Le elezioni ciampinesi a dieci giorni dal voto

alt

Cinque motivi per VOTARE a Sindaco di Ciampino ELIO SANTORO:

1) perchè votando SANTORO si tutelano gli interessi diffusi ed il bene comune della città e non gli interessi dei “pochi” a danno della città;

2) perchè votando SANTORO si combatte e si estirpa “definitivamente” da Ciampino la “malapianta” del partito del PERANDUCCI  ( il vero partito trasversale ed “oligarchico” che ha “gestito” la politica a Ciampino negli ultimi decenni);

3) perchè votando SANTORO si ripristina la “vera democrazia” a Ciampino, creando una “vera” maggioranza ed una “vera” minoranza che tendono a quell’alternanza del governo che è il vero “sale” della democrazia;

4) perchè se la sera del 16 maggio SANTORO sarà stato eletto Sindaco  ci sarà la possibilità ” politica” ( reale e non solo teorica) per tutte le altre liste che oggi sostengono  gli altri candidati a Sindaco ad “associarsi” con IDV per il Governo della città ( ad IDV basta la sola carica del Sindaco, quale Organo garante della legalità e della attuazione del programma elettorale, mentre tutte le altre cariche di Governo verrebbero messe a disposizione di quelle forze politiche e dei singoli che si dichiarassero disponibili a collaborare per l’attuazione del programma del Sindaco);

5) perchè in caso che la sera del 16 maggio SANTORO fosse tra i due candidati Sindaco “ballottandi”,  l’offerta di “collaborazione” di cui sopra verrebbe fatta a tutte le liste disponibili ad “apparentarsi” con Santoro ed a sostenerlo nel ballottaggio del 30 maggio. Tutti possono ben comprendere che la realizzazione di quanto su esposto sarà possibile soltanto se SANTORO sarà o il Sindaco eletto o uno dei due candidati “ballottandi” la sera del 16 maggio: non sarà invece possibile che ciò si realizzi se gli eletti o i “ballottandi” saranno( uno) ( o entrambi nel secondo caso) i due candidati del PD e del PDL; e ciò per gli ovvi motivi “politici” di incompatibilità  che esistono tra i due citati “raggruppamenti”. Da quanto detto emerge chiaramente che sarebbe oltremodo auspicabile che molti cittadini e molti candidati ( specie quelli dei “raggruppamenti” più numerosi ) facessero propaganda per praticare, il 15 ed il 16 maggio, il VOTO DISGIUNTO ( il voto a SANTORO per SINDACO ed al candidato che ognuno preferisce per il Consiglio Comunale) creando così le premesse per trasformare gli elettori stessi da ” passivi  recettori di scelte partitiche” in ” attivi selettori di validi e probi Amministratori “.

Domenico Boiano

Annunci

0 Responses to “Le elezioni ciampinesi a dieci giorni dal voto”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Calendario

maggio: 2011
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Categorie

Commenti Recenti

salvatore su MANIFESTAZIONE 13 MARZO 2010 O…
Valentina73 su 17 giugno 2011 ore 21:00 diret…
Miriam Pellegrini Fe… su Come si vota? [amministrative…
web master idv ciamp… su Comunicato 05-01-2011
vincenzo su Comunicato 05-01-2011

Flickr Photos

Categorie


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: