mostrato la esistenza di due circoli a Ciampino.

Ma facciamo notare che l’equivoco era -semmai- possibile solo per

  1. difetto di avere chiesto al segretario Cittadino Enrico Isidori una verifica delle fonti.
  2. oppure perché si era correi nel diffondere false informazioni

Sulla correità nella diffusione di false informazioni la prova provata è che in presenza della “rettifica ufficiale” di Giovanni Colagrossi, nella lettera già citata,(link2),

si da modo ugualmente al D’Ambrosi di dire la sua su un argomento a cui NON HA TITOLO AD ESPORRE LA LINEA POLITICA A NOME DI ITALIA DEI VALORI.

Inoltre come faceva il D’Ambrosi a sapere della richiesta di rettifica di Colagrossi se non fosse stato informato e gli fosse stato dato spazio prima della pubblicazione della rettifica che invece trova il controcanto di D’Ambrosi quale unico referente della testata giornalistica? .. e per di più sullo stesso numero N°2 /2011 che ospita sia la rettifica di IDV e le critiche del D’Ambrosi? Come fa a dire il D’Ambrosi che quanto afferma Colagrossi -e citato nella rettifica- è “insignificante”? se lo sta affermando il suo segretario provinciale? (vedi seguito per il testo relativo(link4).

Quello che questi Signori non capiscono è che questi modi di fare stanno parlando di LORO.

Dei loro modi di disinformazione, del fatto che usano un organo di stampa non per dare le notizie, ma come propaganda di parte, per di più deformando i fatti fino a falsificarli.

Non sono casi incidentali, come vi abbiamo documentato, ma strutturali.

Questi Signori hanno occupato la amministrazione della cosa pubblica non per servire le istituzioni ma per una politica di clan, in cui -specificate le relative responsabilità che non sono tutte allo stesso livello- ne viene fuori un quadro di grande preoccupazione se si lasciasse in queste mani sporche della menzogna il nostro destino e non solo di Italia dei Valori, ma di tutti i Cittadini.

per espandere la visualizzazione fare click sulla foto più volte (click x zoom):

link4


Calendario

aprile: 2011
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Categorie

Commenti Recenti

salvatore su MANIFESTAZIONE 13 MARZO 2010 O…
Valentina73 su 17 giugno 2011 ore 21:00 diret…
Miriam Pellegrini Fe… su Come si vota? [amministrative…
web master idv ciamp… su Comunicato 05-01-2011
vincenzo su Comunicato 05-01-2011

Flickr Photos

Categorie


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: