Comunicato IDV Ciampino 17-06-2011:

CIAMPINO, IDV: LA LUNA DI MIELE DELLA MAGGIORANZA E’ GIA’ FINITA

“La luna di miele della nuova maggioranza è già finita, o almeno questo lasciano supporre i manifesti con il simbolo Udc recentemente comparsi sulle plance di Ciampino, in cui una parte del partito lamenta il fatto che la scelta di Gabriella Sisti come assessore sia nata da una trattativa esclusiva tra il sindaco Simone Lupi e il segretario Elio Addessi, escludendo -appunto- il presidente Dario Matturro e i componenti del direttivo del partito”.

È quanto si legge in una nota del gruppo Italia dei valori di Campino, a commento di un manifesto dell’Udc che recita:

“Lupi & Addessi democrazia zero! Svenduti 2.000 voti! Sebbene diffidato, il Sindaco ‘appena eletto’, senza interpellare il Partito, tratta solo con Addessi la nomina della Sisti ad assessore! Ricordiamo al Sindaco e alla sua maggioranza che l’Udc di Ciampino è anche: il presidente, gli altri candidati e i componenti del direttivo, cancellato dall’ineffabile Segretario e dalla sua Ombra!”.

“Senza voler entrare nelle dinamiche interne all’Udc ciampinese – si legge nella nota dell’Idv – sottolineiamo la situazione di una maggioranza in cui si litiga prima ancora di iniziare a governare: quello che non ci sorprende affatto è che gli animi dei suoi componenti si eccitino non su questioni che riguardano il bene dei cittadini ciampinesi, ma su problemi legati alla spartizione delle poltrone. Dall’accoppiata Lupi & Addessi e dagli altri loro sodali, d’altronde, non ci si poteva attendere diversamente”.

L’Italia dei valori di Ciampino esprime inoltre forti perplessità sui criteri di scelta che hanno accompagnato la nomina degli assessori,

“troppo legati alla vecchia logica spartitoria tra i partiti, senza nessuna concessione al valore della competenza e senza nessuna apertura alla società civile.

Il vento di rinnovamento che ha attraversato il centrosinistra nelle recenti elezioni amministrative, pensiamo ai casi di Milano e Napoli su tutti – si legge nella nota Idv –, sembra non aver minimamente sfiorato i palazzi della politica ciampinese, dove si perpetuano sistematicamente sempre le stesse facce e le stesse cattive abitudini. Dopo i numeri da circo della scorsa consiliatura, che ha visto riuniti nella stessa maggioranza tre candidati a sindaco che si erano sfidati su fronti opposti, la musica non è assolutamente cambiata. L’Italia dei valori – continua la nota – invita la maggioranza a smetterla con queste logiche da bassa politica e ad occuparsi seriamente dei problemi della città. Ricordiamo inoltre alla Giunta e al Consiglio che entro il 30 giugno dovrà essere approvato il bilancio, sapientemente e ‘furbescamente’ occultato prima delle elezioni. Dicano finalmente ai ciampinesi – conclude la nota dell’Italia dei valori – la verità sullo stato delle finanze del Comune”.

Comunicato IDV Ciampino 17-06-2011

Comunicato 24 aprile 2011 del Segretario di IDV Ciampino:

Questa notte e’ stata scritta una brutta pagina di politica, infatti dopo giorni di tensione per la continua invasione in ogni luogo dei manifesti di alcuni candidati a consigliere e a sindaco, si e’ giunti allo scontro fisico. Massimo Zito candidato a Sindaco con FLI e’ stato aggredito da alcuni “attacchini” che stavano inondando tutte le plance riservate ai vari partiti per affiggere i manifesti di GUGLIELMI, candidato consigliere nel PDL. Avevamo gia’ assistito al dilagare dei manifesti di questo signore che e’ anche un POLIZIOTTO e che dovrebbe tutelare il rispetto delle regole, ma che forse non sa dove alloggino, non fanno parte della sua….cultura!! Ed allora cittadini sappiate per chi andate a votare…se tanto mi da tanto…A Massimo Zito esprimo tutta la mia solidarietà non di comodo ma sentita. Le nostre divergenze dialettiche sono note, ma anche la stima e il rispetto. La vera politica e’ fatta di idee e progetti che si confrontano …quando si hanno…per chi non le ha rimane solo la violenza!! IL COORDINATORE IDV CIAMPINO prof Enrico Isidori

Comunicato 12 gennaio 2011 di IDV Ciampino

Sì, *vergogna*, questo potrebbe essere il giusto titolo della commedia che i nostri tre ex candidati a sindaco nelle precedenti elezioni amministrative hanno recitato in modo esemplare.

Invitiamo tutti coloro che ne hanno possibilità di andare sul sito colibrì e risentire cio’ che lor signori dicevano a proposito dell’IGDO.

Non sono certo nostre supposizioni ma loro affermazioni!!! Certo nel 2006 non avevano ancora palesato il loro nuovo matrimonio che era in essere ma doveva tenersi “segreto”.

Ed allora gli estremi difensori dell’IGDO che fine hanno fatto?

PAROLE, PAROLE, soltanto PAROLE, che il vento e il tempo portano via ad eccezione dei VIDEO, che ainoi rimangono.

Ed eccoci arrivati all’ epilogo:

cit:

http://www.ciampinonet.it/

La Commissione Consiliare IGDO ha terminato da tempo ed in gran segreto i lavori

Alla fine di Luglio ha consegnato alla Siciet le “linee guida”.
Questa non ha perso tempo a presentare un progetto quanto mai rispettoso delle linee della commissione, pretendendo 73 mila mc: 50% residenziale, 35% ricettivo,15% direzionale e aree a verde privato.

Italia dei Valori chiede a tutte le forze politiche che hanno a cuore il bene comune della nostra città di battersi con tutti i mezzi a disposizione affinché venga riproposto il vincolo su tutta l’area interessata.

Stiamo assistendo all’ultimo assalto alla diligenza!Il nostro territorio così piccolo  in quanto a superficie ma così grande in quanto a inquinamento, non può tollerare altre varianti al PRG che si traducono in colate di cemento!!

BASTA! BASTA! con questa arroganza da REGIME!!!!!

Il nostro invito alle altre forze politiche e’ rivolto anche per le problematiche aeroportuali, che hanno visto uno stallo in merito alle richieste di diminuzione drastica dei voli low cost.

Dritti e su la testa altrimenti ci aspetteranno altri 10 anni di “politica fallimentare”.

IDV CIAMPINO

Comunicato 07-01-2011

Basta con gli indugi!

Sì, è proprio il caso di dire basta con questi tatticismi da prima Repubblica!!

Noi dell’idv di Ciampino abbiamo trascorso più di due mesi nell’incontrare tutti i gruppi politici di Ciampino, abbiamo cercato di osservare ed analizzare senza interposte persone le idee che ci possono unire e le differenze che fanno sì che ciascuna formazione politica sia unica e specifica.

Alla fine credo che il quadro sia completo e mi permetto di darne conoscenza a chi voglia. L’analisi e’ stata compiuta tenendo in considerazione i partiti politici a 360°, ed in questo viaggio ci siamo imbattuti in: “politicanti” che altro non vogliono che una poltrona sicura e magari “comoda”; in altri che mi permetto di chiamare “voltagabbana”, pronti a prendere il nostro taxi, ma altresì pronti a scendere in “corsa”; altri ancora che non capendo più quale sia il loro “status” nella politica Italiana sono risultati “sbandati” e “confusi”a tal punto che si sono trovati ad approvare deroghe al PRG del nostro comune con incrementi di cementificazione maggiori, tradendo la loro bandiera che una volta era la salvaguardia del “verde”.

Insomma avete capito che scenario abbiamo conosciuto in questi incontri “ravvicinati”, ma in tutto questo panorama negativo abbiamo anche preso in seria considerazione altri gruppi politici ricchi di “idee” e persone perbene!!!!

Ed e’ a questi che mi rivolgo:

Via gli indugi, è ora di uscire allo scoperto! E’ ora di confrontarci più a fondo circa le politiche future per il nostro paese. E’ ora di dire se si ha voglia di partecipare al governo della città e mandare a casa una casta legata solo da interessi “particolari”.

Tra pochi giorni si consumerà l’ennesima farsa con le pseudo primarie di coalizione dove tutto e’ stato gia’ scritto ed accettato, segno premonitore di cio’ che ci aspettera’ se malauguratamente questa triade di ex sindaci dovesse vincere…

E allora????

Su la testa e abbattiamo il regime!!!

Sì perche’ di regime si tratta!!!!

Noi siamo pronti, non abbiamo indugi, abbiamo idee chiare ed obbiettivi fissati!!!!!

Enrico Isidori
Coordinatore Cittadino IDV Ciampino

Comunicato 05-01-2011

CIAMPINO, IDV: CONTINUA LA CEMENTIFICAZIONE, NOI VERA ALTERNATIVA AL PARTITO DEI COSTRUTTORI

“Avanti a tutta forza!! Il consiglio comunale di Ciampino convocato d’urgenza il giorno 22 dicembre 2010 presso il centro polivalente ‘Cipollaro’ approva varianti al Piano regolatore generale. Si continua insistentemente a cementificare il territorio comunale. Abbiamo un numero di abitanti per chilometro quadrato superiore al doppio di quello della Capitale! Basta con questo modo di fare”. È quanto denuncia, in una nota, l’Italia dei Valori di Campino. “L’opposizione consigliare – si legge nella nota – continua a non esprimersi e preferisce abbandonare l’aula al momento del voto acconsentendo di fatto alle azioni della maggioranza. L’assetto del territorio, con questa continua cementificazione, non è più sostenibile in quanto sta minando gravemente la salute pubblica soprattutto per le persone più deboli, come bambini e anziani”. Secondo l’Italia dei Valori di Ciampino “non è più possibile avallare le pretese del privato a danno della comunità cittadina. Da tempo –  sottolinea la nota dell’Idv – cerchiamo di far comprendere che esiste un unico partito dei costruttori trasversale alle forze politiche presenti all’interno dell’amministrazione comunale. Questo perché è sempre più evidente il distacco tra le dirigenze di partito e gli iscritti. Italia dei Valori – prosegue la nota – si propone come forza di opposizione vera, alternativa e aggregante di chi abbia a cuore il futuro di Campino. Noi abbiamo intenzione di cambiare radicalmente il modo di amministrare questa città con un programma, serio, onesto e trasparente”.


17-12-2010:

informazioni sull'acqua a Ciampino

Comunicato 15 dicembre 2010:

CIAMPINO, CONGRESSO IDV CONFERMA ISIDORI COME COORDINATORE

Di recente l’Italia dei valori di Ciampino ha tenuto il suo congresso
cittadino, che ha visto la riconferma del direttivo e del coordinatore Enrico
Isidori. “Si tratta di un risultato – afferma Isidori esprimendo soddisfazione
per l’esito del congresso – che dimostra l’unità e  la determinazione del
gruppo Italia dei Valori di Campino nel continuare la linea politica e le
battaglie che in questi anni abbiamo portato avanti sul territorio. Battaglie
di cui è piena espressione la candidatura a sindaco di Elio Santoro, che
vogliamo condividere – conclude il coordinatore di Idv Campino – con le forze
politiche che hanno a cuore il futuro della città”.

Comunicato 17 novembre 2010:

Manifesto di ANONIMO

Premesso che Italia dei Valori di Ciampino ha un solo circolo a Via Alfieri 2 ed è ufficialmente rappresentata dal segretario Enrico Isidori, abbiamo accertato, oggi, 17 novembre 2010 ore 15:30 che vi è affisso -a cura della società STS- il manifesto di cui abbiamo realizzato il documento fotografico indicato qui sopra.

IDV Ciampino smentisce categoricamente quanto affermato nel manifesto sopra citato, sia come autore e sia come contenuti, in quanto nessuna persona è stata delegata a esprimere quanto pubblicizzato.

La o le persone che hanno utilizzato il simbolo del partito -una volta identificate- saranno immediatamente oggetto di azioni volte alla tutela dell’immagine e dell’azione politica di Italia dei Valori.

Per Italia dei Valori di Ciampino

prof. dott. Enrico Isidori

Comunicato 10 novembre 2010:

Il Comune di Ciampino, tramite la sua segreteria, informava -il 10 nov 2010- le forze politiche di due novità:

1) E’ notizia di agenzie di stampa che il comune di Roma avrebbe approvato lo stanziamento per finanziare il raddoppio del campo nomadi della Barbuta sul confine di Ciampino, esattamente verso la zona del GRA in prossimità del cono di volo per atterraggio e decollo dei velivoli. I lavori dovrebbero essere per la prossima primavera 2011.

2) E’ notizia ufficiale che il Comune di Roma non ha accolto la sentenza del Tar a favore dell’accesso agli atti relativi all’insediamento dei nomadi e anzi ha chiesto il giudizio del Consiglio di Stato, richiedendo in attesa una interruzione della applicazione della sentenza del Tar.

La amministrazione Comunale ha voluto verificare se ci fossero le condizioni per un comunicato e/o un’azione dell’amministrazione comunale sostenuta da tutte le forze politiche, ma a causa della non unanimità non si è giunti a un comunicato congiunto.

Del resto non tutte le forze politiche erano presenti alla riunione che era stata convocata solo con un preavviso di 24 ore.

Italia dei Valori ha ribadito in quella sede e ora ne da pubblicità che a Ns avviso la questione dell’accesso agli atti della pubblica amministrazione è un fatto non derogabile e che non può essere gestito in modo emergenziale proprio per “conoscere per deliberare”!

Sia che si assuma una posizione di accogliere i nomadi nell’insediamento proposto e sia che si respinga l’idea .. il passo PROPEDEUTICO è sapere perché sia stata ritenuta “sede idonea” l’insediamento della Barbuta, in base a quali valutazioni tecniche e/o di quale politica di programmazione.

Sul concetto di trasparenza -in ogni azione di servizio alla collettività- IDV non guarderà né se a proporre sia la destra o la sinistra o il centro degli schieramenti politici, ma solo *il benessere dei cittadini*.

E’ l’ora di stanare la demagogia di votare per partito preso senza sapere e voler sapere i fatti.

Ed Elio Santoro è garanzia di questa limpidezza e trasparenza, così come IDV.

Comunicato IDV Ciampino 24 ottobre 2010:

CIRCOLO DI CIAMPINO

PERCHE’ LA PRIMAVERA DEL 2011 SIA UNA PRIMAVERA DI RINASCITA PER CIAMPINO

IL CANDIDATO SINDACO DELL’ITALIA DEI VALORI


ELIO SANTORO

INCONTRA LA CITTADINANZA

GIOVEDì 28 OTTOBRE 2010
SALA CONVEGNI – VIALE DEL LAVORO

ORE 18:30

Interverranno:

Il Coordinatore di IDV Ciampino: Enrico Isidori

Il Fondatore di IDV a Ciampino: Domenico Boiano

Il Segretario di IDV alla Provincia: Giovanni Colagrossi

L’Assessore Provinciale di IDV: Ezio Paluzzi

Comunicato IDV Ciampino 19 ottobre 2010:

alcuni iscritti e amici di IDV Ciampino

IDV CIAMPINO: IL COORDINATORE ENRICO ISIDORI ENTRA A FAR PARTE DELL’ESECUTIVO REGIONALE DEL PARTITO dell’Italia dei Valori.

Il coordinatore del circolo Italia dei valori di Ciampino, Enrico Isidori, è entrato a far parte dell’esecutivo regionale del partito che si è appena insediato dopo l’elezione di Vincenzo Maruccio a nuovo segretario regionale del Lazio dell’Italia dei valori.

In una nota il gruppo Idv di Ciampino rivolge ad Isidori “gli auguri per il nuovo impegno all’interno del partito, nella convinzione che anche a livello regionale il nostro coordinatore porterà quella serietà e quella passione che contraddistinguono il suo impegno qui a Ciampino”.

Comunicato IDV Ciampino 11 ottobre 2010:

Alcuni amici e iscritti a IDV di Ciampino (click per zoom)


BUON LAVORO AL NUOVO SEGRETARIO REGIONALE VINCENZO MARUCCIO

Il gruppo Italia dei valori di Ciampino augura buon lavoro al nuovo segretario regionale dell’Idv Vincenzo Maruccio, eletto dal congresso regionale del Lazio il 9 ottobre scorso. Maruccio, 31 anni, avvocato, attuale capogruppo del partito in Consiglio regionale, subentra al segretario uscente, il senatore Stefano Pedica. Dal febbraio 2009 Maruccio ha partecipato al governo della Regione Lazio, con l’incarico di assessore alla Tutela dei consumatori prima e di assessore ai Lavori pubblici poi, portando avanti le idee dell’Italia dei valori, partito nel quale milita dal 2001. In una nota, l’Idv di Ciampino esprime “forte apprezzamento” per la mozione congressuale presentata da Maruccio e approvata dal Congresso, dal titolo “Idee pulite per un’alternativa di governo”: una mozione in cui si delinea l’idea di un partito in “movimento” dove – si legge nel testo presentato dal neo segretario regionale – è “doveroso dare cittadinanza a una richiesta di partecipazione e di proposta politica che deve pervenire da tutte le componenti del partito specialmente a livello di circoli di base. I Circoli – sostiene Maruccio – devono essere il sistema di contatto diretto con il tessuto sociale”. Tra i punti cardine della mozione presentata da Maruccio quello relativo alla strategia delle alleanze: “Il bipolarismo – si legge nel testo – è per noi l’orizzonte definitivo della politica italiana. Abbiamo scelto – non da oggi – da che parte stare e questo non è oggetto di discussione. Compito nostro, semmai, è essere ancora di più protagonisti in questa metà del campo, nella quale abbiamo bisogno di chiarezza nei confini e negli obiettivi, politici ed elettorali. Riconosciamo, perché siamo rispettosi del giudizio degli elettori, al Partito democratico il ruolo di guida della coalizione; però, a volte – sottolinea Maruccio – si rischia di affidare al Pd aspettative e compiti che non sempre sembra essere in grado di assolvere. Il senso di una coalizione – si legge nel testo della mozione approvata dal Congresso – è anche quello di dividersi funzioni e responsabilità. Essere primi impone oneri e onori: dopo che ci si culla sugli onori, occorre farsi carico degli oneri. Se non si è capaci di ciò la conseguenza è l’autodeterminazione. Su questa base – sottolinea il segretario regionale Idv – affermiamo che l’unità del centrosinistra è un valore su cui lavorare costantemente, ma non è una camicia di forza”. “A Ciampino, dove l’Italia dei valori ha lanciato la candidatura a sindaco di Elio Santoro per le amministrative del 2011, il circolo – sottolinea la nota dell’Idv – ha sempre operato e continuerà ad operare nel rispetto dei medesimi principi indicati nella mozione congressuale di Vincenzo Maruccio”. Il coordinatore dell’Italia dei valori di Ciampino, Enrico Isidori, ha illustrato alla platea congressuale le scelte e l’azione politica del partito sul territorio: “Alcuni di noi – ha affermato Isidori – vedono avvicinarsi il tempo delle amministrative e sono chiamati quindi a fare delle scelte per le alleanze. Come scegliere queste alleanze? C’è un senso unico? Ci sono dei posti prestabiliti dove porre il nostro simbolo al pari di una figurina di calciatori? Io non credo. O meglio credo che il nostro simbolo lo si debba mettere vicino a quello di tutti quei partiti che condividono con noi delle proposte programmatiche di gestione del territorio dove la politica si fa servizio e non diviene il luogo di meri interessi personali. C’è bisogno quindi di esaminare di volta in volta direttamente sul territorio le diverse realtà altrimenti potremmo rischiare di trovarci in brutte situazioni”. “Ciò non significa – ha continuato Isidori – che noi non ci riconosciamo nel centrosinistra, al contrario spesso è proprio il nostro principale alleato che ci fa ombra per paura di perdere la sua egemonia di governo della coalizione. Se esaminiamo poi la politica “ad excludendum” operata nei nostri confronti, e qui mi riferisco alla realtà di Ciampino, arriviamo all’assurdo: un sindaco Pd da noi sostenuto nel 2006 in coalizione di centrosinistra, ha fatto entrare in giunta a due anni dalle elezioni l’Udc con due ex candidati a sindaco che si erano scontrati con la nostra coalizione con programmi diametralmente opposti ai nostri! E noi? Noi eravamo costretti all’opposizione – spiega Isidori – una opposizione seria, puntuale, concreta che ha visto aumentare i nostri consensi sul territorio. Cosa avremmo dovuto rispondere a quei politicanti che si sono ricordati di noi solo ora a pochi mesi dalle elezioni e che disperatamente visti i numeri calanti sono alla ricerca affannata del nostro simbolo? Avanti? siamo pronti a fare da tappetino? Abbiamo risposto ‘no’! Così a 360° – conclude Isidori abbiamo cominciato a guardarci intorno e siamo divenuti il coagulo di numerose forze politiche stanche ormai di questa mala politica; contemporaneamente siamo divenuti il punto di riferimento di tutti quei cittadini delusi e amareggiati. Adesso più che mai è importante il gioco di squadra: tutti uniti e su la testa!”.

IDV CIAMPINO

Comunicato 2 ottobre 2010

Enrico Isidori (IDV)

IDV INCONTRA FLI ED API

Continuano i colloqui esplorativi del gruppo Italia dei Valori di Ciampino in
vista delle elezioni amministrative del 2011, per cui l’Idv ha lanciato la
candidatura a sindaco di Elio Santoro.

Ieri, venerdì 1 ottobre, presso il
circolo Italia dei Valori di Ciampino si è svolto un incontro con i gruppi
locali di Futuro e Libertà per l’Italia (FLI) e Alleanza per l’Italia (API).

Nel corso dell’incontro tra le posizioni di Idv, Fli e Api si sono riscontrate molte e significative convergenze sulle questioni fondamentali che riguardano la vita del territorio e il futuro della città di Campino, a cominciare da una valutazione decisamente negativa riguardo l’operato dell’amministrazione al governo della città.

L’incontro tra i gruppi locali di Idv, Fli ed Api getta le premesse per un dialogo intenso e costruttivo tra le tre forze politiche per il bene di Ciampino.

Quanto sopra evidenziato è quanto si legge in una nota dell’Italia dei Valori di Ciampino.

Massimo Zito (FLI)

Sergio Pede (API)


Comunciato IDV 30 settembre 2010

CIAMPINO, INCONTRO TRA L’IDV E IL CIRCOLO SEL “PEPPINO IMPASTATO”

Ieri sera, presso il circolo Italia dei Valori di Ciampino, si è svolto un
incontro tra il gruppo Idv cittadino e il circolo locale di Sinistra Ecologia e Libertà “Peppino Impastato”. Durante l’incontro sono stati affrontati i temi e le problematiche del territorio in vista delle elezioni amministrative del 2011. Tra le posizioni del Gruppo Idv e quelle del circolo Sel “Peppino Impastato” sono state riscontrate significative convergenze.

Comunicato 28/09/10

Enrico Isidori è stato confermato coordinatore del circolo Italia dei valori di Campino dai vertici provinciali del partito. A rinnovare la fiducia ad Isidori e al gruppo Idv Campino Giovanni Loreto Colagrossi, confermato segretario dell’Idv Provincia di Roma dal recente congresso provinciale che ha portato – secondo quanto stabilito dallo statuto del partito – all’azzeramento di tutte le cariche cittadine fino al nuovo congresso regionale. “Preso atto delle direttive del partito per le prossime consultazioni elettorali amministrative 2011 e considerato l’efficace lavoro svolto da te come coordinatore e da tutto il circolo di Ciampino – scrive Colagrossi ad Isidori – ti confermo nell’incarico fino al prossimo congresso”. “Ringrazio il segretario provinciale Giovanni Colagrossi – afferma il coordinatore dell’Idv Ciampino Isidori – per la fiducia accordatami e per il riconoscimento del positivo lavoro svolto dal gruppo Italia dei valori di Campino. Accetto l’incarico cercando di mantenere alti i valori per i quali tutti noi ci stiamo spendendo: lealtà, trasparenza, disponibilità, impegno serio e incondizionato per una Ciampino migliore che porteremo avanti nella battaglia politica che ci aspetterà”.

Comunicato IDV 31 agosto 2010

Campo nomadi “La Barbuta”:

Il Commissario Straordinario Pecoraro “forza la mano…”

Il prefetto di Roma per definire la stabilizzazione dell’insediamento nell’area denominata “La Barbuta” (in prossimità alla Sorgente Appia confinante con il Comune di Ciampino), indice la convocazione della “Conferenza dei Servizi” per il 1 settembre 2010 escludendo il Comune di Ciampino.

Premesso che non può essere disatteso l’impegno di ognuno nel salvaguardare i diritti inalienabili di ogni essere umano alla dignità, all’uguaglianza e alla libertà nella convivenza civile –per Italia dei Valori- la “comunità dei nomadi” ha diritto al rispetto ed alla accettazione dei suoi usi e costumi, naturalmente nel rispetto delle norme previste da ogni stato nazionale.

Per noi dell’Italia dei Valori, essi hanno diritto ad avere una dignitosa sistemazione e alla possibilità di integrarsi.

La decisione del Commissario Straordinario di escludere da coloro che sono stati convocati nella “Conferenza dei Servizi” gli Amministratori del Comune di Ciampino è assolutamente ingiusta dal punto di vista morale e applicativo.

Italia dei Valori –infatti- ritiene che non debba esistere il campo nel luogo attualmente destinato detto della “Barbuta”.

Il perché è semplice, l’insediamento ha evidenziato molti problemi:

  1. igienico sanitari, poiché -a tutt’ora- l’area non è provvista dei servizi sia fognari che idrici in una fattispecie che tuteli la salute.
  2. inquinamento delle falde acquifere della sorgete di acqua potabile (Sorgente Appia)
  3. inquinamento dell’aria e della sicurezza al traffico a causa degli incendi delle sterpaglie e rifiuti tossici quali copertoni e oli esausti.
  4. pericolo agli aeromobili in arrivo all’area aeroportuale
  5. problemi ai vincoli di traffico sul Grande Raccordo Anulare
  6. di assistenza sanitaria e socio scolastica, essendo Ciampino il principale centro abitato attorno a cui gravitare per i nomadi insediati alla Barbuta.
  7. problemi di sicurezza nazionale, in quanto essendo la zona della Barbuta attigua all’area aeroportuale di destinazione anche MILITARE, avvengono usualmente voli di stato e di alte personalità politiche e militari.

La Prefettura non ha valutato l’ipotesi che la sua decisione di impiantare il campo nomadi in quel luogo possa creare un pericoloso precedente per le deroghe che introduce?

Italia dei Valori chiede al Sindaco di mettere in mora quanti si renderanno responsabili dell’insediamento dei nomadi nel “campo della Barbuta”

perché doveva essere un campo provvisorio  per tutti i vincoli archeologici, idrici, dell’area aeroportuale, sanitari, di sicurezza nazionale, ampiamente noti alle autorità competenti, e per tutti i fatti che potrebbero in futuro verificarsi in caso di attentati, incidenti stradali, problemi sanitari, danneggiamenti ..

Italia dei Valori chiede inoltre al Sindaco di farsi carico di ascoltare tutte le forze politiche che abbiano a cuore il destino della città come egli aveva promesso nell’ultima seduta consigliare, non utilizzando la situazione dei nomadi a fini di propaganda.

Vasto 17-18-19 2010

(Comunicato di Antonio Di Pietro)

Carissimi

siamo ad agosto ed eccoci ad interrogarci sulla situazione politica che, lo vogliamo o no, segna la vita del Paese e condiziona la vita di tutti noi; è tangibile una situazione preoccupante!

Italia dei Valori non ha mai distolto l’attenzione dalle nefandezze di questo governo,ne ha sempre contrastato il devastante progetto, ha evidenziato con forza le contraddizioni di una politica basata sul lavaggio dei cervelli addolcito da subdole promesse.

Ora i nodi stanno venendo al pettine: abbiamo un PDL alla resa dei conti interna che evidenzia la fine del “partito dell’amore”, c’è una Lega insofferente e consapevole delle difficoltà a incassare il tanto promesso “federalismo”, assistiamo al solito teatrino “ondivago” dei c.d. centristi (Casini, Fini, Rutelli…),  registriamo le difficoltà di un PD che non è in grado di tracciare una rotta per uscire dalle “secche del berlusconismo”.

E’ agosto, abbiamo bisogno di tirare il fiato dopo la raccolta firme e la celebrazione dei congressi provinciali, ma non possiamo stare con le mani in mano, dobbiamo onorare la fiducia che tanti Cittadini onesti hanno riposto in Italia dei Valori, dobbiamo proseguire nell’azione coerente e intransigente a difesa della giustizia sociale che abbiamo seguito in questi anni, dobbiamo indicare la strada volta a costruire un equilibrato governo della Polis.

Per questo dobbiamo anticipare i tempi e ritrovarci il 17-18-19 settembre p.v. a Vasto per affermare la forza di una IDV capillarmente presente nel territorio, rilanciare la nostra azione, individuare le azioni da intraprendere, definire la futura agenda politica, essere protagonisti forti del nostro progetto politico.

E’ un appuntamento ormai diventato tradizione e la struttura del partito lavorerà per organizzare al meglio l’evento: nei prossimi giorni troverete sul sito www.italiadeivalori.it tutte le indicazioni utili per organizzare al meglio la vostra presenza.

Invito caldamente a non mancare e chiedo a tutti di essere prim’attori di questo grande evento garantendo la presenza a partire da venerdì 17 settembre.

Vi saluto cordialmente

Antonio Di Pietro

Comunicato 26 luglio 2010

Campo Nomadi: chiacchiere o fatti?

cit:
http://www.castellinews.it/index.asp?act=v&id=12294&20100726

(Ciampino – Politica) – «Accogliamo con soddisfazione la disponibilità e l’apertura mostrata dal sindaco Perandini e da tutte le forze politiche ciampinesi, da quelle di centrosinistra a quelle di centrodestra, verso la nostra proposta sul campo nomadi “La Barbata”» ha affermato in una nota l’Italia dei valori di Ciampino, che nel corso del Consiglio comunale dello scorso 13 luglio dedicato alla vicenda del campo nomadi ha proposto l’apertura di un tavolo cui prendano parte tutti i partiti politici della città, per trovare, superando le logiche di contrapposizione tra le diverse forze e i diversi schieramenti, una posizione unitaria e condivisa da sostenere in tutte le sedi istituzionali. «Ora però ci auguriamo – prosegue il comunicato dell’Idv Ciampino – che alle tante dichiarazioni di intenti e alle belle parole ascoltate nel corso del Consiglio comunale seguano fatti concreti e che il tavolo da noi proposto possa essere attivato il più presto possibile. Riteniamo infatti necessario, per giungere finalmente alla soluzione di questo annoso problema, attuare un netto cambiamento rispetto alle modalità con cui la questione è stata sempre affrontata, con strumentalizzazioni di parte e rimpalli di responsabilità sia da parte del centrodestra che del centrosinistra che si sono rivelati del tutto infruttuosi e inefficaci. Quello che serve è una posizione netta e unitaria che Ciampino possa far valere con gli altri interlocutori istituzionali, Comune di Roma e X Municipio in primis. È finito il tempo delle chiacchiere, è giunto quello di cambiare musica e cominciare a risolvere i problemi. Su questa linea l’Italia dei Valori c’è, speriamo di trovarci anche gli altri partiti»

Fratelli Spada: Lavoro o cemento?

Ciampino 22 luglio 2010:

“Oggetto di interesse quotidiano fino a poco tempo fa, sulla vicenda dei lavoratori della “Fratelli Spada” sembra essere calato uno strano silenzio”: lo denuncia l’Italia dei Valori di Ciampino, spiegando che “licenziati gli operai senza troppi complimenti, resta aperta la questione relativa ad un eventuale cambio di destinazione dell’area interessata, oltre che di quelle circostanti. Il progetto di riqualificazione presentato dall’amministrazione – ricorda l’Idv di Ciampino – era chiaramente subordinato alla salvaguardia dei posti di lavoro, pertanto chiediamo alla Presidente della Commissione Urbanistica del Comune di Ciampino, Marina del Monte (Prc): essendo venute meno le condizioni di partenza, si procederà ugualmente al vaglio e alla eventuale approvazione di varianti al piano regolatore al fine di tutelare interessi che con gli operai hanno poco a che fare? Oppure, come ci auguriamo, si eviterà di procedere con l’ennesima speculazione edilizia?”.

IDV di Ciampino

Ciampino 19 luglio 2010:

Ciao, sono Enrico Isidori, e vi sto scrivendo dopo aver visto il vostro ultimo video: OTTIMO !!! Come ben sapete appena ritornato da Londra sono ripartito per New York sempre per motivi di lavoro, ma è come se fossi con voi!!!! Mi tengo aggiornato e so che le idee che il gruppo IDV di Ciampino ha maturato dopo lunghe disamine le state portando avanti nel migliore dei modi.
La gente deve sapere che nessuna battaglia civile sarà abbandonata per una qualsivoglia convenienza elettorale!!!!
Tutti a destra come a sinistra devono sapere che non siamo in VENDITA!!!! Ma altrettanto vero che siamo pronti ad un dialogo a 360°per il bene del nostro Comune!!!
Noi il nostro programma lo abbiamo ampiamente discusso fin dalla fine dello scorso anno, ci siamo piu volte chiariti su quali siano le priorità per Ciampino e tra queste abbiamo già da tempo segnato una scaletta di interventi. Certo ora in Settembre sarà il momento del CONFRONTO ma attenzione a 360°…
non siamo lo sgabello di nessuno,ma ci riteniamo pronti, e all’altezza per poter partecipare attivamente al governo della città!!
Buon lavoro ed arrivederci il 6 di agosto
il cordinatore IDV Ciampino
Prof Dott Enrico Isidori

CAMPO NOMADI? Ci risiamo!

Ciampino, 14 luglio 2010

In riferimento al comunicato emesso dalle forze di maggioranza presenti in consiglio comunale in data 13 luglio, relativo all’ampliamento del campo nomadi “La barbuta” deciso dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno, l’Italia dei Valori di Ciampino precisa quanto segue: “Non c’è alcun dubbio che la decisione del sindaco Alemanno di sanare e di raddoppiare un campo nomadi sorto abusivamente sul confine del nostro comune, su un’area protetta da vincoli idrogeologici oltre che non idonea a causa della sua prossimità con l’aeroporto, e in cui decine di famiglie vivono in condizioni socio sanitarie intollerabili, sia sbagliata oltre che arrogante nelle modalità in cui si sta realizzando. Tuttavia – spiega l’Idv Ciampino – il problema ha radici antiche che risalgono ai tempi dell’amministrazione Rutelli prima, e Veltroni poi, senza che le forze di governo che oggi a Ciampino ne reclamano a gran voce la chiusura abbiano mai mosso un dito per una sua effettiva risoluzione. Per queste ragioni la questione, da almeno un decennio, si presta a strumentalizzazioni politiche provenienti da ambo le parti: dall’opposizione di centrodestra prima, e dall’amministrazione comunale ora, entrambe interessate al problema solo quando, come in questo caso, si è vicini a una tornata elettorale”. Per questo motivo Idv Ciampino,  “non può che rispedire al mittente l’appello all’unità d’area rilanciato in maniera sospetta dalla maggioranza nelle ultime ore, e auspica che la questione sia affrontata in maniera seria, libera da preconcetti e dai soliti rimpalli di responsabilità che non fanno altro che cavalcare il giusto malcontento dei cittadini a fini elettorali. Si rende, piuttosto, necessaria – sostiene l’Idv – l’apertura di un tavolo di concertazione esteso a tutte le forze politiche impegnate sul territorio; un impegno da cui emerga, finalmente, una posizione comune capace di interpretare la volontà dei ciampinesi tutti; e che possa essere così sostenuta con maggiore incisività in tutte le sedi istituzionali, al di là della loro composizione politica. Ciò, oltre a essere un innegabile segno di serietà e di maturità politica in un momento particolarmente delicato per la credibilità della classe politica – conclude Idv –  è anche l’unico modo concreto per far sì che il problema venga affrontato e risolto nel più breve tempo possibile, evitando che se ne parli, a vanvera, solo e soltanto in tempi di elezioni”.

IDV CIAMPINO

Annunci

Calendario

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Gen    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Categorie

Commenti Recenti

salvatore su MANIFESTAZIONE 13 MARZO 2010 O…
Valentina73 su 17 giugno 2011 ore 21:00 diret…
Miriam Pellegrini Fe… su Come si vota? [amministrative…
web master idv ciamp… su Comunicato 05-01-2011
vincenzo su Comunicato 05-01-2011

Flickr Photos

Categorie


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: