http://www.comune.ciampino.roma.it/home/index.php?option=com_content&task=view&id=2059&Itemid=914

 

Ciampino, 6 giugno 2011
Si comunica che Giovedì 7 luglio 2011, alle ore 18.30 presso il Campo Comunale “Elio Orsini” di via Marcandreola, si terrà un’Assemblea Pubblica sul tema del Sottopasso pedonale di via Venezia.

www.comune.ciampino.roma.it

Sito Istituzionale della città di Ciampino. Guida ai Servizi, Notizie, Documenti e Certificazioni,Urp,incomune,aeroporto,leggi utili,statistiche,elezioni,atti,avvisi,convocazioni,consiglio comunale,organigramma,determine,concorsi,gare,graduatorie,delibere, Avviso alla cittadinanza

festa del 10 giugno 2011 a Ciampino

festa a Roma, Piazza del Popolo:

cit:

L’Italia dei Valori partecipa a “Io Voto”, il grande evento di chiusura della campagna per i 4 Sì ai referendum che si svolgerà venerdì 10 giugno a Roma, a Piazza del Popolo, a partire dalle ore 14.

In programma, fino alle ore 23.30, musica, spettacolo, cultura e politica per lanciare un messaggio unico: abrogare il nucleare, l’acqua privatizzata e il legittimo impedimento.

L’iniziativa, senza colore politico, è aperta a tutti coloro che vogliono condividere l’impegno sui referendum. Perché il voto del 12 e 13 giugno non sarà un voto di sinistra, di destra o di centro, ma sarà un voto per il futuro di tutti. Una grande occasione di libertà.

Vieni anche tu, aderisci all’evento, perché si balla, si canta e….si vota!

link

8 giugno 2011, ore 18:

Manifestazione 8 giugno 2011 ore 18

9 maggio 2011:


3 maggio 2011:

Commento:

La ***Legalità*** noi la eleggiamo a ***nostra bandiera*** poiché tutela tutti e, in primis, gli ultimi. I forti, o le persone che abbiano potere, non hanno bisogno necessariamente del rispetto della legalità, ma anzi vi derogano, spesso, come storicamente racconta anche la nostra tradizione italiana, per esempio con “i Bravi” di don Rodrigo che cercano di intimidire don Abbondio.

Siamo saliti al profilo di svolge una azione politica perché respingiamo l’indifferenza che umilia i poveri e coloro che  spesso -sembra inutilmente- si appellano che «la legge sia uguale per tutti» e rimangono derisi -il più delle volte- per le loro aspettative oneste.

Il nostro manifesto elettorale recita: “non per sé, non per alcuni, ma per TUTTI!”. Può sembrare una frase banale, ma è una delle ragioni per cui

siamo degli ottimisti che pensano di poter rendere possibile -> L’IMPOSSIBILE.

Noi, un gruppo di amici che sono capaci di stimarsi e aiutarsi, abbiamo costruito un modo di riformare la società -a partire da Ciampino- che si basa sul concetto di TRASPARENZA. La nostra credibilità parte dal rapporto umano con le persone e con il come abbiamo svolto la nostra azione politica nel rispetto di tutti e una promessa: “NON PER SE’, NON PER ALCUNI, MA PER TUTTI!” .. è QUESTA LA NOSTRA NOVITA’, una occasione per avere *un nuovo modello di società* capace di trovare le ragioni per vivere insieme. Capace di costruire un futuro che non sia il rischio di centrali nucleari senza sicurezza, o guerre coloniali quando la nostra costituzione dice (articolo 11) che L’Italia ripudia la guerra quale metodo di risoluzione delle controversie internazionali.

Per noi che partiamo dalla lettura della Carta Costituzionale le parole sono importanti.

Non cerchiamo di deformarne il significato distorcendolo -ad esempio- in “bombardamenti umanitari” quando andrebbe detto se c’è un ministero della difesa o un ministero della guerra coloniale.

Le parole sono importanti .. perché spiegano le idee e ci dicono se ci si mostra una maschera deformata per ingannarci, o ci si parla con schiettezza e senza la pretesa di prendere in giro gli ingenui. Noi vogliamo costruire il futuro e non distruggere le speranze che si possa vivere in pace e con la gioia di respirare -a pieni polmoni SENZA SCORIE NUCLEARI (*1)– in un mondo senza inquinamento e da non vergognarci di come lo lasciamo ai nostri figli.

Ecco perché la Legalità non può essere trascurata dalla capacità di progettare il futuro, poiché in ogni altro scenario vi è una politica a danno di qualcuno e poi -alla lunga- di tutti, riducendosi il cerchio “dei più uguali di Orwell” un recinto sempre più stretto fino a risultare un cappio che strozza coloro che non hanno avuto riguardo che a se stessi, concentrando risorse e potere fino a buttare in mezzo ad una strada interi popoli che non accedono alla ricchezza e al benessere, né al diritto di avere accesso alla cultura, al diritto al lavoro, alla casa, all’ACQUA(*2), e a tutti i diritti fondamentali dell’uomo, e alla tutela di ogni altra specie vivente.

Persino un regime che rendesse schiavi gli uomini dovrebbe curare i suoi schiavi, poiché uno schiavo morto è un danno per il suo padrone che dovrebbe lavorare in prima persona o dovrebbe tutelare gli altri schiavi che acquista se non vuole perdere lo schiavo almeno uguale ad una merce che non deve deperire. Coloro -invece- oggi al potere ci trattano peggio che schiavi perché progressivamente lasciano i giovani -in particolare- (oggi al 30% di disoccupazione) senza cultura, senza lavoro, senza una casa, senza una speranza di futuro.

Tutto questo va cambiato rivendicando che la «La Legge è uguale per tutti!» e che non vi devono essere “i più uguali” che derogano alla legge (magari dicendosi legittimamente degli impediti (*3) a rispondere in tribunale delle accuse a loro mosse) costruendo ingiustizie che non possiamo sperare di recuperare correndo in soccorso al vincitore. La soluzione di come creare una società di benessere per tutti c’è! Sta alla nostra società decidere di dare il suo voto a persone che conosce come oneste, oppure credere nella illegalità e nel privilegio del mors tua vita mea. Stiamo per generare il nostro futuro che sarà come lo decideremo di disegnare. Non pensate che il vostro voto alle consultazioni prima amministrative, poi referendarie, sia inutile. Molti diedero la loro vita perché oggi tutti noi possiamo godere della democrazia. Auguri di fare la scelta giusta.

web master IDV di Ciampino.

(*1) (*2) (*3) Nucleare, Acqua bene pubblico, legittimo impedimento, sono 3 referendum organizzati da IDV e comitati referendari che si svolgeranno il 12  e 13 giugno: non mancare!


Comunicato 24 aprile 2011 del Segretario di IDV Ciampino:

Questa notte e’ stata scritta una brutta pagina di politica, infatti dopo giorni di tensione per la continua invasione in ogni luogo dei manifesti di alcuni candidati a consigliere e a sindaco, si e’ giunti allo scontro fisico. Massimo Zito candidato a Sindaco con FLI e’ stato aggredito da alcuni “attacchini” che stavano inondando tutte le plance riservate ai vari partiti per affiggere i manifesti di GUGLIELMI, candidato consigliere nel PDL. Avevamo gia’ assistito al dilagare dei manifesti di questo signore che e’ anche un POLIZIOTTO e che dovrebbe tutelare il rispetto delle regole, ma che forse non sa dove alloggino, non fanno parte della sua….cultura!! Ed allora cittadini sappiate per chi andate a votare…se tanto mi da tanto…A Massimo Zito esprimo tutta la mia solidarietà non di comodo ma sentita. Le nostre divergenze dialettiche sono note, ma anche la stima e il rispetto. La vera politica e’ fatta di idee e progetti che si confrontano …quando si hanno…per chi non le ha rimane solo la violenza!! IL COORDINATORE IDV CIAMPINO prof Enrico Isidori

23-04-2011:

Domenico Boiano 23 aprile alle ore 16.51
Buona Pasqua!
Le liste collegate ai sette candidati a Sindaco di Ciampino sono da qualche giorno “ufficiali”, la campagna elettorale è in pieno svolgimento e già si registrano pesanti “scorrettezze” con le cosiddette “affissioni selvagge”. Alcuni partiti e liste civiche, nonché singoli candidati al Consiglio comunale, affiggono dappertutto: senza il minimo rispetto delle più elementari regole della legge e della democrazia. Essi coprono i manifesti dei “concorrenti” ed “imbrattano” la città! Noi di Italia dei Valori nei giorni passati ci eravamo, in proposito, resi promotori di una riunione – tra tutti i “rappresentanti” dei candidati a Sindaco – per stabilire, di comune accordo, alcune regole di “deontologia comportamentale” sul problema AFFISSIONI. Regole del tipo: i primi SETTE spazi di ogni plancia di affissione potevano essere utilizzati dai candidati ( e relativi sostenitori) nell’ordine di sorteggio delle liste, con DIVIETO ASSOLUTO di affiggere su spazi non propri e lasciare, dall’ottavo spazio( di ogni plancia), a tutti, la LIBERA AFFISSIONE! Alla riunione, avevano dato la loro adesione e mandato propri “rappresentanti” tutti i candidati a Sindaco, tranne quelli del candidato LUPI: impedendo così, di fatto, di poter addivenire a qualsivoglia accordo. Quello che sta accadendo, in queste ore è sotto gli occhi di tutti, e dopo una delibera del Comune, sollecitata da Italia dei Valori, che assegna gli spazi – numerati, peraltro, di.. “fretta e furia” – assistiamo allo “scempio” che “alcuni” coprono anche i numeri degli spazi sulle plance : cosa che documentiamo con vari video nel nostro blog di IDV Ciampino. Ci auguriamo soltanto che gli elettori ciampinesi, nel dare il proprio consenso, tengano conto anche di questi “comportamenti” e sappiano attribuire le relative responsabilità. Nel guardare poi, in questi giorni, la composizione delle liste, ed in modo particolare quella del PD, siamo rimasti stupiti dal fatto che un gran numero di “politici” di quel partito – che nel 2007 “subirono” la DEFENESTRAZIONE dalla Giunta Comunale ad opera del Sindaco Perandini – e di altri partiti – che in questi ultimi anni, hanno “subito” i “diktat” perandiniani – abbiano accettato di essere candidati in sostegno di LUPI ( il ” delfino” predestinato da Perandini alla “sua”successione)! L’Ing.Perandini, dopo aver “incassato” i loro voti, nelle elezioni comunali del 2006, li revocò dalla Giunta Comunale, l’anno successivo, con il motivo di ..”inadeguatezza.. politico-amministrativa”. Possibile che ora, costoro, siano ridiventati … “capaci e.. competenti”??? Una sorta di CAPACITA’ a “Corrente alternata”!!?? Poiché conosciamo molti di essi, e sappiamo che non sono dei “masochisti”, non possiamo far altro che dedurne che essi – essendo molto legati al loro.. “senso del POTERE” e – non volendo correre il rischio di “privarsene” per il prossimo quinquennio, presupponendo che Lupi possa vincere le prossime elezioni – abbiano ritenuto di dover fare.. “buon viso a cattivo gioco” , pur di ottenere ..”l’agognata poltrona” sulla “plancia di comando” della prossima Amministrazione Comunale! Ma, a nostro avviso, il loro “ragionamento di convenienza” è basato su una errata speranza: quella che chi in politica è abituato ad adoperare la “menzogna” ( l’arma del” Re Sòla” ), possa con il tempo diventare un… “galantuomo”! Conoscendo i “personaggi”, noi, al loro posto, non ci fideremmo! In politica, come nella vita delle persone, esiste, quella che gli psicoanalisti definiscono: “coazione a ripetere”. Chi ha visto che ad una “malefatta” politica è riuscito, normalmente, a “farla franca”, è, naturalmente portato, a RIPETERLA! A questi candidati delle liste “pro Lupi”, ci sentiamo di dare il seguente suggerimento: fate la VOSTRA “personale” campagna elettorale per il Consiglio Comunale ma, per Sindaco, INVITATE i vostri elettori e simpatizzanti a votare per ELIO SANTORO: consigliando loro la pratica del VOTO DISGIUNTO! Se ELIO SANTORO – il vero “galantuomo” di questa tornata elettorale – sarà eletto Sindaco, saprà certamente riconoscere il giusto “ruolo” , anche di governo, a chi ha contribuito, anche indirettamente, a far “ri-circuitare” la buona politica e la democrazia a Ciampino! Sinceramente, al vostro posto, noi ci fideremmo più di un “galantuomo”, che di chi ha fatto dei “machiavellismi” il principale fondamento della propria politica! “E poi sarebbe un’ottima occasione – di quelle da..non perdere – per togliervi alcune..”spine dalla gola” che vi..”soffocano”, da quattro anni, e sminuiscono la vostra.. immagine pubblica.. agli occhi dei ciampinesi!!?? Qualcuno di Voi, a questa proposta, potrebbe obiettarci che così facendo, per il meccanismo elettorale, potrebbe vedere ..”compromessa”.. la sua elezione nel Consiglio Comunale! Ma a questa obiezione ci sentiamo di replicare che la situazione che si determinerebbe,in questo caso, sarebbe identica – sul piano “fattuale”- a quella che si determinò per ognuno di voi nel 2007: quando foste revocati da Assessori e vi trovaste fuori dal Consiglio Comunale, dal quale precedentemente vi eravate dovuti dimettere per diventare Assessori. Nessuno può garantire che anche questa volta, per voi, ..”la storia non si ripeta”! Solo l’elezione di un Sindaco “galantuomo” e “credibile”, totalmente affrancato dalle logiche partitocratiche e di carrierismo politico, potrà offrire idonee “garanzie” a chi lo eleggerà e di buona amministrazione a tutta la città! Suvvia Signori, fateci un pensierino…e, parafrasando il vecchio Marx, voglio terminare con una sua vecchia esortazione: ” Non avete che da perdere.. le vostre catene, e da guadagnarci …un mondo”! Buona Pasqua a tutti! Domenico Boiano

19-04-2011:

Una foto di gruppo con alcuni di IDV di Ciampino pochi giorni fa ..

11.03.2011

cit:

TIZIANO ONESTI SI DIMETTE DALLA CARICA DI PRESIDENTE DI AMBI.EN.TE S.p.A.

Ciampino, 11 marzo 2011

L’Amministrazione comunale rende noto che il Presidente del Consiglio di Amministrazione di Ambi.en.te S.p.A., Tiziano Onesti, ha rassegnato le proprie dimissioni, avvenute per i numerosi impegni accademici e professionali unitamente alle sue condizioni di salute.

Il Consigliere di Amministrazione Adriano Ventucci, preso atto della decisione di Tiziano Onesti, ha deciso di rassegnare anch’esso le sue dimissioni.

L’Amministrazione comunale ed il Sindaco ringraziano entrambi per il lavoro svolto e provvederanno nel più breve tempo possibile alla ricostituzione del C.d.A.

fonte:

http://www.comune.ciampino.roma.it/home/index.php?option=com_content&task=view&id=1926&Itemid=914

Cronistoria precedente:


Ciampino: Piantadosi (Asp), «mi dimetto solo per questioni personali»

Il Presidente risponde a quanti hanno messo in relazione la decisione con problemi aziendali

«Presunti problemi con la Finanza non c’entrano niente. Il web può scrivere quello che vuole, non ho nulla da nascondere»

Ilaria Romano

Ciampino: Piantadosi (Asp), «mi dimetto solo per questioni personali»

(Ciampino – Attualità) – «Le mie dimissioni irrevocabili sono dovute esclusivamente a motivi personali, di salute. Presunti problemi con la Finanza non c’entrano niente. Il web può scrivere quello che vuole, non ho nulla da nascondere». In bacheca una lettera saluta già i dipendenti dell’azienda: le dimissioni di Antonio Piantadosi, presidente della multiservizi Asp Ciampino, saranno formalizzate tra qualche giorno quando il Cda si riunirà anche per designare il suo successore, ma la notizia è già ufficiale. «Ho fatto il mio lavoro con integrità e ringrazio la società», dice Piantadosi, ed è tutto. Le dimissioni di Piantadosi sono state commentate nei giorni scorsi da Sergio Pede, coordinatore di Alleanza per l’Italia di Ciampino, e annunciate per primo da Massimo Zito, responsabile del circolo ciampinese di Generazione Italia – Verso Futuro e libertà: uno in un comunicato, l’altro sul suo blog, le avevano messe in relazione anche con la situazione economica dell’azienda e con presunte “visite” della Guardia di Finanza negli uffici della multiservizi. «No – ha risposto Piantadosi –. Anzitutto sono un battagliero, nella mia carriera non mi sono mai dimesso se c’era da affrontare un problema aziendale. E poi c’è stato, tra gennaio e settembre, un controllo dell’Agenzia delle Entrate, uno dei loro controlli periodici che in questo caso accertava i dati degli anni 2006-2007. La Finanza? fa visite periodiche qui come in ogni grande azienda, è routine».

Pede e Zito, nei loro interventi, chiedono al sindaco di Ciampino Perandini che le dimissioni di Piantadosi siano «l’occasione per un risanamento» della Asp, «facendo uscire la politica dalla multiservizi» (Zito) e facendo luce sulla «paurosa situazione economica in cui versa l’azienda» (Pede). I due politici chiedono risposte sull’indebitamento complessivo della Asp. che ammonterebbe a circa 30 milioni di euro, e su «intere annualità di contributi Inpdap e Inps dei lavoratori non versati», perché «è evidente – scrive Zito – che la prossima Amministrazione dovrà necessariamente mettere mano ai bilanci e cercare una soluzione che sani l’azienda senza compromettere chi ci lavora ed i servizi che fornisce».

Pubblicato il: 18.11.2010


fonte:

http://www.castellinews.it/index.asp?id=14101&act=v

21.02.2011

Il punto sulle prossime elezioni comunali di Ciampino!

pubblicata da Domenico Boiano il giorno lunedì 21 febbraio 2011 alle ore 22.06

Con la presentazione della candidata del PDL e l’annuncio della candidatura di Massimo Zito, per il Polo centrista, a Sindaco di Ciampino, il quadro complessivo per le prossime elezioni comunali si va ormai delineando.

Finora ci sono quattro candidati: due dell’ area centro-destra ( Zito e Contestabile) e due dell’area centro-sinistra ( Lupi e Santoro).

Le “chanches” di partenza – al di là degli “strombazzamenti” elettoralistici dei candidati del PD e del PDL – sono sostanzialmente equilibrate: Santoro e Zito, ognuno per le proprie aree di riferimento (centrosinistra e centrodestra), rappresentano ” la novità ed il rinnovamento” (anche nelle loro figure e storie personali), mentre Lupi e la Contestabile – ciascuno nella sua rispettiva precedente funzione di governo ed opposizione – rappresentano il.. “dejà vu”, nonché l’essere, quest’ultimi, entrambi, espressione, non autonoma, di altri “riferimenti” politici a forte valenza “padronale” ( Perandini e Ventucci).

E’ altresì chiaro che se i cittadini di Ciampino, non contenti di come è stata amministrata finora la città, volessero “cambiare pagina”, dovrebbero rivolgere il proprio consenso elettorale – a seconda della loro area politica di appartenenza – su uno dei “nuovi” candidati ( Santoro o Zito).

Viceversa, se i Ciampinesi fossero soddisfatti di come finora..” sono andate le cose”, dovrebbero optare – sempre secondo la loro area di appartenenza – per un candidato della seconda coppia ( Lupi o Contestabile):”coppia” che, seppure con diversi ruoli ( governo ed opposizione), ha comunque esercitato una funzione amministrativa nella città.

Va peraltro ribadito che la candidatura di Santoro non è nata su una volontà di IDV di Ciampino di “fuoriuscita” dall’area politica di centrosinistra; al contrario, essa è nata per “mantenere” al centrosinistra il governo della città!

Dopo la prova “deludente” del decennio “perandiniano” e la totale “inadeguatezza” della candidatura di Lupi, IDV non poteva non raccogliere…”il grido di dolore” che si levava nella città.

Non è vero, perciò, che IDV, a Ciampino, si accingerebbe – come raccontano “i seguaci” di Lupi – a regalare alla destra berlusconiana il governo comunale; sono state, al contrario, le.. “scelleratezze” politiche dell’attuale amministrazione e la “negatività” della candidatura PD ad offrire al PDL, su un piatto d’argento, le “chiavi” del Comune.

IDV, con la candidatura “precoce” di Santoro, ha impedito, e tenta tuttora di impedire, che una sorta di… “patto scellerato” ( la vera sostanza del Peranducci) consegni, questa volta, alla destra berlusconiana il governo di Ciampino.

Ciò che sosteniamo è talmente vero da essere stato confermato, nei fatti, dalle “fratture” politiche che si sono prodotte in tutti i partiti del centrosinistra Ciampinese( PD, SEL, PSI) sulla valutazione politica della candidatura di LUPI.

A questo punto, e con il reale pericolo che il PDL, dopo ” l’entusiasmante” presentazione della sua candidata, conquisti, nella prossima primavera, il Governo di Ciampino, ci corre l’obbligo morale di fare due appelli:

1) Il PD, con i suoi “associati” ciampinesi, ritiri la candidatura di Lupi e confluisca sulla candidatura di Santoro( ricordiamo, a tal proposito, che negli altri comuni della provincia di Roma sono espresse dal PD quasi tutte le candidature a Sindaco):mentre a Ciampino Santoro potrebbe mantenere – per il profondo rinnovamento che la sua candidatura produrrebbe – il Governo di Ciampino al centrosinistra.

Se il ritiro della candidatura Lupi non fosse possibile, per l’arroganza e l’insipienza del gruppo maggioritario del PD ciampinese, facciamo appello:

2) alle altre formazioni politiche del centrosinistra e non ( anche formalmente minoritarie, con o senza “simboli”), a mettere da parte eventuali interessi di sigla ed a costituire delle liste, anche civiche, in sostegno di Santoro ( senza “sprecare” in alcun modo voti utilissimi per andare al ballottaggio).

Non è più tempo di stare alla finestra per scegliere all’ultimo momento ciò che può essere più conveniente!

E’ tempo di agire e costruire la più vasta alleanza possibile ( fatta alla luce del sole e senza affidarsi al SOLO “miracolo” del “voto disgiunto”)!

Solo mettendoci TUTTI la “faccia” – come abbiamo fatto e come continueremo a fare noi di IDV – che questa città potrà avere un futuro migliore!

Abbiamo un debito “morale” da assolvere, per le prossime generazioni che a Ciampino dovranno e vorranno vivere, per i nostri figli e per i nostri nipoti!

Domenico Boiano

link originale su facebook:

http://www.facebook.com/#!/note.php?note_id=196917603671144

rif. 14-02-2011

Città di Ciampino

Provincia di Roma

Avviso di deposito di

Deliberazioni Consiliari n° 149-150-151-152 del 22-12-2010

Il Sindaco

Vista la Legge 17.08.1942 n. 1150 e successive modificazioni ed integrazioni

  • la legge 18.04.1962 n. 167 e successive modificazioni ed integrazioni

Viste le leggi regionali 12.06.1975 n.72, 02.07.1987 n.36,

e 22.12.99 n.38 ss.mm.ii

Visto il TUEL approvato con D.Lgs 18.08.2000 n.267, e successive modifiche e integrazioni

Avvisa

che presso la segreteria comunale sono depositati, in libera visione, al pubblico (dalle ore 9.00 alle ore 12.00) per trenta giorni consecutivi e decorrenti dal 03 febbraio 2011 (giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso), gli atti relativi alle seguenti Varianti urbanistiche divenuti esecutivi ai sensi dell’articolo 134 del D.Lgs 267/2000 il 29.07.2010 e costituiti da

  1. DELIBERAZIONI DI CONSIGLIO COMUNALE

estremi di adozione

Atto N° Data Oggetto
149 ‘22.12.2010’ Variante al vigente PRG approvato con DGR n.55 del 24.01.2006 – Località via Firenze
150 ‘22.12.2010’ Variante al vigente PRG approvato con DGR n.55 del 24.01.2006 – Località via Mura dei Francesi – Stazione FS Acqua Acetosa
151 ‘22.12.2010’ Variante al vigente PRG approvato con DGR n.55 del 24.01.2006 – Località via Guidoni
152 ‘22.12.2010’ Variante al vigente PRG approvato con DGR n.55 del 24.01.2006 – Località via Marcandreola
  1. ATTI TECNICI COSTITUENTI LE VARIANTI ADOTTATE CON LE SUDDETTE DELIBERAZIONI DI C.C.

Entro 30 giorni successivi al deposito in libera visione al pubblico, potranno essere presentate osservazioni da parte di Associazioni, di Enti pubblici, di Istituzioni interessate e di privati ai fini di apporti collaborativi alla formazione della suddetta Variante urbanistica.

Dette osservazioni in triplice copia, di cui una in bollo da € 14,62 complete di data, firma ed indicazioni del domicilio del proponente, unitamente ad eventuali allegati, sempre in triplice copia, dovranno essere indirizzate “Al Sig. Sindaco del Comune di Ciampino” e presentate presso l’Ufficio Protocollo Comunale.

Ciampino 27 gennaio 2011

L’assessore all’assetto del territorio

Anna Maria Perinelli

Il Sindaco FF

dottor Ascenzio Lavagnini

Città di Ciampino

Provincia di Roma

Pubblicizzazione dei nuovi dati censuari delle particelle catastali oggetto di aggiornamento a seguito delle dichiarazioni rese agli Organismi pagatori nell’anno 2010

(ai sensi art 2 comma 33, del decreto legge 3 ottobre 2006 covertito con modificazioni dalla legge 24 novembre 2006 n. 286, e successive modificazioni e comunicazioni).

Si avvertono i possessori dei beni posti nel territorio del Comune di Ciampino che, con inizio dal giorno 28 dicembre 2010, presso l’ufficio tributi del Comune di Ciampino, sul sito internet dell’Agenzia del Territorio, nonché presso la sede dell’ufficio provinciale di Roma, in Viale Bruno Rizzieri n. 188, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8,30 alle ore 12,30, potranno essere consultati gli elenchi delle particelle di terreno, per ogni particella o porzione di particella, che sono state aggiornate sulla base del contenuto delle dichiarazioni rese, per l’anno 2010, dai soggetti interessati nell’ambito degli adempimenti dichiarativi presentati agli Organismi pagatori, riconosciuti ai fini dell’erogazione dei contributi agricoli, previsti dalla normativa comunitaria relativa alle Organizzazioni comuni di mercato (OCM) del settore agricolo.

I ricorsi di cui all’articolo 2, comma 2, del decreto legislativo del 31 dicembre 1992, n.546 e successive modificazioni, avverso la variazione dei redditi, posso essere proposti entro il termine di centoventi giorni decorrenti dalla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del comunicato dell’Agenzia del territorio.

E’ facoltà del titolare di diritti reali sulle particelle interessate richiedere, in sede di autotutela, il riesame dell’atto di accertamento. In ogni caso la richiesta di riesame in autotutela non interrompe e non sospende il termine di 120 giorni, ai fini della presentazione del ricorso.

I suddetti elenchi saranno disponibili presso le suddette sedi per un periodo di 60 giorni consecutivi e così fino al 26 febbraio 2011 incluso.

Ciampino 24 dicembre 2010

Il dirigente del III settore

dottor Raimondo Lucarelli

rif. 05-01-2011

CIAMPINO, IDV: CONTINUA LA CEMENTIFICAZIONE, NOI VERA ALTERNATIVA AL PARTITO DEI COSTRUTTORI

“Avanti a tutta forza!! Il consiglio comunale di Ciampino convocato d’urgenza il giorno 22 dicembre 2010 presso il centro polivalente ‘Cipollaro’ approva varianti al Piano regolatore generale. Si continua insistentemente a cementificare il territorio comunale. Abbiamo un numero di abitanti per chilometro quadrato superiore al doppio di quello della Capitale! Basta con questo modo di fare”. È quanto denuncia, in una nota, l’Italia dei Valori di Campino. “L’opposizione consigliare – si legge nella nota – continua a non esprimersi e preferisce abbandonare l’aula al momento del voto acconsentendo di fatto alle azioni della maggioranza. L’assetto del territorio, con questa continua cementificazione, non è più sostenibile in quanto sta minando gravemente la salute pubblica soprattutto per le persone più deboli, come bambini e anziani”. Secondo l’Italia dei Valori di Ciampino “non è più possibile avallare le pretese del privato a danno della comunità cittadina. Da tempo –  sottolinea la nota dell’Idv – cerchiamo di far comprendere che esiste un unico partito dei costruttori trasversale alle forze politiche presenti all’interno dell’amministrazione comunale. Questo perché è sempre più evidente il distacco tra le dirigenze di partito e gli iscritti. Italia dei Valori – prosegue la nota – si propone come forza di opposizione vera, alternativa e aggregante di chi abbia a cuore il futuro di Campino. Noi abbiamo intenzione di cambiare radicalmente il modo di amministrare questa città con un programma, serio, onesto e trasparente”.

rif. 21-12-2010:

Caro Babbo Natale che ci porti il 22 dicembre 2010?

Un Consiglio Comunale urgente il 22 dicembre 2010!

22.12.2010 - Consiglio Comunale a Ciampino

Il documento completo in formato pdf:

dal sito del Comune di Ciampino
link

dal nostro archivio:
link

IDV convoca presso la sede in via Alfieri alle ore 19:00 i suoi iscritti stasera 21/11/2010.

rif. 17-12-2010:

informazioni sullacqua a Ciampino


rif 28-11-2010

La riunione di lunedì 29 nov 2010 è soppressa e rinviata a venerdì prossimo 3 dicembre 2010.

rif 20-11-2010/21-11-2010

Ricordiamo ai Ciampinesi i due appuntamenti seguenti:



rif 15-11-2010

La riunione di IDV Ciampino del lunedì 15 novembre 2010 è stata spostata alle ore 21:00 del mercoledì 17 novembre 2010.

rif 8-11-2010

No Fly: 8 nov 2010 ore 18.00 a Ciampino Sala Convegni

da Castelli News:

http://www.castellinews.it/index.asp?act=v&id=13875&20101107

cit:

(Ciampino – Attualità) – «Nell’ambito delle iniziative per ottenere la riduzione dei voli presso l’aeroporto “Pastine”, l’Assemblea permanente “No-Fly” – si legge in una nota – organizzerà i prossimi incontri settimanali di lunedì 8 e lunedì 15 novembre presso la sala convegni di via del Lavoro a Ciampino. Le assemblee inizieranno alle 18 e avranno lo scopo di aggiornare la popolazione sulle novità degli ultimi mesi, tra le quali la conferma (come abbiamo sempre sostenuto!) che l’aeroporto di Viterbo non si realizzerà e la fine dell’ordinanza Enac che limita i voli low-cost a un massimo di 100 giornalieri. Inoltre, organizzeremo due nuovi incontri pubblici con esperti di acqua, rifiuti, radon e cementificazione previsti per dicembre, uno dei quali sempre a Ciampino e l’altro a Santa Maria delle Mole».

rif 24-10-2010

CIRCOLO DI CIAMPINO

PERCHE’ LA PRIMAVERA DEL 2011 SIA UNA PRIMAVERA DI RINASCITA PER CIAMPINO

IL CANDIDATO SINDACO DELL’ITALIA DEI VALORI


ELIO SANTORO

INCONTRA LA CITTADINANZA

GIOVEDì 28 OTTOBRE 2010
SALA CONVEGNI – VIALE DEL LAVORO

ORE 18:30

Interverranno:

Il Coordinatore di IDV Ciampino: Enrico Isidori

Il Fondatore di IDV a Ciampino: Domenico Boiano

Il Segretario di IDV alla Provincia: Giovanni Colagrossi

L’Assessore Provinciale di IDV: Ezio Paluzzi

rif 19-10-2010

alcuni iscritti e amici di IDV Ciampino

Comunicato IDV Ciampino 19 ottobre 2010

IDV CIAMPINO: IL COORDINATORE ENRICO ISIDORI ENTRA A FAR PARTE DELL’ESECUTIVO REGIONALE DEL PARTITO dell’Italia dei Valori.

Il coordinatore del circolo Italia dei valori di Ciampino, Enrico Isidori, è entrato a far parte dell’esecutivo regionale del partito che si è appena insediato dopo l’elezione di Vincenzo Maruccio a nuovo segretario regionale del Lazio dell’Italia dei valori.

In una nota il gruppo Idv di Ciampino rivolge ad Isidori “gli auguri per il nuovo impegno all’interno del partito, nella convinzione che anche a livello regionale il nostro coordinatore porterà quella serietà e quella passione che contraddistinguono il suo impegno qui a Ciampino”.

rif 14-10-2010

Campo Nomadi a Ciampino (click x zoom)

dal sito del Comune di Ciampino:

http://www.comune.ciampino.roma.it/home/index.php?option=com_content&task=view&id=1752

cit:

Ciampino, 14 ottobre 2010

Il Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio, Sezione I ter, ha accolto il ricorso presentato dal Sindaco di Ciampino nei confronti del Ministro degli Interni per la negazione dell’accesso agli atti relativi al Piano Nomadi del Comune di Roma ed, in particolare, gli atti afferenti il dettaglio degli interventi previsti nel finanziamento di euro 19.975.400, la quota parte ed il dettaglio relativi agli interventi sul campo La Barbuta, gli atti amministrativi che hanno trasformato lo status del campo da “provvisorio” ad “autorizzato” e quelli relativi alla stabilizzazione dello stesso.

continua su:

http://www.comune.ciampino.roma.it/home/index.php?option=com_content&task=view&id=1752

Commento:

Ci auguriamo che alla luce della nuova documentazione ora disponibile si voglia aprire il tavolo di lavoro tra tutte le forze politiche interessate alle soluzioni per una sistemazione adeguata alla questione nomadi che già IDV Ciampino aveva proposto nella ultima seduta comunale sul tema nomadi accogliendo -sul piano delle dichiarazioni- un consenso unanime.

rif 11-10-2010

Alcuni amici e iscritti a IDV di Ciampino (click per zoom)

Comunicato IDV Ciampino 11 ottobre 2010:

BUON LAVORO AL NUOVO SEGRETARIO REGIONALE VINCENZO MARUCCIO

Il gruppo Italia dei valori di Ciampino augura buon lavoro al nuovo segretario regionale dell’Idv Vincenzo Maruccio, eletto dal congresso regionale del Lazio il 9 ottobre scorso. Maruccio, 31 anni, avvocato, attuale capogruppo del partito in Consiglio regionale,  subentra al segretario uscente, il senatore Stefano Pedica. Dal febbraio 2009 Maruccio ha partecipato al governo della Regione Lazio, con l’incarico di assessore alla Tutela dei consumatori prima e di assessore ai Lavori pubblici poi, portando avanti le idee dell’Italia dei valori, partito nel quale milita dal 2001. In una nota, l’Idv di Ciampino esprime “forte apprezzamento” per la mozione congressuale presentata da Maruccio e approvata dal Congresso, dal titolo “Idee pulite per un’alternativa di governo”: una mozione in cui si delinea l’idea di un partito in “movimento” dove – si legge nel testo presentato dal neo segretario regionale – è “doveroso dare cittadinanza a una richiesta di partecipazione e di proposta politica che deve pervenire da tutte le componenti del partito specialmente a livello di circoli di base. I  Circoli – sostiene Maruccio – devono essere il sistema di contatto diretto con il tessuto sociale”. Tra i punti cardine della mozione presentata da Maruccio quello relativo alla strategia delle alleanze: “Il bipolarismo – si legge nel testo  – è per noi l’orizzonte definitivo della politica italiana. Abbiamo scelto –  non da oggi – da che parte stare e questo non è oggetto di discussione. Compito nostro, semmai, è essere ancora di più protagonisti in questa metà del campo, nella quale abbiamo bisogno di chiarezza nei confini e negli obiettivi, politici ed elettorali. Riconosciamo, perché siamo rispettosi del giudizio degli elettori, al Partito democratico il ruolo di guida della coalizione; però, a volte – sottolinea Maruccio – si rischia di affidare al Pd aspettative e compiti che non sempre sembra essere in grado di assolvere. Il senso di una coalizione – si legge nel testo della mozione approvata dal Congresso – è anche quello di dividersi funzioni e responsabilità. Essere primi impone oneri e onori: dopo che ci si culla sugli onori, occorre farsi carico degli oneri. Se non si è capaci di ciò la conseguenza è l’autodeterminazione. Su questa base – sottolinea il segretario regionale Idv – affermiamo che l’unità del centrosinistra è un valore su cui lavorare costantemente, ma non è una camicia di forza”. “A Ciampino, dove l’Italia dei valori ha lanciato la candidatura a sindaco di Elio Santoro per le amministrative del 2011, il circolo – sottolinea la nota dell’Idv – ha sempre operato e continuerà ad operare nel rispetto dei medesimi principi indicati nella mozione congressuale di Vincenzo Maruccio”. Il coordinatore dell’Italia dei valori di Ciampino, Enrico Isidori, ha illustrato alla platea congressuale le scelte e l’azione politica del partito sul territorio: “Alcuni di noi – ha affermato Isidori – vedono avvicinarsi il tempo delle amministrative e sono chiamati quindi a fare delle scelte per le alleanze. Come scegliere queste alleanze? C’è un senso unico? Ci sono dei posti prestabiliti dove porre il nostro simbolo al pari di una figurina di calciatori? Io non credo. O meglio credo che il nostro simbolo lo si debba mettere vicino a quello di tutti quei partiti che condividono con noi delle proposte programmatiche di gestione del territorio dove la politica si fa servizio e non diviene il luogo di meri interessi personali. C’è bisogno quindi di esaminare di volta in volta direttamente sul territorio le diverse realtà altrimenti potremmo rischiare di trovarci in brutte situazioni”. “Ciò non significa – ha continuato Isidori – che noi non ci riconosciamo nel centrosinistra, al contrario spesso è proprio il nostro principale alleato che ci fa ombra per paura di perdere la sua egemonia di governo della coalizione. Se esaminiamo poi la politica “ad excludendum” operata nei nostri confronti, e qui mi riferisco alla realtà di Ciampino, arriviamo all’assurdo: un sindaco Pd da noi sostenuto nel 2006 in coalizione di centrosinistra, ha fatto entrare in giunta a due anni dalle elezioni l’Udc con due ex candidati a sindaco che si erano scontrati con la nostra coalizione con programmi diametralmente opposti ai nostri! E noi? Noi eravamo costretti all’opposizione – spiega Isidori – una opposizione seria, puntuale, concreta che ha visto aumentare i nostri consensi sul territorio. Cosa avremmo dovuto rispondere a quei politicanti che si sono ricordati di noi solo ora a pochi mesi dalle elezioni e che disperatamente visti i numeri calanti sono alla ricerca affannata del nostro simbolo? Avanti? siamo pronti a fare da tappetino? Abbiamo risposto ‘no’! Così a 360° – conclude Isidori abbiamo cominciato a guardarci intorno e siamo divenuti il coagulo di numerose forze politiche stanche ormai di questa mala politica; contemporaneamente siamo divenuti il punto di riferimento di tutti quei cittadini delusi e amareggiati. Adesso più che mai è importante il gioco di squadra: tutti uniti e su la testa!”.

IDV CIAMPINO

rif 02-10-2010

Comunicato 2 ottobre 2010:

Enrico Isidori (IDV)

IDV INCONTRA FLI ED API

Continuano i colloqui esplorativi del gruppo Italia dei Valori di Ciampino in
vista delle elezioni amministrative del 2011, per cui l’Idv ha lanciato la
candidatura a sindaco di Elio Santoro.

Ieri, venerdì 1 ottobre, presso il
circolo Italia dei Valori di Ciampino si è svolto un incontro con i gruppi
locali di Futuro e Libertà per l’Italia (FLI) e Alleanza per l’Italia (API).

Nel corso dell’incontro tra le posizioni di Idv, Fli e Api si sono riscontrate molte e significative convergenze sulle questioni fondamentali che riguardano la vita del territorio e il futuro della città di Campino, a cominciare da una valutazione decisamente negativa riguardo l’operato dell’amministrazione al governo della città.

L’incontro tra i gruppi locali di Idv, Fli ed Api getta le premesse per un dialogo intenso e costruttivo tra le tre forze politiche per il bene di Ciampino.

Quanto sopra evidenziato è quanto si legge in una nota dell’Italia dei Valori di Ciampino.

Massimo Zito (FLI)

Sergio Pede (API)

rif 30-09-2010

CIAMPINO, INCONTRO TRA L’IDV E IL CIRCOLO SEL “PEPPINO IMPASTATO”

Ieri sera, presso il circolo Italia dei Valori di Ciampino, si è svolto un
incontro tra il gruppo Idv cittadino e il circolo locale di Sinistra Ecologia e Libertà “Peppino Impastato”. Durante l’incontro sono stati affrontati i temi e le problematiche del territorio in vista delle elezioni amministrative del 2011. Tra le posizioni del Gruppo Idv e quelle del circolo Sel “Peppino Impastato” sono state riscontrate significative convergenze.


rif 28-09-2010

Enrico Isidori è stato confermato coordinatore del circolo Italia dei valori di Campino dai vertici provinciali del partito. A rinnovare la fiducia ad Isidori e al gruppo Idv Campino Giovanni Loreto Colagrossi, confermato segretario dell’Idv Provincia di Roma dal recente congresso provinciale che ha portato – secondo quanto stabilito dallo statuto del partito – all’azzeramento di tutte le cariche cittadine fino al nuovo congresso regionale. “Preso atto delle direttive del partito per le prossime consultazioni elettorali amministrative 2011 e considerato l’efficace lavoro svolto da te come coordinatore e da tutto il circolo di Ciampino – scrive Colagrossi ad Isidori – ti confermo nell’incarico fino al prossimo congresso”. “Ringrazio il segretario provinciale Giovanni Colagrossi – afferma il coordinatore dell’Idv Ciampino Isidori – per la fiducia accordatami e per il riconoscimento del positivo lavoro svolto dal gruppo Italia dei valori di Campino. Accetto l’incarico cercando di mantenere alti i valori per i quali tutti noi ci stiamo spendendo: lealtà, trasparenza, disponibilità, impegno serio e incondizionato per una Ciampino migliore che porteremo avanti nella battaglia politica che ci aspetterà”.

rif 24-09-2010

Elio Santoro candidato Sindaco a Ciampino

link archivio idv

link fonte “Città Metropolitana”

Gli articoli che segnaliamo:

a) (a pagina 20)
Titolo: “Idv, da Colagrossi onorevole sostegno a Santoro”

b) (a pagina 18)
Titolo: “PD, Terzulli esplora le strade possibili per uscire indenni da Perandinopoli”

c) (a pagina 15)
Titolo: “Api, Pede si candida a sindaco: “Sto decidendo con chi allearmi”.

rif 17-09-2010

IDV, un Santoro
crea scompiglio a sinistra

[di Tiziana Mastrogiacomo]

Interviste a Elio Santoro - Italia dei Valori - 17/09/2010 (click x zoom)

Determinati a raggiungere il governo della città, ma non disposti ad allearsi con forze politiche che abbiano al loro interno

personaggi condannati dalla legge. E’ questa in sintesi la posizione dell’Idv di Ciampino che si prepara alle elezioni amministrative del prossimo anno con già in tasca il nome del candidato sindaco.

Si tratta di Elio Santoro che il segretario dell’Idv locale, Enrico Isidori, definisce <persona specchiata ed impegnata nel sociale>. A meno di un anno dall’attesissimo appuntamento elettorale, Isidori esce allo scoperto con una notizia che metterà in fibrillazione il gruppo dirigente del Pd e il suo segretario Giovanni Terzulli che, se vorranno un’alleanza con l’Idv, dovranno prendere in considerazione Primarie ben più ampie.

L’Idv, dopo la vittoria alle Politiche del 2008 ed alle Europee del 2009 (quando il peso del partito subì un notevole incremento sul territorio), è diventata la terza forza politica in città. Da allora Isidori ha chiesto più volte un incontro con il sindaco Walter Enrico Perandini affinché il maggior consenso popolare potesse tradursi in un assessorato o nella presidenza dell’Asp (Azienda servizi pubblici) a titolo completamente gratuito.

<Invece non siamo stati ascoltati – afferma Isidori – Infatti, quando nel 2008 si è dimesso l’ex assessore ai Lavori pubblici Antonio Malavolta (Prc) al suo posto Perandini mise Marco Pazienza (Pd). Per quanto riguarda invece la presidenza dell’Asp, Perandini disse che si trattava di una prerogativa del Pd e che al massimo ci avrebbe dato un consigliere nel cda, considerandoci alla stregua dell’opposizione che, come è noto, è rappresentata da un solo consigliere. Per questo decidemmo di uscire dalla maggioranza e di dare il nostro contributo ai cittadini come opposizione, sollecitando continuamente il centrosinistra a cambiare registro.

Dulcis in fundo, l’entrata in maggioranza dell’Udc che lo scorso anno ha ottenuto addirittura due assessorati>. Malgrado la volontà di estromettere l’Idv da qualsiasi forma di governo locale, Isidori si dice ancora pronto ad un’alleanza in vista delle amministrative.

<Abbiamo già scelto il nostro candidato sindaco – continua il segretario dell’Idv – ma non la coalizione con cui correre. Da un

anno e mezzo abbiamo iniziato a stilare il nostro programma di governo sulle priorità del comune.

Si tratta di punti programmatici ben precisi e, soprattutto, realizzabili. Vogliamo riportare la politica al servizio del cittadino e mettere al bando tutti i legami affaristico-clientelari. Al nostro interno siamo compatti e ci stiamo guardando intorno.

Naturalmente un occhio di riguardo è rivolto al centrosinistra, ma abbiamo avviato contatti anche con altre forze politiche>. E così mentre il Pd è ancora alla ricerca di un equilibrio tra le due diverse anime del partito – quella del sindaco Perandini e quella dell’onorevole Antonio Rugghia – l’Idv sceglie di mettere al bando qualsiasi libro dei sogni, auspicando il ritorno alla tessera di partito per i soli militanti e non come mero strumento elettorale.

**

Seconda intervista a Elio Santoro

[settimanale “Città Metropolitana”]:

seconda intervista a Elio Santoro - 17/09/2010 (click x zoom)

E il finanziere Elio parla già da sindaco:

“Pronto a giocarmi la poltrona contro Roma”

Un passato tra la Guardia di Finanza l’impegno nel sociale caratterizza il candidato sindaco che l’Italia dei Valori per le amministrative del 2010.

Si tratta di Elio Santoro, classe 1956, nato a Mondovì in provincia di Cuneo, ma sposato con una ciampinese doc.

Alla fine degli anni Settanta si arruola nella Guardia di Finanza, rivestendo soprattutto incarichi operativi, e concludendo la sua carriera come comandante della squadra di comando del Nucleo operativo presso l’aeroporto “G.B. Pastine” di Ciampino. Tra l’altro, ha prestato il suo servizio presso la Procura di Roma in attività di indagini tributarie e giudiziarie.

Cattolico impegnato nel sociale, si è adoperato in attività di carattere pastorale presso le parrocchie della città a favore delle famiglie, riconoscendole come nucleo fondante della società.

<Nell’Idv ho avuto una dimostrazione di democrazia che non ho riscontrato altrove – afferma Santoro – E’ mia ferma intenzione essere il sindaco di tutti e non di una sola parte politica.

Per questo motivo il nostro progetto è totalmente nuovo a Ciampino perché va oltre l’attuale logica del mero interesse e del lucro come fine politico>.

Il programma amministrativo, in fase di ultimazione, conterrà pochi punti, ma facilmente realizzabili nell’unico interesse della cittadinanza.

Il fine è quello di rendere più vivibile un territorio che finora è stato sfruttato al massimo delle sue potenzialità ed ormai giunto al collasso.

<Vogliamo fermare la cementificazione selvaggia e risolvere definitivamente il problema della viabilità – continua Santoro –

Abbiamo intenzione di creare centri di aggregazione per i giovani e di realizzare la trasparenza amministrativa.

Metteremo in atto l’innovazione energetica che finora nessuno è stato in grado di realizzare, con un occhio di riguardo alla sanità. In questo senso, Ciampino diventerà un modello per tutto il territorio dei Castelli romani.

Inoltre, realizzeremo opere ed infrastrutture con il contributo dei privati, con il fine di eliminare due problemi gravissimi che caratterizzano il nostro comune e di cui nessuno parla: l’altissima densità abitativa e l’elevato tasso tumorale tra i cittadini>.

Elio Santoro ha sicuramente le idee chiare ed il coraggio di mettersi in gioco. Per quanto riguarda poi l’invivibile situazione dell’aeroporto “Pastine”, il raddoppio del campo nomadi “La Barbuta” e la realizzazione di un centro commerciale presso la Sorgente Appia conclude affermando: <io non farò il sindaco cuscinetto. I problemi di Roma non devono essere riversati in periferia e un primo cittadino degno di questo nome per risolvere i problemi dei suoi cittadini deve avere il coraggio di metterci la faccia, anche a costo di perdere la poltrona>.


link diretto al settimanale (a pagina 15 due articoli):
http://www.eccolanotiziaquotidiana.it/wp-content/newspaper/LaCittaMetropolitana/2010-09-17.pdf

link archivio idv (a pagina 15 due articoli):

articoli da leggere

rif 14 settembre 2010:

la prossima riunione di idv Ciampino si terrà giovedì 16 settembre 2010 alle ore 21:00 presso la sede in via Alfieri.

Ordine del giorno per giovedì 16 settembre 2010:

Amministrative 2011: studio dei temi principali.

rif 31-08-2010

Campo nomadi “La Barbuta”:

Il Commissario Straordinario Pecoraro “forza la mano…”

Il prefetto di Roma per definire la stabilizzazione dell’insediamento nell’area denominata “La Barbuta” (in prossimità alla Sorgente Appia confinante con il Comune di Ciampino), indice la convocazione della “Conferenza dei Servizi” per il 1 settembre 2010 escludendo il Comune di Ciampino.

Premesso che non può essere disatteso l’impegno di ognuno nel salvaguardare i diritti inalienabili di ogni essere umano alla dignità, all’uguaglianza e alla libertà nella convivenza civile –per Italia dei Valori- la “comunità dei nomadi” ha diritto al rispetto ed alla accettazione dei suoi usi e costumi, naturalmente nel rispetto delle norme previste da ogni stato nazionale.

Per noi dell’Italia dei Valori, essi hanno diritto ad avere una dignitosa sistemazione e alla possibilità di integrarsi.

La decisione del Commissario Straordinario di escludere da coloro che sono stati convocati nella “Conferenza dei Servizi” gli Amministratori del Comune di Ciampino è assolutamente ingiusta dal punto di vista morale e applicativo.

Italia dei Valori –infatti- ritiene che non debba esistere il campo nel luogo attualmente destinato detto della “Barbuta”.

Il perché è semplice, l’insediamento ha evidenziato molti problemi:

  1. igienico sanitari, poiché -a tutt’ora- l’area non è provvista dei servizi sia fognari che idrici in una fattispecie che tuteli la salute.
  2. inquinamento delle falde acquifere della sorgete di acqua potabile (Sorgente Appia)
  3. inquinamento dell’aria e della sicurezza al traffico a causa degli incendi delle sterpaglie e rifiuti tossici quali copertoni e oli esausti.
  4. pericolo agli aeromobili in arrivo all’area aeroportuale
  5. problemi ai vincoli di traffico sul Grande Raccordo Anulare
  6. di assistenza sanitaria e socio scolastica, essendo Ciampino il principale centro abitato attorno a cui gravitare per i nomadi insediati alla Barbuta.
  7. problemi di sicurezza nazionale, in quanto essendo la zona della Barbuta attigua all’area aeroportuale di destinazione anche MILITARE, avvengono usualmente voli di stato e di alte personalità politiche e militari.

La Prefettura non ha valutato l’ipotesi che la sua decisione di impiantare il campo nomadi in quel luogo possa creare un pericoloso precedente per le deroghe che introduce?

Italia dei Valori chiede al Sindaco di mettere in mora quanti si renderanno responsabili dell’insediamento dei nomadi nel “campo della Barbuta”

perché doveva essere un campo provvisorio  per tutti i vincoli archeologici, idrici, dell’area aeroportuale, sanitari, di sicurezza nazionale, ampiamente noti alle autorità competenti, e per tutti i fatti che potrebbero in futuro verificarsi in caso di attentati, incidenti stradali, problemi sanitari, danneggiamenti ..

Italia dei Valori chiede inoltre al Sindaco di farsi carico di ascoltare tutte le forze politiche che abbiano a cuore il destino della città come egli aveva promesso nell’ultima seduta consigliare, non utilizzando la situazione dei nomadi a fini di propaganda.

Comunicato IDV 31 agosto 2010

rif 30-08-2010

Informiamo che la prosssima riunione di Italia dei Valori di Ciampino si terrà oggi lunedì 30 agosto 2010 ore 21.00 presso la sede in Via Alfieri.

rif 26-07-2010

Campo Nomadi: chiacchiere o fatti?

cit:
http://www.castellinews.it/index.asp?act=v&id=12294&20100726

(Ciampino – Politica) – «Accogliamo con soddisfazione la disponibilità e l’apertura mostrata dal sindaco Perandini e da tutte le forze politiche ciampinesi, da quelle di centrosinistra a quelle di centrodestra, verso la nostra proposta sul campo nomadi “La Barbata”» ha affermato in una nota l’Italia dei valori di Ciampino, che nel corso del Consiglio comunale dello scorso 13 luglio dedicato alla vicenda del campo nomadi ha proposto l’apertura di un tavolo cui prendano parte tutti i partiti politici della città, per trovare, superando le logiche di contrapposizione tra le diverse forze e i diversi schieramenti, una posizione unitaria e condivisa da sostenere in tutte le sedi istituzionali. «Ora però ci auguriamo – prosegue il comunicato dell’Idv Ciampino – che alle tante dichiarazioni di intenti e alle belle parole ascoltate nel corso del Consiglio comunale seguano fatti concreti e che il tavolo da noi proposto possa essere attivato il più presto possibile. Riteniamo infatti necessario, per giungere finalmente alla soluzione di questo annoso problema, attuare un netto cambiamento rispetto alle modalità con cui la questione è stata sempre affrontata, con strumentalizzazioni di parte e rimpalli di responsabilità sia da parte del centrodestra che del centrosinistra che si sono rivelati del tutto infruttuosi e inefficaci. Quello che serve è una posizione netta e unitaria che Ciampino possa far valere con gli altri interlocutori istituzionali, Comune di Roma e X Municipio in primis. È finito il tempo delle chiacchiere, è giunto quello di cambiare musica e cominciare a risolvere i problemi. Su questa linea l’Italia dei Valori c’è, speriamo di trovarci anche gli altri partiti»

rif 22-07-2010

Fratelli Spada: Lavoro o cemento?

“Oggetto di interesse quotidiano fino a poco tempo fa, sulla vicenda dei lavoratori della “Fratelli Spada” sembra essere calato uno strano silenzio”: lo denuncia l’Italia dei Valori di Ciampino, spiegando che “licenziati gli operai senza troppi complimenti, resta aperta la questione relativa ad un eventuale cambio di destinazione dell’area interessata, oltre che di quelle circostanti. Il progetto di riqualificazione presentato dall’amministrazione – ricorda l’Idv di Ciampino – era chiaramente subordinato alla salvaguardia dei posti di lavoro, pertanto chiediamo alla Presidente della Commissione Urbanistica del Comune di Ciampino, Marina del Monte (Prc): essendo venute meno le condizioni di partenza, si procederà ugualmente al vaglio e alla eventuale approvazione di varianti al piano regolatore al fine di tutelare interessi che con gli operai hanno poco a che fare? Oppure, come ci auguriamo, si eviterà di procedere con l’ennesima speculazione edilizia?”.

IDV di Ciampino

rif 15-07-2010

Cosimo Ventucci (PDL) – 1°

Cosimo Ventucci (PDL) – 2°

Massimo Zito (“Comune Cittadino”) – 3°

Alberto Dambrosi (Presidente “Italia dei Valori” di Ciampino) – 4°

Il Sindaco Perandini – 5°

Il Sindaco Perandini – 6°

15 luglio 2010:

Riunione straordinaria del Consiglio Comunale aperta a tutta la cittadinanza di Ciampino. Il Sindaco apre al contributo di tutta la cittadinanza per coinvolgere alla soluzione delle ultime novità provenienti dalla intenzione del Sindaco di Roma Alemanno di continuare a procedere con i lavori dell’insediamento valutato come provvisorio -dalle autorità competenti- nel sito della “Barbuta” per i nomadi in prossimità alla zona della sorgente potabile APPIA.

Il carattere provvisorio e di “transito” in attesa di soluzioni compatibili alla funzione espletata aveva molteplici ragioni:

1) Vincoli archeologici: Parco dell’Appia Antica

2) Vincoli aeroportuali: è nel cono di volo del decollo e atterraggio aerei

3) Vincoli di sicurezza per il traffico aereo e la salute pubblica di chi subisce gli scarichi tossici oltre che possibilità di infiltrazioni di terrorismo essendo l’aeroporto militare.

4) Inquinamento della falda acquifera riconosciuta -finora- potabile e aperta al pubblico con un sistema di distribuzione decennale.

5) Condizioni Igienico Sanitarie non esistenti per anche una sosta temporanea, non esistendo servizi igienici, né distribuzione di servizi in genere (acqua, luce, telefono, gas, etc).

6) Ghettizzazione dei nomadi anziché piani di integrazione e configurazione di una situazione di emarginazione sociale ai confini di una città -Ciampino- a cui sono negati gli atti pubblici dei piani di intervento, e che non è coinvolta, né interpellata per attivarsi per i servizi primari che oltre che di tipo utenze dovrebbero essere: assistenziali, sanitari, di pubblica istruzione, di approvvigionamento alimentare, etc.

Tutto ciò è alla attenzione della cittadinanza e di tutte le forze politiche che nel consiglio comunale si sono dichiarate tutte a favore di trovare una soluzione che rispetti la dignità in primis dei nomadi che non vanno trattati come dei deportati in campi di concentramento.

rif 14/07/2010

Questione Nomadi a Ciampino

rif 12/07/2010

Quasi ogni anno Ciampino è soggetta a incendi nella zona di Viale Kennedy in prossimità della ferrovia e in vicinanza di un deposito di autovetture. Quest’anno -richiamati dal denso fumo che si alzava- abbiamo avuto occasione di testimoniare l’evoluzione dei fatti. Come si può constatare vi è un alto rischio per la circolazione stradale.

rif 08/07/2010

Inchiesta (1/2):

Inchiesta (2/2)

Siamo stati -l’8 luglio 2010- in via Mario De Bernardis, per una inchiesta sulla centrale di trasformazione delle ferrovie costruita circa quindici anni fa a Ciampino. C’è un elettrodotto che porta 116.000 Volt alla centrale che li trasforma in 3.000 Volt per le linee ferroviarie a pochi metri dalle civili abitazioni che erano preesistenti alla installazione della centrale elettrica.

Si trova in una zona densamente abitata, lungo la ferrovia Cassino Roma
Termini e tra la linea Frascati Roma Termini.
Le case lungo la tratta inerente il Comune di Ciampino, esposta alla linea di alta tensione, sono su via De Bernardis (a circa 15 metri dalla centrale esterna senza schermature con un semplice recinzione cementizia), via Locatelli, via De Pinedo, via Maddalena, via Guidoni, via Bleriot, via Wright e su via Morosina.

Punti essenziali:

1. Recentemente quasi tutti i governi hanno promulgato norme sull’elettrosmog,
in Italia ne è un esempio la legge n° 381 del 3.11.1998, che fissano limiti di esposizione definiti sicuri, ma tali norme sono di difficile attuazione per l’ostilità di quanti hanno forti interessi nel campo e per la non conoscenza del problema da parte del grande pubblico che ignora totalmente il problema e le sue dimensioni e i rischi correlati. Inoltre chi dovrebbe concedere autorizzazioni o controllare l’applicazione della legge non sempre acquisisce la completezza delle informazioni per svolgere il suolo ruolo.

2. I rischi derivanti dall’esposizione a questi campi sono allo studio in tutto il mondo e come per il fumo anche se ancora non è stata definita una correlazione precisa sono reali i rischi per il sistema immunitario in grado di provocare da disturbi neurovegetativi alla leucemia, da sindromi depressive al cancro, dal morbo di Alzheimer al Parkinson in modo particolare nei bambini e nei soggetti in età avanzata.

3. Questo tipo di elettrosmog deriva essenzialmente dai campi elettromagnetici emessi da linee elettriche, motori elettrici, trasformatori e generatori elettromagnetici di vario tipo che possono essere classificati in base al rischio:

•       Classe 1 (pericolosità elevata): linee elettriche ad alto voltaggio e trasformatori di grande potenza.

•       Classe 2 (pericolosità media): linee, trasformatori e cabine elettriche a media tensione.

•       Classe 3 (pericolosità bassa): linee a 220 e 380 V, elettrodomestici, piccoli motori e trasformatori.

Anche i campi elettromagnetici oltre che dalla potenza della fonte, dipendono moltissimo dalla distanza del soggetto e in particolare del capo, in questo caso si può assumere per sicurezza e semplicità una propagazione in ogni direzione anche se in effetti i campi magnetici sono toroidali più che sferici.

4. Il D.Lgs 81/08 pone di fatto al 30 aprile 2012 l’entrata in vigore delle
norme specifiche sulla protezione dei lavoratori dalle esposizioni ai campi elettromagnetici. Il 30 aprile 2012 è il nuovo termine, introdotto dalla Direttiva 2008/46, pubblicata il 26 aprile 2008, per il recepimento della direttiva 2004/40 a livello nazionale ed Europeo. Ci si riferisce in
particolare alla definizione dei valori limite di esposizione e dei valori di
azione. Bisogna tuttavia considerare che sono immediatamente vigenti le disposizioni generali sulla protezione dagli agenti fisici, contenute nel Capo I del Titolo VIII del nuovo testo unico. In particolare l’articolo 180 definisce quali sono gli agenti fisici di interesse della norma, e l’articolo 181- anche tramite il richiamo al più generale articolo 28 sulla valutazione dei rischi – richiede esplicitamente al datore di lavoro la valutazione dei rischi relativi a tutti gli agenti fisici e l’adozione delle opportune misure di prevenzione e protezione, indipendentemente dall’entrata in vigore dei successivi capi specifici, e con particolare riferimento alle norme tecniche ed alle buone prassi.
Il vincolo più stringente ad oggi in vigore riguarda pertanto l’obbligatorietà della valutazione del rischio elettromagnetico (la mancata valutazione del rischio da campi elettromagnetici è sanzionata già dal luglio 2009).

5. la valutazione del rischio elettromagnetico consiste in cinque fondamentali step:

a. individuazione delle sorgenti potenzialmente in grado di emettere
contributi al campo elettromagnetico di intensità non trascurabile per l’
esposizione umana e non conformi a priori, ovvero non comprese tra quelle della Tabella 1 (Luoghi di lavoro e apparecchiature conformi a priori) di cui alla norma CEI EN 50499;

b. individuazione delle bande di frequenza dove sono attesi i contributi di cui sopra;

c. scelta della strumentazione più idonea per l’esame dei segnali elettromagnetici attesi (periodici, con forma d’onda regolare o complessa, impulsati, …);

d. misurazione dei livelli di esposizione ed analisi dei dati, secondo le norme di legge e le norme tecniche, avendo cura di verificare se esistono delle norme specificatamente indirizzate alla valutazione delle emissioni di campo elettromagnetico di uno o più dei macchinari/lavorazioni che saranno sottoposti ad indagine;

e.
valutazione del rischio per i soggetti sani e per quelli particolarmente sensibili, classificazione degli esposti, predisposizione dell’eventuale piano di azione di sintesi delle misure di protezione e prevenzione da attuare.
La metodologia di misurazione tiene conto della dinamica temporale e spaziale del campo elettromagnetico da misurare: costante o fluttuante, statico, quasi stazionario o dinamico, capace di generare un’onda di propagazione o reattivo.

6. esistono varie battaglie sull’elettrosmog tra esse, una sentenza storica del novembre 2007 poco svelata ai cittadini: “””Dopo 17 anni di ricorsi contro l’elettrodotto di Forlì Fano, la Corte di Cassazione ha emesso una sentenza che farà scalpore. Il verdetto è più che interessante, farà giurisprudenza a livello nazionale perchè riconosce in modo chiaro la DIRETTA CORRELAZIONE tra
le emissioni elettromagnetiche (elettrodotti a pochi metri dai nuclei
abitativi) e gli effetti sulla salute. RICONOSCIUTO IL DANNO BIOLOGICO con relativo indennizzo di 170.000 euro più l’obbligo per l’ENEL di spostare i tralicci, rispettando i limiti di legge attuali e stabilendo il termine ultimo dell’intervento. Così la sentenza è stata presentata nel corso del TG dallo stesso avvocato dei comitati locali. Quando la resistenza dei comitati con l’appoggio di partiti politici sani come l’IdV trova riscontro, viene scritta una nuova pagina importante contro le esigenze solo economiche delle multinazionali.

7. L’amministrazione Comunale nel vantare le sue esternazioni “ambientaliste” sull’aeroporto, non ha mai effettuato valutazioni d’impatto ambientale complete.

Italia dei Valori presenta questa nuova informazione politica  perchè i
ciampinesi vengano informati su tutte le tematiche “sensibili”.

Italia dei Valori di Ciampino

rif 01/07/2010

Mercoledì 30 giugno 2010 alle ore 18:30 un incontro organizzato dalla “rete cittadini per il territorio”. Intervengono Paolo Berdini (urbanista); Antonio Castronovi (responsabile politiche urbane CGIL Roma e Lazio); liberi cittadini e rappresentanti delle forze politiche.

Introduce i lavori Carlo Cefaloni (intervento completo):

Antonio Castronovi (1/2):

Antonio Castronovi (2/2):

Paolo Berdini (1/2):

Paolo Berdini (2/2):

L’intervento di Domenico Boiano di Italia dei Valori:

prima parte:

seconda parte:

rif 25/06/2010

Incontro 30 giugno 2010 ore 18:30

Italia dei Valori di Ciampino è sensibile al tema delle dismissioni industriali che denunciano una carenza di progetto industriale, ma anche una carenza di visione politica di come fare crescere la società. Pertanto appoggiamo l’iniziativa della “rete cittadini per il territorio” che ci informa del convegno del 30 giugno 2010 alle ore 18.30 presso la sala Consiliare in Via IV novembre. Sia nel convegno -che nella nostra azione sul territorio- daremo il nostro contributo e appoggio per una società migliore.

IDV di Ciampino

rif 23/06/2010

Oggi siamo andati al mercato del mercoledì a Ciampino, ma non per fare compere ma per fare informazione.

Ecco i due volantini che abbiamo distribuito:

info su edificabilità

info sui rifiuti

I volantini in formato pdf:

link 1: news su coeffiienti di edificabilità

link2: news sulla raccolta dei rifiuti

Nota Bene:

Le informazioni attuali non sono ancora allo stato di attuazione, ma di progetto. Ma prevenire è meglio che curare, si dice in medicina, e si dovrebbe vigilare preventivamente *anche in politica*.


rif 21/06/2010

E’ confermata la riunione di stasera 21 giugno 2010 ore 21:00 del circolo di IDV di Ciampino.

Ordine del Giorno:

Amministrative 2010: Strategie politiche a confronto.

rif 17/06/2010
Abbiamo eseguito delle riprese a Ciampino il 17 giugno 2010 alle ore 16:30 a Via di Morena nella zona tra Via Lucrezia Romana e Via Dante Alighieri.

Ecco una vista dall’alto di qualche mese fa (dal satellite Google Earth) prima dell’attuale incremento di urbanizzazione:

Morena angolo Via Lucrezia Romana

Ecco il video che documenta la nostra inchiesta sulle ultime novità di questi giorni:


rif 15/06/2010

la riunione del 15 giugno 2010 è stata spostata a domani 16 giugno 2010 ore 21.00

rif 05/06/2010

Domani dalle ore 9:00 alle ore 12:30 ci troverete in piazza della Pace a Ciampino per raccogliere le firme per i referendum (contro legittimo impedimento; contro il nucleare; contro la privatizzazione dell’acqua).

Venite anche solo a dirci le vostre idee o i problemi. Italia dei Valori di Ciampino si mette a disposizione per aiutarvi a progettare il futuro.

Saluti

IdV Ciampino

rif 31/05/2010

Ordine del Giorno della riunione di oggi alle ore 21.00:

Valutazione delle problematiche della viabilità su gomma e su ferro nel Comune di Ciampino.

rif 19/05/2010

Conferenza della ANCAI (27 aprile 2010) (video aggiornati)

L’ANCAI  (Associazione Nazionale Comuni Aeroportuali Italiani) nasce come strumento di tutela degli interessi dei Cittadini, delle attività economiche territoriali e delle risorse ambientali nella loro interazione con l’aeroporto.

http://users.libero.it/ancai/

Si è svolta infatti una Conferenza presso Casale dei Monaci in Ciampino il 27 aprile 2010. Ecco le nostre riprese qui di seguito e poi un video di alcune interviste.

AGGIORNAMENTO:
(i filmati seguenti sono stati sostituiti laddove avevano problemi di audio)

-(1)-

-(2)-

-(3)-

-(4)-

rif 28/04/2010

Aggiornamento con aggiunta dei video

del Consiglio Comunale del 22 aprile 2008

(vedi alla data 22/04/2010 qui di seguito)

rif 23/04/2010

_____________________________________________________


Informazioni sulla potabilità dell’ACQUA a CIAMPINO:

AVEVAMO RAGIONE NOI!

Nel Volantino sulla potabilità dell’acqua distribuito da Italia dei Valori nel mese di ottobre 2009, avevamo avvisato i cittadini dello stato dell’acqua in alcune zone di Ciampino, completamente ignorato dall’attuale Amministrazione Comunale.

L’Acea nell’ultima bolletta inviata ai cittadini è stata obbligata ad inserire l’avviso alla cittadinanza da parte del Comune di Ciampino e della Asl RMH Dipartimento di prevenzione datato 10/07/2009 e pubblicato sul sito ufficiale dell’Acea Ato 2, cui noi facevamo riferimento.

MA NON BASTA!

Ora vogliamo ottenere per tutti il Dimezzamento della Tariffa Idrica del 50% a partire dalle bollette di prossima emissione, fino a quando non si riconsiglierà alla cittadinanza che tutti potranno bere l’acqua.

Chiediamo un incontro urgente con il Sindaco per portare avanti questa causa comune.

FIRMA E FERMALI!

Abbiamo bisogno del tuo sostegno per combattere la vostra (e nostra) battaglia.
Sabato 15 maggio 2010 saremo presenti presso la piazza antistante il centro sportivo in via Marcandreola all’Acqua Acetosa e in piazza della Pace.


DATECI FIDUCIA!

Italia dei Valori

Dalla parte dei Cittadini!



_____________________________________________________

rif 22/04/2010

Giovedì 22 aprile 2010 alle ore 9.30

“Convocazione del Consiglio Comunale di Ciampino”

il comunicato ufficiale:

link

i video:

La registrazione è a partire dalle ore 16:00 ed in particolare segue del Sindaco Ing. Perandini in merito alla creazione di una nuova società denominata AMBI.EN.TE spa che ha come scopo sociale la raccolta dei rifiuti e servizi per AMbiente ENergia TErritorio.

-(1)-

-(2)-

-(3)-

-(4)-

-(5)-

-(6)-

-(7)-

Dal sito del Comune di Ciampino:

http://www.comune.ciampino.roma.it/home/index.php?option=com_content&task=view&id=1570

Dalla Camera di Commercio di Roma:

http://www.rm.camcom.it/

Denominazione

“AMBIENTE, ENERGIA E TERRITORIO S.P.A.” IN FORMA ABBREVIATA “AMBI.EN.TE. SPA”

Sede legale

PIAZZA KENNEDY 15 – CIAMPINO (RM) – 00043

Attività

OGGETTO SOCIALE: OGGETTO1. SCOPO PRIMARIO DELLA SOCIETA’ E’ QUELLO DELL’ORGANIZZAZIONE E DELLA GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI DI RACCOLTA (ANCHE DIFFERENZIATA), DI TRASPORTO NONCHE’ DI RECUPERO, VALORIZZAZIONE E DI CONSEGUENTE COMMERCIALIZZAZIONE OVVERO SMALTIMENTO (NELLE DIVERSE E PIU’ OPPORTUNE FORME) DEI RIFIUTI URBANI ED ASSIMILABILI, NONCHE’, PIU’ IN GENERALE, LA PRODUZIONE E LA FORNITURA DI SERVIZI NEL SETTORE AMBIENTALE.2. RIENTRANO ALTRESI’ NELL’ATTIVITA’ DELLA SOCIETA’ LA RACCOLTA, IL TRASPORTO, IL RECUPERO, LA VALORIZZAZIONE E LA COMMERCIALIZZAZIONE OVVERO LO SMALTIMENTO (NELLE DIVERSE PIU’ OPPORTUNE FORME) DI RIFIUTI SPECIALI, NONCHE’ LA GESTIONE IN TUTTE LE SUE ARTICOLAZIONI DEL SERVIZIO DI TARIFFAZIONE E RISCOSSIONE DIRETTA DELLA TARIFFA DAGLI UTENTI.3. LA SOCIETA’ PUO’ SVOLGERE ATTIVITA’ DI COSTRUZIONE E/O GESTIONE DEGLI IMPIANTI RELATIVI AI SERVIZI DI CUI AI PRECEDENTI COMMI 1) E 2) ANCHE PER SOGGETTI – PUBBLICI O PRIVATI – DIVERSI DAGLI ENTI LOCALI SOCI. PUO’ ALTRESI’ SVOLGERE ULTERIORI SERVIZI E ATTIVITA’, QUALI BONIFICHE DI SITI E/O DISCARICHE, CONTROLLATE E NON CONTROLLATE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DI IMPIANTI DI STOCCAGGIO PROVVISORI E/O DEFINITIVI.4. LA SOCIETA’ PUO’ QUINDI, A TITOLO ESEMPLIFICATIVO E NON ESAUSTIVO, EFFETTUARE:- RACCOLTA TRASPORTO E TRATTAMENTO DEI RIFIUTI URBANI ED ASSIMILATI, RIFIUTI SPECIALI, PERICOLOSI E NON PERICOLOSI, TOSSICI E NOCIVI, CON DIRITTO DI PRIVATIVA NEI LIMITI DI LEGGE;- GESTIONE INDUSTRIALE E COMMERCIALE DEGLI IMPIANTI DI TRATTAMENTO E RECUPERO, STOCCAGGIO E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI, COMPRESE LE BONIFICHE DI DISCARICHE ED AMBIENTALI IN GENERE;- SPAZZAMENTO DELLE VIE, PIAZZE ED AREE PUBBLICHE E SERVIZI COLLATERALI, QUALI IN PARTICOLARE: INNAFFIAMENTO E LAVAGGIO STRADALE, DISERBO E MANUTENZIONE DELLE AREE VERDI PUBBLICHE, PULIZIE MERCATI, LAVAGGIO E DISINFESTAZIONE DEI SERVIZI IGIENICI PUBBLICI, ASPORTO CAROGNE DI ANIMALI DA STRADE ED AREE PUBBLICHE, INTERVENTI STRAORDINARI PER PULIZIA MANTO STRADALE A SEGUITO DI INCIDENTI, COMPRESE LE EVENTUALI BONIFICHE;- ESPURGO DEI POZZETTI, GESTIONE E MANUTENZIONE BAGNI CHIMICI;- SERVIZIO DI DEMUSCAZIONE, DEZANZARIZZAZIONE, DERATTIZZAZIONE ED ALTRE DISINFESTAZIONI ANCHE A RICHIESTA DI TERZI, IN CONFORMITA’ ALLE DIRETTIVE SANITARIE IN MATERIA NONCHE’ SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE AMBIENTALE PER LA PROFILASSI DELLE MALATTIE INFETTIVE DISPOSTE DALL’UFFICIO DI IGIENE, GESTIONE ATTIVITA’ DI LAVAGGIO INDUSTRIALE.5. LA SOCIETA’ PUO’ SVOLGERE, INOLTRE, ATTIVITA’ DI PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DI SISTEMI, IMPIANTI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI E/O ASSIMILATE, ANCHE PER SOGGETTI PUBBLICI O PRIVATI DIVERSI DAGLI ENTI LOCALI SOCI.6. LA SOCIETA’ PUO’ SVOLGERE OGNI ATTIVITA’, OPERAZIONE E PRESTAZIONE NECESSARIA OD UTILE PER IL CONSEGUIMENTO DELL’OGGETTO SOCIALE.7. LA SOCIETA’ PUO’ COSTITUIRE CONSORZI E/O RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI DI IMPRESA CON ALTRE SOCIETA’ AL FINE DI PARTECIPARE A GARE, CONCORSI, APPALTI E LICITAZIONI PRIVATE EFFETTUATI DA ENTI PUBBLICI E PRIVATI PER L’AFFIDAMENTO DI SERVIZI E/O ATTIVITA’ RIENTRANTI NELL’AMBITO DEL PROPRIO OGGETTO SOCIALE.8. LA SOCIETA’ PUO’ INOLTRE CONTRARRE MUTUI, RICHIEDERE FIDI, SCONTARE E SOTTOSCRIVERE EFFETTI SIA CON ISTITUTI PUBBLICI CHE PRIVATI, CONCEDERE E RICEVERE FIDEIUSSIONI E IPOTECHE DI OGNI ORDINE E GRADO.9. LA SOCIETA’ ASSICURA AGLI UTENTI ED AI CITTADINI LE INFORMAZIONI INERENTI AI SERVIZI GESTITI.

rif 21/04/2010

Ieri 20 aprile 2010 ci sono stati indicati problemi alla segnaletica stradale a Via Morena in Ciampino. Sebbene i lavori sulla segnaletica siano stati ultimati 7 mesi fa (terminati il 25 settembre 2009) la segnaletica -e in specie gli attraversamenti pedonali- è quasi del tutto invisibile!

Mettiamo il video qui di seguito del nostro sopralluogo di ieri:

rif 12/04/2010

La riunione di stasera è spostata a domani 13/04/2010 ore 21:30.

OdG: Analisi del voto.

rif 03/04/2010

Siamo stati ad assistere al convegno sulla situazione dello stabilimento dei Fratelli Spada il 31 marzo 2010 presso l’auditorium Bonicelli a Ciampino in Viale Kennedy:

I numeri:

-circa 150 operai prossimi al licenziamento.

-circa 170 appartementi richiesti sull’area per una riconversione a zona residenziale per promettere una riassunzione.

-un numero di abiltanti circa 170×3=510 persone.

-12 aprile i possibili lincenziamenti

-una proposta di variante al piano regolatore.

Buona visione:

-(1)-

-(2)-

-(3)-

-(4)-

-(5)-

-(6)-

-(7)-

-(8)-

-(9)-

-(10)-

-(11)-

-(12)-

-(13)-

-(14)-

stop video Fratelli Spada


rif 02/04/2010

La riunione del circolo di idv di Ciampino è spostata a lunedì 12 Aprile 2010 ore 21:30

rif 15/02/2010

  • LA RIUNIONE DEL 15/02/2010 è STATA ANNULLATA!
  • La prossima riunione del circolo “IDV di Ciampino” si terrà

lunedì 22 febbraio 2010 ore 21:30

  • DOMENICA MATTINA ORE 8:30 DEL 21 FEBBRAIO 2010 APPUNTAMENTO PRESSO LA SEZIONE DEL CIRCOLO IDV DI CIAMPINO PER PREPARATIVI GAZEBO DA INSTALLARE IN PIAZZA.

rif 30/01/2010

I video girati il 28/01/2010 alla conferenza di “Pensare Ciampino” sui problemi della “Sorgente Acqua Appia”

In ordine temporale seguono i video (purtroppo la illuminazione era carente, ma l’audio si distingue con una buona qualità):

-(1)-

nel video:
Introduzione del Moderatore del dibattito:

-(2)-

Nel video:
Intervento di Antonio Pellone (prima parte) della Associazione Commercianti di Ciampino:

-(3)-

Nel video:
Intervento di Antonio Pellone (seconda parte) della Associazione Commercianti di Ciampino:

-(4)-

nel video:
Il vicesindaco di Ciampino Lavagnini (prima parte):

-(5)-

nel video:
Il vicesindaco di Ciampino Lavagnini (seconda parte):

-(6)-

nel video:
Il vicesindaco di Ciampino Lavagnini (terza parte):

-(7)-

nel video:
Boiano Domenico (prima parte), dell’Italia dei Valori di Ciampino :

-(8)-

nel video:
Boiano Domenico (seconda parte), dell’Italia dei Valori di Ciampino :

-(9)-

nel video:
Signora dal pubblico: “cosa si può fare?”

Signora dal pubblico: “si noti che dove chiudono i Ciampinesi .. aprono i Cinesi!

3° intervento “Semplice Consumatore

-(10)-

nel video:
Signora Commerciante con 20 anni di attività.

Signora Commerciante

-(11)-

nel video:

1° Intervento di una Signora Commerciante.

2° Intervento di Elio Santoro di Italia dei Valori di Ciampino.

-(12)-

Onorevole Rugghia (prima parte):

-(13)-

Onorevole Rugghia (seconda parte):

-(14)-

Onorevole Rugghia (terza parte):

rif 27/01/2010

La riunione di stasera alle 21:30 è soppressa.
La prossima riunione è per lunedì prosssimo alle 21:30.

Ricordiamo l’appuntamento per domani:

Ora:
17.30 – 19.30
Luogo:
Ristorante BRUNCH
Indirizzo:
Via Lucrezia Romana 65
Città/Paese:
Ciampino, Italy

Descrizione:

L’ Associazione “PENSARE CIAMPINO” è lieta di invitarvi ad un incontro informativo riguardo alla possibile costruzione del “CENTRO COMMERCIALE APPIA” che potrebbe sorgere a discapito della sorgente, a due passi dal campo nomadi (in procinto di espansione).

E’ UN VERO AFFARE o L’ENNESIMO PROBLEMA?

A rispondere a questa domanda ci saranno assessori della provincia e della regione ed altre personalità del nostro territorio…

Grazie per quanti di voi parteciperanno!

IdV Ciampino Blog


rif 25/01/2010

Ultime notizie:

dal link di facebook seguente:

http://www.facebook.com/event.php?eid=293965795971&ref=mf

Centro Commerciale APPIA: un vero affare??
meglio un centro commerciale al posto della sorgente?
Tipo:
Incontri – Riunione informativa
Rete:
Globale
Data:
giovedì 28 gennaio 2010
Ora:
17.30 – 19.30
Luogo:
Ristorante BRUNCH
Indirizzo:
Via Lucrezia Romana 65
Città/Paese:
Ciampino, Italy

Descrizione:

L’ Associazione “PENSARE CIAMPINO” è lieta di invitarvi ad un incontro informativo riguardo alla possibile costruzione del “CENTRO COMMERCIALE APPIA” che potrebbe sorgere a discapito della sorgente, a due passi dal campo nomadi (in procinto di espansione).

E’ UN VERO AFFARE o L’ENNESIMO PROBLEMA?

A rispondere a questa domanda ci saranno assessori della provincia e della regione ed altre personalità del nostro territorio…

Grazie per quanti di voi parteciperanno!

IdV Ciampino Blog

rif 25/01/2010

Annullata la riunione del 25/01/2010.

La prossima riunione del circolo idv di Ciampino è per

Mercoledì 27 gennaio 2010 ore 21:30

rif 19/01/2010

Aggioramento:
Anche la riunione (di idv Ciampino) di mercoledì 20 gennaio 2010 è annullata e spostata a venerdì 22 gennaio ore 21:30.

rif 11/01/2010

La riunione di IDV di Ciampino si svolge oggi -alle 21:30- presso la sede in Via Alfieri.

Per avere informazioni sulle norme del prossimo congresso del 5,6,7 febbraio 2010 indichiamo il seguente link:

http://colagrossi.wordpress.com/eventi/

rif 04/01/2010

*) La prossima riunione di idv di Ciampino è il giorno 11 gennaio 2010 ore 21.30 presso la sede in via Alfieri n.2

**a) Su “Il Comune Informa”  N°7/2009 apprendiamo che la amministrazione del Comune di Ciampino non riesce a concordare con Roma la sede del Campo Nomadi “la Barbuta” al confine di Ciampino:

**b) I Sindaci di Ciampino e Marino denunciano il Ministro Matteoli dei trasporti tramite l’avv. Taormina “per non avere ai compiti di ufficio riguardanti la tutela della popolazione, dopo la presentazione da parte di ARPA Lazio, del rapporto sull’inquinamento acustico fuorilegge prodotto dall’aeroporto di Ciampino nelle aree abitative circostanti”. (N.7/2009 “Comune Informa”).

rif 21/12/2009

la riunione di oggi è anticipata alle ore 20.00

Auguri di Buon Natale a tutti!

IdV Ciampino Blog

rif 15/12/2009

dalle ore 17:00 inizio della riunione settimanale.

rif 14/12/2009

Oggi alle ore 21:30 ci sarà la riunione settimanale di IDV Ciampino: la riunione è stata spostata al 15 a partire dalle ore 17,00.


all’ordine del giorno:

-discussione in merito alla linea politica per i prossimi appuntamenti elettorali

-discussione in merito alle case della Marina Militare

-iniziative per il problemi dell’acqua a Ciampino.

Chi volesse partecipare all’incontro per la discussione della questione sulle case della Marina Militare può venire al circolo intorno alle ore 17:00 di martedì 15/12/2009.

IDV Ciampino Blog

rif 30/11/2009

La riunione di stasera è stata annullata e rinviata a domani:
01/12/2009 ore 21:30

IdV Ciampino Blog


rif 29/11/2009

Domani, 30/11/2009, alle ore 21:30, c’è la riunione di IDV di Ciampino.

Tra i temi in discussione:

-la manifestazione del 05/12/2009
-strategie per pubblicizzare il programma di idv

Tutti i cittadini sono invitati anche semplicemente a prendere contatto con idv anche se non fossero iscritti!

Ricordiamo che -idv di Ciampino- offre consulenza gratuita su informatica (uso del computer), fisco, questioni legali.

IdV Ciampino Blog

rif 18/11/2009

Oggi alle ore 17.00 c’è una riunione del Consiglio Comunale a Ciampino.

La sala è quella vicino alla stazione ferroviaria, dal lato della pasticceria, proprio di fronte alla fontana con la statua.

Andremo noi di idv -anche per chi non potesse venire- a filmare la seduta.

Aggiornamento (21:35 del 18/11/2009):

La giunta si è riunita per esaminare un progetto di una associazione di cittadini per le piste ciclabili a Ciampino. Il progetto presentato dall’Archietetto Sinibaldi è stato approvato ed è mostrato sul finale del video. L’Architetto ci ha assicurato che ci invierà una copia del percorso e appena disponibile lo allegheremo.

Il video:

Saluti,

IdV Ciampino Blog

rif 15/11/2009

lunedì 16/11/2009 ore 21:30 riunione presso la sede di Ciampino.

Sono in discussione tra i punti principali:

-Il programma di IdV per i prossimi impegni elettorali

-I rapporti con le altre forze politiche

-La valutazione sulle varianti al PRG

IdV Ciampino Blog

rif 15/11/2009

CONSIGLIO COMUNALE SULLE AZIONI DI SVILUPPO SOCIO-ECONOMICO DERIVATE DA PROCESSI DI PARTECIPAZIONE:

mercoledì 18 novembre 2009.

Gli assessorati alle Risorse ed alle Infrastrutture comunicano che sono depositate presso la segreteria generale, a libera visione della cittadinanza, le proposte civiche presentate nei tempi previsti dal bando regionale relative alle azioni di sviluppo socio-economico derivate dai processi di partecipazione (Art. 35 della L.R. 26 del 28/12/2007 e s.m.i.).

Le proposte pervenute sono le seguenti:
1) STRUTTURA EDUCATIVA-SPORTIVA A SERVIZIO DELLA POPOLAZIONE BABY, JUNIOR, ADULTI E SENIOR.
2) PERCORSI CICLABILI CITTADINI.

(dal sito del comune di Ciampino):

http://www.comune.ciampino.roma.it..

IdV Ciampino Blog

rif 09/11/2009
Importante video con una intervista del 5 novembre scorso dell’Onorevole Antonio Di Pietro al blogger Zoro: vi sono anche accenni al prossimo congresso di IDV a febbraio 2010 a cui potranno partecipare tutti coloro che si iscriveranno entro il novembre 2009, e molto altro ..

http://www.antoniodipietro.com/2009/11/lorzo

rif 04/11/2009
La prossima riunione di idv di Ciampino è per lunedì 9 novembre 2009. ore 21:30

rif 02/11/2009
La riunione di idv di Ciampino è spostata a domani.

rif 01/11/2009

Manifestazione 1/11/2009: senatore Pedica (nella foto è a sinistra)

Chiude l’Ospedale San Giacomo a Roma?

i fatti:

Il San Giacomo è un importante ospedale di Roma, ma si è tentato di chiuderlo. Il 24 settembre 2009 Marrazzo si era impegnato alla riapertura.

Ecco l’articolo:

http://www.romanotizie.it/spip.php?article13918

al link seguente più articoli di tutta la storia (a pagina 1 i più recenti):

http://www.romanotizie.it

Al collegamento seguente un articolo della manifestazione di Italia dei Valori del 1 novembre 2009:

http://www.ilgiornale.it/roma/san_giacomo_grande_errore/01-11-2009

Il video della manifestazione:

http://www.facebook.com/video/video.php?v=1185974942635

IdV Ciampino Blog

rif 29/10/2009 (seduta Comunale interviene il Sindaco sull’IGDO)

La vista da Google Earth:

Area del complesso detto IGDO

Il video dell’intervento del Sindaco (riprese di “L” per IdV Ciampino Blog):

Purtroppo la illuminazione è carente visto che il Sindaco esponeva in una zona d’ombra, ma è interessante seguire il suo discorso perché riprende gli argomenti trattati sui nuovi contatti e le proposte di come arrivare ad una soluzione per la zona dell’IGDO.

IdV Ciampino Blog

rif 29/10/2009 (seduta Comunale interviene l’Ass. Lavagnini)

Com’è l’acqua a Ciampino?

Ecco la risposta dell’Assessore Lavagnini nella convocazione della seduta straordinaria di oggi in un video (realizzato da “L” per IdV Ciampino Blog):

Consiglio Comunale del 29/10/2009

Si noti che nel video si afferma che vi è (al minuto 00:38)  “serbatoio in località Pantanella ove miscelare le acque provenienti dalle proprie condotte con quelle aventi le caratteristiche su citate”

IdV Ciampino Blog

rif 24/10/2009

Valutazione dei Bilanci dei “Castelli Romani” ..

Ciampino è il Comune più “spendaccione di tutti gli altri!” .. ha il bilancio che “dedica” più soldi alle spese dei funzionari!

La tabella che indica i confronti:

COMUNI A:BILANCIO PREVENTIVO 2009TOTALE DELLE SPESEGENERALI CORRENTI B:BILANCIO PREVENTIVO 2009SPESE PER LE FUNZIONI GENERALI DI AMMINISTRAZIONE DI GESTIONE E DI CONTROLLO INCIDENZA PERCENTUALE= B/A X 100
CIAMPINO 25.710.490,00 € 11.486.750,00 44,68
Rocca Priora 37,44
Monte Compatri 36,98
Colonna 36,58
Castel Gandolfo 34,94
Lariano 33,75
Marino 32,20
Albano Laziale 32,02
Ariccia 31,63
Velletri 30,92
Nemi 29,72
Rocca di Papa 28,93
Frascati 28,76
Grottaferrata 27,33
Genzano di Roma 20.680.116,00 5.275.828,00 25,51
Monte Porzio Catone 24,90
Lanuvio 23,00

La fonte da cui è stata tratta la notizia:

(pagina 10 del quotidiano “Cinque giorni”)

http://cinquegiorni.hive.it/Archivio/6/16_ottobre.pdf

Il commento di Alberto Dambrosi presidente di IDV di Ciampino:

http://www.idvciampino.it/

rif 23/10/2009

Stati Generali dell’Idv Lazio:

il 23 ottobre alle 16 all’Hotel Palatino (Roma, Via Cavour) si terranno gli

Stati Generali dell’Idv Lazio. Si discuterà delle linee di programma per le

regionali, dei rapporti con le altre forze politiche, della organizzazione

dei dipartimenti tematici e del congresso.

L’incontro è aperto a tutti, iscritti e simpatizzanti. Se siete interessati,

è una buona occasione. E se ne avete voglia, spargete la voce.

IdV Ciampino Blog

rif 22/10/2009

Conferenza ad Albano il 22 ottobre 2009

Conferenza ad Albano il 22 ottobre 2009

L’onorevole Antonio Di Pietro presso una sala del Comune di Albano, il 22 ottobre 2009 ore 17:30, incontra i dirigenti e i cittadini in occasione della recente apertura di una nuova sede di IDV ad Albano.

A sinistra di Di Pietro il senatore Pedica.

A destra il segretario di Albano Remo Giorgi.

Alla destra di quest’ultimo il Coordinatore Regionale Giovanni Colagrossi.

IdV Ciampino Blog

rif 19/10/2009

Segnaliamo la inadeguatezza della raccolta differenziata nei Comuni dei Castelli Romani che crea proteste

-sia a Marino:

http://webmarino.wordpress.com/2009/10/19/il-sindaco-di-marino

-sia ad Albano:

https://enricoisidori.wordpress.com/2009/10/17/incenerire-il-futuro

rif 17/10/2009

Il 13 ottobre 2009 ad Albano è stata inaugurata una nuova sede locale di IdV alla presenza del Coordinatore Regionale Giovanni Colagrossi, del Segretario Cittadino Remo Giorgi, del Senatore Pedica.

Segnaliamo anche l’intervento di alcuni rappresentanti di IdV Ciampino: Enrico Isidori, Domenico Boiano.

Le foto sul sito di Albano Laziale:

http://www.idvalbanolaziale.it/foto.aspx

rif 14/10/2009

venerdì 23 ottobre 2009 ore 17.00: segnaliamo “Convegno” presso la Sala Consigliare in Via IV Novembre in Ciampino, tema: IGDO.

Partecipano rappresentanti:

-Università di Roma

-Mesa Verde (MI)

-LabLab (LI)

-Nac (Ciampino)

sabato 24 ottobre 2009 ore 17.00: segnaliamo “Tavola Rotonda” presso la Sala Consigliare in Via IV Novembre in Ciampino, tema: IGDO.

Partecipano:

-Assessore alla regione Lazio (Nieri)

-Sindaco di Ciampino (Perandini)

et altri

manifesto di invito (ingresso libero):

IGDO-Progettiamoci.pdf

rif 11/10/2009

Domenica 11 ottobre saremo in Piazza della Pace dalle ore 9:00.

Potremo spiegare ai cittadini di Ciampino gli ultimi avvenimenti che hanno visto:

  • i problemi di potabilità dell’acqua erogata da ACEA ATO2:
  • volantino

COM’E’ L’ACQUA A CIAMPINO?  

  • i problemi di non trasparenza della Giunta Comunale che si riunisce a porte chiuse:
  • volantino

TI SEI ISCRITTO ALLA LOBBY?

A presto,

IdV Ciampino Blog

rif 07/10/2009

Luigi de Magistris e la “privatizzazione dell’acqua”

la guerra dellacqua

"la guerra dellacqua"

http://www.facebook.com/group.php

++

cit on

++

07/10/2008 (da facebook)

DE MAGISTRIS (IDV): PRIVATIZZAZIONE ACQUA, L’UE RIVEDA SUA NEUTRALITÀ

Presentata interrogazione scritta alla Commissione europea su dl del governo italiano

“La privatizzazione dell’acqua, di fatto permessa dal governo italiano, è in evidente controtendenza rispetto alla scelta fatta in diversi Stati membri e realtà locali, dove da una gestione privata dell’erogazione e distribuzione del servizio si sta tornando ad una gestione via ente pubblico”. Lo scrive Luigi de Magistris in un’interrogazione scritta depositata oggi alla Commissione europea, con cui critica la scelta compiuta dall’esecutivo italiano, che il 9 settembre scorso per mezzo di un decreto legge ha modificato la norma 133 del 2008 prevedendo, anche per il settore dell’acqua, una gestione a ‘società miste’ con la parte privata a detenere almeno il 40% del capitale e con compiti di gestione operativa. Una politica che dove si è realizzata, si legge nell’interrogazione, ha determinato “un sensibile aumento delle tariffe per i consumatori, senza un effettivo miglioramento del servizio”. Citando poi una risoluzione del Parlamento europeo del 15 marzo 2006, che recita come “l’acqua è un bene comune dell’umanità e come tale l’accesso all’acqua costituisce un diritto fondamentale della persona umana”, de Magistris chiede “come la Commissione valuta il decreto di legge, alla luce degli eventuali effetti non positivi della concorrenza in questo settore?”. Per l’eurodeputato Idv, inoltre, sarebbe importante che l’Europa considerasse l’ipotesi di “abbandonare la politica neutrale fin qui portata avanti e stabilire una volta per tutte che l’erogazione e la distribuzione dell’acqua non possa essere considerata un normale servizio di interesse economico generale e pertanto non debba più essere soggetta alle regole del mercato interno”.

++

cit off

++

(intervista a de Magistris sulla privatizzazione dell’acqua)

rif 06/10/2009

E’ in distribuzione da pochi giorni, presso l’ingresso del Comune di Ciampino un Opuscolo sull’Acqua

opuscolo sulle condizioni dellacqua  (presso il Comune di Ciampino)

opuscolo sulle condizioni dellacqua (presso il Comune di Ciampino)

a cura di

– Regione Lazio

-ASL RM/ F

-ASL RM/H

Intitolato:

“Il fluoro nelle acque potabili del territorio”

“Informativa per gli utenti”

a Pagina 4 citiamo:

++

cit on

++

La normativa nazionale di riferimento sulle acque destinate al consumo umano (D.Lgs. 31/2001 e successive modifiche) stabilisce, per le acque potabili, che

il valore del parametro “Fluoruro”

sia compreso entro il limite di 1,5 mg/l

(ndr: 1,5 milli grammi al litro; il milli grammo è un grammo diviso mille volte).

Considerata la composizione delle nostre acque potabili che, per la loro stessa origine, possono superare, in qualche caso, tale valore limite, il Ministero della Salute ha concesso ad alcune regioni italiane, fra le quali il Lazio, la possibilità di stabilire deroghe a tale valore di parametro, PER UN PERIODO LIMITATO DI TEMPO (ndr: quanto è largo questo intervallo di tempo?), affinché gli Enti Gestori (ndr: leggi Acea ATO2 nel caso di Ciampino) delle reti idriche mettano in atto le necessarie azioni correttive che riportino il valore dei FLUORURI (ove eccedente) (ndr: e nel nostro caso di Ciampino è eccedente!, vedi seguito per le quantità stechiometriche!) all’interno della soglia prefissata.

In ogni caso, in tale periodo (ndr: di quanto è il limite di tale periodo? si può allargare indefinitamente?),

il valore del parametro non dovrà eccedere il valore massimo ammissibile (v.m.a) stabilito dal Consiglio Superiore di Sanità, che per il Lazio, tranne qualche caso specifico (ndr: quale caso? quali sono i valori relativi?),

è pari a 2,5 mg/l

(ndr: con 2,5 milligrammi al litro,  abbiamo quasi il doppio della situazione normale che è fissata ad un massimo di 1,5 mg/l).

++

cit off

++

Commento alla notizia del 06/10/2009 : “un Opuscolo sull’Acqua”

  • Italia dei Valori lamenta che la popolazione, a partire dall’estate 2009, è stata non informata a sufficienza, poiché dovevano essere informati gli utenti singolarmente, ad esempio con un foglio accluso alla bolletta dell’acqua.
  • Italia dei Valori fa notare che devono essere resi noti i tempi, e i modi, e i valori, per ripristinare la situazione di sicurezza per i cittadini e le deroghe introdotte non possono essere impostate ad libitum, ossia senza una scadenza e senza un criterio di responsabilità sul pronunciarsi di quali siano le misure addottate (in un calendario da rendere pubblico).
  • Italia dei Valori denuncia che presso il sito internet del Comune di Ciampino, sulla pagina principale, non vi è  -fino ad oggi- sebbene siamo da mesi nella situazione attuale, alcun cenno -in evidenza-  dei fatti qui richiamati, mentre necessiterebbe la massima pubblicità e una politica di trasparenza e responsabilità.
  • Italia dei Valori sottolinea quindi che necessita dare forza a persone responsabili di utilizzare la trasparenza e la legalità come base della azione politica, perché ciò è dalla parte dei cittadini.

IdV Ciampino Blog

rif 30/09/2009

Stiamo distribuendo a Ciampino il seguente volantino:

COM’E’ L’ACQUA A CIAMPINO?  

ALCUNE DOMANDE AL SINDACO PERANDINI

Casualmente abbiamo “scovato” un avviso alla cittadinanza da parte del Comune di Ciampino e della Asl RMH Dipartimento di prevenzione datato 10/07/2009 (che alleghiamo al presente volantino), pubblicato sul sito ufficiale dell’Acea Ato 2, inerente lo stato della qualità dell’acqua distribuita in alcune zone del Comune di Ciampino. Nel merito chiediamo al sindaco:

1) Qual è lo stato della qualità dell’acqua distribuita in passato e ancora oggi nelle località di Acqua Acetosa? (Via Doganale nel tratto tra via dei Ciliegi e vicolo della Mola, via di Colle Oliva, via di Torre dell’Acqua Sotterra da via Colle Oliva alla ferrovia Roma Frascati, via di Valle Coppella da via Colle Oliva alla ferrovia, via Acqua Acetosa, via Angelina Mauro, via del Melograno, via San Paolo alla Croce e vie limitrofe).

2) Qual è lo stato della qualità dell’acqua distribuita in passato ed ancora oggi nelle altre zone del Comune di Ciampino?

3) In che modo il Sindaco ha assolto ai doveri di “pubblicità” nell’avviso alla cittadinanza su questo problema di salute pubblica? E come mai non risulta pervenuta agli utenti – insieme alle bollette dell’acqua, giunte invece con la “consueta” puntualità – alcuna comunicazione inerente lo stato dell’acqua?

4) Perché il consumo dell’acqua da bere è sconsigliato ai minori di 14 anni?

In quali rischi per la salute potrebbero incorrere?

5) Quale acqua l’Acea Ato 2 distribuisce nelle zone di Acqua Acetosa? Quella superpulita delle sorgenti di Salivano o quella delle sorgenti locali dell’ex Barbuta? Gradiremmo che il sindaco, l’Asl e l’Acea chiariscano in merito a seconda delle rispettive competenze e sensibilità.

Dalla parte dei Cittadini!

versione del volantino in pdf:

volantino-30-09-2009.pdf

versione manifesto ACEA ASL e Comune di Ciampino sui pericoli dell’ACQUA:

manifesto-avviso-alla-cittadinanza-30-09-2009.pdf

rif 22/09/2009

Veniamo a conoscenza (a seguito della convocazione della seduta Comunale in Ciampino del 22/09/2009) che il Centro di Igiene Mentale  è sotto sfratto esecutivo.

Si legge nella convocazione del consiglio comunale, infatti, di una interrogazione avente per oggetto “Sfratto Centro Igiene Mentale (CIM) dai locali siti in via F. Baracca n. 15 (proponente Ferretti)”.

Un link al documento di convocazione:

Convocazione consiglio comunale Ciampino 22/09/2009

Esprimiamo solidarietà ai malati e alle loro famiglie per la situazione che si è venuta a creare.

Infatti è una grave leggerezza -da parte di ciascuna autorità responsabile- non considerare la impraticabilità di spostare altrove la assistenza ai malati, e vessarli di disagi laddove la assistenza psicologica e psichiatrica chiudeva le case di cura proprio perché ambiava a raggiungere l’assistito sul suo territorio, fino alla assistenza dominciliare o alle case famiglia, come strategia di una migliore servizio sanitario.

IdV Ciampino Blog

rif 09/09/2009

Sono terminati i lavori stradali su Via di Morena, per quanto riguarda l’asfalto, ma la via è ancora sprovvista della verniciatura a terra che indichi la segnaletica stradale, quale attraversamenti pedonali, carreggiate, et simili.

Aggiornamento (25/09/09): sono stati completati anche i lavori sulla segnaletica a terra. Lamentiamo la scarsa attenzione ai sistemi di filtrazione dell’aria per gli operai (che ne erano sprovvisti), e la scarsa attenzione alle persone che transitavano nella zona durante lo spruzzo della vernice.

IdV Ciampino Blog

rif 03/09/2009

Dal 1 settembre sono ripresi i lavori di asfalto su Via di Morena. Per avere meno difficoltà per raggiungere la zona di Via dei sette metri (partendo da Ciampino) si veda l’aggiornamento 3 settembre 2009, inserito nel rif 10/08/2009, sempre in questa pagina.

Grazie dell’attenzione.

IdV Ciampino Blog

rif 30/08/2009

Lavori ancora interrotti dal giorno di ferragosto su Via Morena ..

A 15 giorni di distanza dal 15 di agosto 2009 i lavori sono ancora rinviati nel loro completamento. Né vi è un avviso se e quando saranno ripresi. Speriamo che i ritardi siano riferiti alla pausa estiva, sebbene forse sarebbe stato meglio aprirli e chiuderli senza creare disagi di percorrere una strada dissestata e solo percorribile con difficoltà.

IdV Ciampino Blog

rif 23/08/2009

Lavori Interrotti dal giorno di ferragosto su Via Morena ..

Sebbene i lavori su Via Morena non siano stati completati -ad un nostro sopralluogo di oggi- .. tutto tace .. Alcuni cartelli stradali indicano “lavori in corso” ma la situazione è la stessa che il 15 agosto scorso, con il manto stradale che vede sporgere i tombini dell’acqua e del gas evidentemente da completare, ma senza indicazioni di quando e se i lavori saranno ripresi e la via resa agibile senza dovere schivare buche e ostacoli. Ci auguriamo che il senso di responsabilità delle autorità non trascuri ulteriormente la situazione della viabilità, in questa via così importante per la città.

IdV Ciampino Blog

rif 15/08/2009

Buone notizie su Via di Morena a Ciampino!

i lavori, sebbene non completati, hanno un momento di pausa (in queste giornate festive) ed è possibile percorrere la strada (anche se a velocità moderata) con il doppio senso di marcia. Vi terremo informati su come procedono.

IdV Ciampino Blog

rif 10/08/2009

«Ciampino d’Estate: Agosto 2009, S.O.S Agosto?»

Ecco un link di soccorso per il caldo a cura del Comune di Ciampino:

link-0

Ciampino, 10 Agosto 2009, ore 10:00 ..

Ogni cittadina, d’Estate, pubblicizza le sue attrattive:

-il paesaggio

-le opere d’arte

-la accoglienza dei luoghi

etc.

Quest’anno anche la nostra cittadina, Ciampino, sta offrendo uno spettacolo veramente fuori del normale ..

Infatti sarebbe normale che si possano riparare le strade e migliorare la viabilità, per una maggiore vivibilità.

Ma nonostante la lunga esperienza della attuale amministrazione comunale, e le recenti innovazioni nel settore Viabilità (un nuovo Assessore alla Viabilità è stato nominato in questi giorni, alla fine di Luglio 2009), non è stato pensato come potere raggiungere (in auto) la zona di Via Morena dal centro di Ciampino.

Infatti è possibile solo percorrere un solo senso di marcia da Morena a Ciampino e non viceversa.

La zona di Morena è quindi raggiungibile solo a piedi.

Anche il tratto di “Via dei 7 metri” che va da “Via della Marranella verso Via del Casale Agostinelli” che fino a pochi mesi fa era a doppio senso, attualmente, è ad un solo senso di marcia (verso Ciampino Centro).

Aggiornamento: 3 settembre 2009:

Ci viene segnalata la possibilità di entrare verso Via dei 7 metri da Via Saragat: si deve girare (da Via Saragat) a destra prendendo Via della Marranella di Marino, poi a sinistra imboccando Via Petrizzi, poi ancora a sinistra in Via delle Vigne di Morena, infine girando a destra siamo a Via dei 7 metri. In pratica si compie un anello in senso antiorario per aggirare il senso unico.

Mettiamo una foto per esplicitare:

percorso per Via dei 7 metri da Via Saragat

percorso per Via dei 7 metri da Via Saragat

Segue servizio fotografico sulla situazione di Morena al

10/08/2009:

Da quanto dura tutto ciò?

La Autorizzazione n° 10 del 24-01-2008, prevedeva:

Inizio dei lavori: 04/06/2008

Fine lavori: 27/01/2009

Quindi circa 8 mesi.

Terminati?

Macché .. nuova ordinanza:

Ordinanza Dirigenziale (79/09) che modifica il normale uso di via Morena:

dalle ore 7:00 del 03/08/2009

alle ore 22:00 del 17/08/2009

2 settimane di fuoco, sotto ferragosto, Ciampino a ferro e fuoco ..

in mezzo al catrame incandescente con 7 mesi di ritardo dopo 8 mesi (originariamente) preventivati per i lavori.

Vi terremo informati, per intanto ecco il servizio fotografico:

La zona di Via della Marranella di Marino:

-foto della Zona di Via della Marranella di Marino (singola, formato ridotto):

Zona Via della Marranella (Ciampino)

Zona Via della Marranella (Ciampino)

-foto della Zona di Via della Marranella di Marino (singola, formato espanso):

link-1

(da notare come mentre scattavamo la foto un’auto cerca di imboccare il senso unico)

La zona di Via Morena (attualmente a un solo senso di marcia, in auto):

(noi l’abbiamo percorsa a piedi sia ad andare che a tornare nelle foto)

foto della Zona di Via Morena (singola, formato ridotto):

Via di Morena (Ciampino)

Via di Morena (Ciampino)

foto della Zona di Via Morena (album, formato espanso):

link-2; link-3; link-4; link-5; link-6; link7; link-8; link-9; link-10; link-11; link-12;

foto della Zona di Via Morena (slide-show):

link-13

IdV Ciampino Blog

rif 02/08/2009

Notizie sull’inquinamento dell’acqua:

Dal manifesto che alleghiamo:

cit on

Ciampino 10 luglio 2009:

Ciampino

AVVISO ALLA CITTADINANZA

[…]

In attesa che l’ente Gestore Acea ATO 2 SPA completi gli interventi necesssari per riportare i valori dei parametri negli standard di legge, è importante, in via precauzionale, seguire alcuni consigli:

1. Evitare, in particolare nei bambini, la somministrazione di integratori a base di fluoro e l’uso di dentifrici a base di fluoro;

2. Limitare il consumo di alimenti ad elevato contenuto di fluoro;

3. Il consumo dell’acqua da bere in distribuzione non è consigliato per i soggetti di età inferiore ai 14 anni;

4. Evitare l’uso di acque minerali ad elevato contenuto di fluoro (controllare l’etichetta).

firmato:

Comune di Ciampino

ASL RM H dipartimento di prevenzione

ACEA ATO 2 SPA

cit off

link del manifesto:

manifesto Acea ATO2 SPA 10 luglio 2009

IdV Ciampino Blog

rif 28/07/2009

Ultime notizie sulla riduzione dei voli a Ciampino:

da Virgilio.it

cit on

Lazio:Troppo rumore a Ciampino, Taormina ‘diffida’ Matteoli

Azione legale di Comuni Marino-Ciampino, Procura apre fascicolo

L’aeroporto di Roma-Ciampino è troppo rumoroso e troppo vicino alle abitazioni di privati cittadini: i voli low-cost vanno ridotti. È la posizione dei Comuni di Ciampino e di Marino, che per questo hanno presentato un’azione legale di diffida nei confronti del ministro dei Trasporti Altero Matteoli affinchè vengano ridotti, nel termine di 30 giorni, da 100 a zero gli slot commerciali sull’aeroporto per la stagione invernale 2009/2010. A difendere gli interessi dei due Comuni è il noto avvocato Carlo Taormina, che oggi ha informato di aver già preso contatti con il procuratore della Repubblica di Velletri, Silverio Piro, il quale ha già aperto un fascicolo sulla vicenda. “Sono passati quattro mesi dalla presentazione dei risultati del monitoraggio dell’inquinamento acustico dell’aeroporto di Roma-Ciampino, effettuato da Arpa Lazio con il Cristal (Centro regionale infrastrutture sistemi trasporto aereo del Lazio) – spiegano i Comuni – e dalla certificazione dell’esposizione di oltre 14.000 cittadini a rischio sanitario causato dagli eccessivi livelli di rumore: Matteoli ha rigettato la richiesta dei comuni di emanazione di una ordinanza per la riduzione immediata del traffico aereo ai livelli indicati dal Cristal, scegliendo la strada della Conferenza dei servizi”. Lo studio scientifico dell’Arpa aveva infatti indicato in 60 movimenti aerei giornalieri il volume massimo di traffico aereo sostenibile dal secondo scalo della capitale, livello che ridurrebbe il rumore prodotto dai velivoli all’interno dei valori consentiti dalle normative italiane ed europee vigenti. Il livello attuale del traffico aereo su Roma-Ciampino è di 160 movimenti giornalieri, di cui 100 low-cost e 60 di altra natura (soprattutto istituzionali e militari). “Non avremmo voluto arrivare a questo punto”, hanno detto oggi in una conferenza stampa il sindaco di Ciampino Walter Enrico Perandini e l’assessore al decentramento di Marino Stefano Cecchi: “Quando si arriva ad un’azione legale significa che la politica ha mancato in qualche parte il suo compito. Il monitoraggio sull’inquinamento acustico ha dimostrato che 14.000 cittadini sono a potenziale rischio per la salute e che per eliminare il rischio il numero massimo dei movimenti aerei deve tornare a 60 massimi a fronte dei 162 medi attuali. Oggi – hanno continuato – diffidiamo il ministro ad emettere un’ordinanza di restrizione dei voli: non ci auguriamo che si arrivi ad un’azione legale, ci auguriamo che il Ministro scelga la strada di dare mandato ad Enac di emettere un provvedimento di limitazione prima dei termini della diffida”. Per Taormina “la diffida legale a questo punto era divenuta obbligatoria. Noi continuiamo a confidare, anche conoscendo la serietà e l’impegno di Matteoli, che questa sia una iniziativa che certamente è forte, ma che ancora ci possano essere le condizioni per raggiungere l’obiettivo, ovvero quello di un immediato trasferimento dei voli in eccesso da Ciampino a Fiumicino, senza aspettare né i tempi di una conferenza dei servizi, né l’ipotetica apertura dell’aeroporto di Viterbo per il quale ci vorranno almeno 10 anni”. “Dal momento della presentazione della diffida scattano 30 giorni affinchè Matteoli provveda ad avviare il trasferimento dei voli. La sua serietà – ha concluso il legale – sarà presa in considerazione non più da noi, ma dall’autorità giudiziaria che ha aperto un fascicolo sulla vicenda”. Alla conferenza stampa hanno preso parte anche l’assessore ai trasporti della Provincia di Roma Amalia Colaceci e il presidente del comitato dei cittadini di Ciampino, Marino e X municipio di Roma Vincenzo Castagnacci.

cit off

IdV Ciampino Blog

rif. 23/07/2009

Basta?

Basta?

BASTA!!!!! PD CIAMPINESE VARA 3° RIMPASTO IN 3 ANNI ALLARGANDO LA MAGGIORANZA ALL’UDC

Il Pd ciampinese, per mano del suo sindaco Walter Enrico Perandini, compie il 3° rimpasto in soli 3 anni di legislatura offrendo all’Udc 2 assessorati, subito accettati, portando il loro numero da 8 a 10 (tutti stipendi pagati dai cittadini ciampinesi contribuenti, ovviamente!), in barba alle promesse elettorali della primavera 2006 che parlavano di riduzione dei costi della politica…..

Sono così oggi riuniti nella stessa maggioranza i 3 candidati sindaco che nel 2006 si promisero battaglia per l’amministrazione della città di Ciampino: si annoverano diifatti oltre al Perandini stesso i vari Elio Addessi, candidato per ben 2 volte con il centro-destra, e Paolo Pierantonio, ex candidato Udeur.

Si ricorda inoltre che la turpe operazione è volta solo a recuperare, invano, quei consensi perduti fra i cittadini, proponendo folli alleanze, e che non è affatto condivisa dallo stesso segretario regionale dell’Udc Luciano Ciocchetti, il quale ha apertamente manifestato perplessità e sconcerto a riguardo.

L’Italia dei Valori di Ciampino, del tutto estranea a questa vicenda e orgogliosa di marciare in completa autonomia e opposizione a questo Governo Perandini II, ha svolto questa mattina un volantinaggio (distribuendo circa 1500 volantini) per sensibilizare la popolazione ciampinese sul fatto. Al volantinaggio seguirà l’affissione di manifesti, che saranno visibili alla popolazione da fine luglio alla seconda metà di agosto.

L’Italia dei Valori pertanto prosegue la campagna di opposizione a questa amministrazione (probabilemente la peggiore che la città di Ciampino ricordi) e coglie nuovamente l’occasione per invitare tutti coloro che si sentono delusi da questo modo di fare politica, condotta dai Soliti Noti, a partecipare attivamente alla vita politica ciampinese.

Federico Vanich

IdV Ciampino

rif. 21/07/2009

La politica della cicala e della formica [di Elio Santoro]

Cicale!

Cicale!

IL GOVERNO CITTADINO  piddi’ del Sindaco perandini HA OFFERTO ALL’udc ben  DUE ASSESSORATI SUBITO ACCETTATI!

Noi vogliamo ancora crederci E vogliamo sopperire a quest’ultima chiusura di un PIDdI’ che è imploso su sé stesso, nel suo bunker, cieco E ARROGANTE, CHE BOICOTTA OGNI  REGOLA  DEMOCRATICA ED OFFENDE  LA SERIETA’ DI ITALIA DEI VALORI, TERZO PARTITO DI CIAMPINO.

Questa è l’amarezza e la tristezza: i due  nemici  amici  PD e udc CONTINUANO IN OGNI SORTA DI GIOCHI DI PARTE E DI POTERE ASSOLUTO CHE APPARTENGONO ALLA VECCHIA ITALIETTA DEL PIU’ FURBO.

Per noi, Italia dei Valori, questo viscido comportamento rappresenta una responsabilità in più perché sappiamo che dobbiamo costruire al più presto un’alternativa.

ED E’ PER QUESTO CHE ABBIAMO VOLUTO INFORMARE LA CITTADINANZA TUTTA e i nostri elettori su CIO’ CHE AVVIENE ALLE LORO SPALLE!

PER QUESTO NOI, Italia dei Valori, RIUNIREMO tutti i delusi che sono il vero partito di maggioranza, relativa e per forza assoluta: il partito degli astenuti, di coloro che non vogliono più votare, il partito di coloro che non ci credono più, per una politica vera, dalla parte dei cittadini.

Elio Santoro

IdV Ciampino

rif.  13/07/2009

L’ITALIA DEI VALORI

DICE BASTA!

DOPO L’ENNESIMO RIMPASTO DECISO DELLA GIUNTA DECISO DAL SINDACO PERANDINI, CHE HA PRODOTTO UNA MAGGIORANZA IN CUI SONO COMICAMENTE RIUNITI I TRE CANDIDATI SINDACO, CHE NELLE ULTIME AMMINISTRATIVE SI ERANO PROMESSI BATTAGLIA SBANDIERANDO PROGRAMMI PUNTUALMENTE DISATTESI

BASTA!

CON UNA CLASSE POLITICA CHE NON GOVERNA MA GESTISCE LA COSA PUBBLICA COME FOSSE UN AFFARE PRIVATO

BASTA!

CON CHI DA ANNI FA SOLO GIOCHI DI PARTE DISINTERESSANDOSI DEL BENE DELLA COLLETTIVITA’

BASTA!

CON CHI HA TRADITO LA FIDUCIA DEGLI ELETTORI ARRIVANDO A SOVVERTIRE L’ESITO DELLE ELEZIONI PUR DI ASSICURARSI IL DOMINIO ASSOLUTO SULLA CITTA’.

CON NOI PER CAMBIARE

DAVVERO

IL 2011 NON E’ COSI’ LONTANO …

GRUPPO IDV CIAMPINO

TEL: 06/88.92.07.21

BLOG: https://enricoisidori.wordpress.com/

SITO: http://www.idvciampino.it/

0 Responses to “News_Ciampino_07/07/11”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Calendario

agosto: 2017
L M M G V S D
« Gen    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Categorie

Commenti Recenti

salvatore su MANIFESTAZIONE 13 MARZO 2010 O…
Valentina73 su 17 giugno 2011 ore 21:00 diret…
Miriam Pellegrini Fe… su Come si vota? [amministrative…
web master idv ciamp… su Comunicato 05-01-2011
vincenzo su Comunicato 05-01-2011

Flickr Photos

Categorie


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: